2000-2009DioramiFormula 1On this day

7 titoli mondiali per Michael Schumacher e 700 GP per la Ferrari

Il 29 agosto 2004, Michael Schumacher si piazzò al secondo posto al gran premio del Belgio, alle spalle della McLaren di Kimi Raikkonen. Quegli otto punti conquistati permisero al pilota tedesco di assicurarsi il suo settimo titolo piloti. Una straordinaria carriera del solo uomo al mondo ad aver vinto sette titoli mondiali di Formula 1.

Gp Belgio 2004 Michael Schumacher
© Ferrari

Con voce bassa, sembrò quasi triste per non aver vinto la gara, nel giorno dei 700 GP della Ferrari. Ma l’emozione era tanta: “Certo avrei preferito conquistare il mondiale con una vittoria, ma di corse ne ho vinte tante quest’anno.

Era chiaro che prima o poi qualcuno mi avrebbe battuto. È successo ora a Raikkonen e lo ha meritato. Considerando dove ero finito, devo essere contento per come sono arrivato.

E poi vincere il settimo mondiale nel giorno del settecentesimo gran premio della Ferrari è straordinario. Il 7 è il numero giusto per noi…

Poi Schumacher si fece trasportare dall’emozione: “Sono pieno di pensieri, ma tutt’altro che triste. Sto pensando a tante cose, a tutto quello che abbiamo fatto. Non voglio parlare troppo: sono calmo e mi godo questo momento. E guardate che sono molto orgoglioso di aver raggiunto questo risultato assieme a tutta la squadra. Non sarebbe giusto farne a una sola persona, perché se sono qui è per merito di tantissime persone. Comunque martedì è il compleanno del presidente: sono contento che potrà festeggiare avendo già raggiunto entrambi i nostri obiettivi

Chiuse le porte motorhome della Ferrari si intravide Corinna, la moglie di Michael, mentre le casse pompano a tutto volume “We are the Champions” e l’inno di Mameli.

Gp Belgio 2004 Podio
© Ferrari

Per la cronaca; sul podio salì anche Rubens Barrichello con l’altra F2004. A punti anche le due Sauber di Felipe Massa e Giancarlo Fisichella, seguiti da Christian Klien con la Jaguar, poi David Coulthard su McLaren e Olivier Panis con la Toyota.

Gli argomenti della storia

Il modello

Per l’occasione, BBR ha prodotto un modello della F2004, in versione limitata in ricordo dei 700 GP della Ferrari e del mondiale numero 7 vinto da Michael Schumacher, proprio in quell’occasione. Roberto Ticozzi ha poi abbellito in modello con il figurino del pilota tedesco di Kerpen

La gallery

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 6 Finland Kimi Raikkonen
United Kingdom McLaren 01:32:35.274 44
10
10
2 1 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari 01:32:38.406 44
2
8
3 2 Brazil Rubens Barrichello
Italy Ferrari 01:32:39.645 44
6
6
4 12 Brazil Felipe Massa
Switzerland Sauber 01:32:47.778 44
8
5
5 11 Italy Giancarlo Fisichella
Switzerland Sauber 01:32:49.378 44
5
4
6 15 Austria Christian Klien
United Kingdom Jaguar 01:32:49.888 44
13
3
7 5 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren 01:32:53.244 44
4
2
8 17 France Olivier Panis
Japan Toyota 01:32:53.967 44
9
1
9 7 Italy Jarno Trulli
France Renault 01:32:57.389 44
1
0
10 16 Brazil Ricardo Zonta
Japan Toyota Engine 41
20
0
11 18 Germany Nick Heidfeld
Ireland Jordan +4 laps 40
16
0
RIT 3 Colombia Juan Pablo Montoya
United Kingdom Williams Tyre 37
11
0
RIT 4 Brazil Antônio Pizzonia
United Kingdom Williams Gearbox 31
14
0
RIT 9 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom BAR Tyre/Collision 29
12
0
RIT 21 Hungary Zsolt Baumgartner
Italy Minardi Collision 28
18
0
RIT 8 Spain Fernando Alonso
France Renault Engine 11
3
0
RIT 14 Australia Mark Webber
United Kingdom Jaguar Collision 0
7
0
RIT 10 Japan Takuma Sato
United Kingdom BAR Collision 0
15
0
RIT 20 Italy Gianmaria Bruni
Italy Minardi Collision 0
17
0
RIT 19 Italy Giorgio Pantano
Ireland Jordan Collision 0
19
0

Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close