Ayrton Senna vince la gara più corta nella storia della Formula 1


Ayrton Senna 1991

Il 3 novembre 1991, Ayrton Senna su McLaren vince il gran premio d’Australia, ultima tappa del mondiale. La gara è stata interrotta dopo soli sedici giri sugli ottantuno previsti per via delle ostili condizioni meteo. Con questo risultato la gara di Adelaide è diventata il più corto gran premio della storia della Formula 1.

Allo spegnimento dei semafori, i piloti dovettero concentrarsi a tenere le vetture in pista più che cercare di spingere sull’acceleratore. Dal decimo giro in avanti l’intensità del temporale aumentò e con essa, il numero di uscite di pista. Passando sotto il traguardo per la sedicesima volta Senna chiese a gesti di interrompere la corsa e fu accontentato. La direzione di gara decise di stilare la classifica finale in base all’ordine dei piloti al termine del giro numero 14.

Alla fine la gara fu vinta da Ayrton Senna, davanti alla Williams – Renault di Nigel Mansell e l’altra McLaren del compagno Gerhard Berger, che non partecipò alla cerimonia del podio perchè si ferì nelle ultime fasi della corsa. Essendo stato percorso meno del 75% della distanza originariamente prevista, i piloti e le scuderie ricevettero solo metà del punteggio.

Il pilota brasiliano ormai già campione del mondo già campione del mondo salutò il connazionale Nelson Piquet che decise di salutare il mondo della F1, ma non di appendere al chiodo il casco.

Se ti è piaciuto condividilo sui social. Ti sarò eternamente grato.