1990-1999On this day

Ayrton Senna vince la gara più corta nella storia della Formula 1

Il 3 novembre 1991, Ayrton Senna su McLaren vince il gran premio d’Australia, ultima tappa del mondiale. La gara è stata interrotta dopo soli sedici giri sugli ottantuno previsti per via delle ostili condizioni meteo. Con questo risultato la gara di Adelaide è diventata il più corto gran premio della storia della Formula 1.

Allo spegnimento dei semafori, i piloti dovettero concentrarsi a tenere le vetture in pista più che cercare di spingere sull’acceleratore. Dal decimo giro in avanti l’intensità del temporale aumentò e con essa, il numero di uscite di pista. Passando sotto il traguardo per la sedicesima volta Senna chiese a gesti di interrompere la corsa e fu accontentato. La direzione di gara decise di stilare la classifica finale in base all’ordine dei piloti al termine del giro numero 14.

Alla fine la gara fu vinta da Ayrton Senna, davanti alla Williams – Renault di Nigel Mansell e l’altra McLaren del compagno Gerhard Berger, che non partecipò alla cerimonia del podio perchè si ferì nelle ultime fasi della corsa. Essendo stato percorso meno del 75% della distanza originariamente prevista, i piloti e le scuderie ricevettero solo metà del punteggio.

Il pilota brasiliano ormai già campione del mondo già campione del mondo salutò il connazionale Nelson Piquet che decise di salutare il mondo della F1, ma non di appendere al chiodo il casco.

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 1 Brazil Ayrton Senna
United Kingdom McLaren 00:24:34.899 14
1
5
2 5 United Kingdom Nigel Mansell
United Kingdom Williams 00:24:36.158 14
3
3
3 2 Austria Gerhard Berger
United Kingdom McLaren 00:24:40.019 14
2
2
4 20 Brazil Nelson Piquet
Italy Benetton 00:25:05.002 14
5
1.5
5 6 Italy Riccardo Patrese
United Kingdom Williams 00:25:25.436 14
4
1
6 27 Italy Gianni Morbidelli
Italy Ferrari 00:25:25.968 14
8
0.5
7 21 Italy Emanuele Pirro
Italy Dallara 00:25:27.260 14
13
0
8 33 Italy Andrea de Cesaris
Ireland Jordan 00:25:35.330 14
12
0
9 32 Italy Alessandro Zanardi
Ireland Jordan 00:25:50.466 14
16
0
10 4 Italy Stefano Modena
United Kingdom Tyrrell 00:25:55.269 14
9
0
11 12 United Kingdom Johnny Herbert
United Kingdom Lotus 00:25:56.972 14
21
0
12 22 Finland Jyrki Järvilehto
Italy Dallara 00:26:13.418 14
11
0
13 9 Italy Michele Alboreto
United Kingdom Footwork 00:26:14.202 14
15
0
14 15 Brazil Maurício Gugelmin
United Kingdom Leyton House +1 lap 13
14
0
15 10 Italy Alex Caffi
United Kingdom Footwork +1 lap 13
23
0
16 24 Brazil Roberto Moreno
Italy Minardi +1 lap 13
18
0
17 8 United Kingdom Mark Blundell
United Kingdom Brabham +1 lap 13
17
0
18 26 France Érik Comas
France Ligier +1 lap 13
22
0
19 11 Finland Mika Häkkinen
United Kingdom Lotus +1 lap 13
25
0
20 16 Austria Karl Wendlinger
United Kingdom Leyton House +2 laps 12
26
0
RIT 23 Italy Pierluigi Martini
Italy Minardi Spun Off 8
10
0
RIT 19 Germany Michael Schumacher
Italy Benetton Spun Off 5
6
0
RIT 28 France Jean Alesi
Italy Ferrari Accident 5
7
0
RIT 34 Italy Nicola Larini
Italy Lambo Spun Off 5
19
0
RIT 25 Belgium Thierry Boutsen
France Ligier Accident 5
20
0
RIT 3 Japan Satoru Nakajima
United Kingdom Tyrrell Spun Off 4
24
0
DNQ 30 Japan Aguri Suzuki
France Larrousse No Time 0

0
DNQ 7 United Kingdom Martin Brundle
United Kingdom Brabham No Time 0

0
DNQ 35 Belgium Eric van de Poele
Italy Lambo No Time 0

0
DNQ 29 France Bertrand Gachot
France Larrousse No Time 0

0
DNPQ 14 Italy Gabriele Tarquini
Italy Fondmetal No Time 0

0
DNPQ 31 Japan Naoki Hattori
Italy Coloni No Time 0

0

Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close