1950-1959Formula 1On this day

Al GP di Francia del 1964, Dan Gurney regalò alla Brabham la prima vittoria in Formula 1

Il 28 giugno 1964, andò in scena il quarto appuntamento della stagione di Formula 1. I motori tornarono a rombare sul circuito di Rouen, nell’alta Normandia, riproponendo il duello tra Jim Clark e Dan Gurney.

Dan Gurney gp francia 1964
© Cahier Archive

Fu infatti l’inglese della Lotus a conquistare la pole sulla Brabham del pilota americano. John Surtees, si piazzò all’esterno della prima fila con la sua Ferrari, mentre in seconda fila si piazzarono Peter Arundell, compagno di squadra di Clark e Jack Brabham. La BRM, non riuscì a trovare l’assetto migliore, così finì per concedere a Graham Hill il sesto piazzamento al fianco di Bruce McLaren con la Cooper e Lorenzo Bandini nella seconda Ferrari 158.

Siccome le qualifiche furono anticipate Mike Hailwood decise di volare ad Assen, per correre il Gran Premio motociclistico d’Olanda: a bordo di una MV Agusta, il pilota inglese si aggiudicò la gara. Accade però, che durante la notte, uno sciopero della compagnia aerea annullò il volo di Hailwood, che per arrivare in tempo alla gara di Formula 1 fu costretto a guidare per tutta la notte per tornare a Rouen.

gp francia 1964 partenza
GP Francia 1964 – Partenza

Al via Clark prese subito il comando della gara, davanti a Gurney e Surtees. Al sesto giro, Surtees fu costretto ad una sosta forzata per la rottura di un tubo dell’olio, questo favorì Brabham che salì al terzo posto. Al 24° passaggio, Graham Hill, dopo aver perso diverso tempo, nelle prime fasi della gara riuscì a risalire fino al quarto posto. Sette giri dopo, il motore di Clark andò in fumo, lasciando a Gurney la leadership del Gran Premio. Al 37° giro Hill superò Jack Brabham: i due si diedero battaglia per venti giri, tuttavia fu l’inglese a passare per secondo, sotto la bandiera a scacchi, con meno di un secondo di distacco.
Invece Dan Gurney conquistò la sua seconda gara in carriera, regalando alla Brabham, la prima vittoria, in un mondiale di Formula 1.
Invece a punti arrivarono anche Peter Arundell con la Lotus, Richie Ginther su BRM e Bruce McLaren.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 22 United States Dan Gurney
United Kingdom Brabham 02:07:49.100 57
2
9
2 8 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom BRM 02:08:13.200 57
6
6
3 20 Australia Jack Brabham
United Kingdom Brabham 02:08:14.000 57
5
4
4 4 United Kingdom Peter Arundell
United Kingdom Lotus 02:08:59.700 57
4
3
5 10 United States Richie Ginther
United Kingdom BRM 02:10:01.200 57
9
2
6 12 New Zealand Bruce McLaren
United Kingdom Cooper-Climax +1 lap 56
7
1
7 14 United States Phil Hill
United Kingdom Cooper-Climax +1 lap 56
10
0
8 36 United Kingdom Mike Hailwood
United Kingdom Lotus +1 lap 56
13
0
9 26 Italy Lorenzo Bandini
Italy Ferrari +2 laps 55
8
0
10 34 New Zealand Chris Amon
United Kingdom Lotus +4 laps 53
14
0
11 28 France Maurice Trintignant
United Kingdom BRM +5 laps 52
16
0
12 32 United Kingdom Bob Anderson
United Kingdom Brabham +7 laps 50
15
0
RIT 16 United Kingdom Innes Ireland
United Kingdom BRP Accident 32
11
0
RIT 2 United Kingdom Jim Clark
United Kingdom Lotus Engine 31
1
0
RIT 24 United Kingdom John Surtees
Italy Ferrari Engine 6
3
0
RIT 18 United Kingdom Trevor Taylor
United Kingdom BRP Accident 6
12
0
RIT 30 Switzerland Jo Siffert
United Kingdom Brabham Clutch 4
17
0

Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close