2000-2009Formula 1On this day

Barrichello primo imperatore

Alla vigilia del gran premio di Cina la Ford annuncia che l’intero reparto F1 é in vendita.

I risultati ottenuti non sono accettabili per un marchio cosi’ glorioso ma soprattutto la casa Americana é conscia che per vincere in formula uno sono necessari degli investimenti ingenti E continui a fronte di un ritorno commerciale non adeguato ragione per cui decide di ritirarsi.

Un altro fatto che fa parlare molto nel paddock, è il licenziamento di Trulli dalla Renault.

Briatore, manager del pilota ma anche team manager della squadra francese non ha accettato La firma del proprio pilota per correre con la Toyota senza comunicare nulla al team.

Il primo gran premio di Cina però fa parlare per l’enorme afflusso di pubblico e l’entusiasmo Dimostrato per le macchine da corsa, specialmente per la Ferrari, e il rumore dei motori, aspetto coreografico non secondario nelle corse di F1.

In Cina a farla da padrona è Rubens Barrichello, il brasiliano conquista la sua seconda pole Consecutiva davanti alla McLaren di Raikkonen, considerato a Maranello l erede naturale di Schumacher. E il tedesco campione del mondo? Schumacher durante il suo giro cronometrato Compie un testacoda rientra ai box e deve partire dal fondo della griglia.

gp cina 2004 ferrari
© Ferrari

Al via del GP di Cina 2004 il brasiliano della Ferrari tiene la testa davanti a Raikkonen e Alonso mentre nelle retrovie Schumacher incontra delle difficolta’ a rimontare sembra per qualche problema di trazione.

gp cina 2004 partenza
© Ferrari

Al sesto passaggio si mette in luce Button che si porta a ridosso di Alonso e lo supera andando Ad occupare la terza posizione. Button sembra in forma smagliante, fa segnare diverse volte il Miglior tempo sul giro e si appresta a minacciare la leadership di Barrichello e Raikkonen.

Schumacher con una Ferrari stranamente claudicante si tocca con Klien e deve ricorrere ai Box per riparare i danni dall’urto.

In testa Rubens Barrichello deve sfruttare tutta la sua F2004 per tenere dietro la McLaren di Raikkonen.

Il finlandese riesce a tenersi in scia alla macchina del brasiliano e nemmeno il primo giro Di soste ai box riesce a scompigliare l’ordine di gara; solo Button riesce ad avvicinarsi alla copia Di testa per passare primo quando inizia la seconda tornata di pit stop.

In coda al gruppo, Schumacher fora una gomma e deve abbandonare ogni velleità per la corsa Cinese.

Raikonen al 36 giro effettua la sua terza sosta, tornando in pista alle spalle di Button, passato in seconda posizione e impegnato ad avvicinare il brasiliano in testa alla gara.

gp cina 2004 pit stop
© Ferrari

Il box Ferrari incita Barrichello a spingere al massimo perché il vantaggio su Button in quel momento
Non è sufficiente a farlo uscire in testa dopo il rifornimento fatto sta che la Ferrari numero 2 comincia A girare su tempi da qualifica e dopo il rifornimento al 42 giro esce ancora in testa.

Gli ultimi giri del brasiliano sono una passerella trionfale, con andamento ad elastico gli avversari Si avvicinano ma mai troppo per insidiargli la posizione e va a vincere davanti a Button e Raikkonen.

Nel gran giorno della Ferrari e di Barrichello, qualche mala lingua nei box dice che il brasiliano ha vinto perché gli hanno dato la macchina di Schumacher…

L’ODINE DI ARRIVO del GP di Cina 2004

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 2 Brazil Rubens Barrichello
Italy Ferrari 01:29:12.420 56
1
10
2 9 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom BAR 01:29:13.455 56
3
8
3 6 Finland Kimi Raikkonen
United Kingdom McLaren 01:29:13.889 56
2
6
4 8 Spain Fernando Alonso
France Renault 01:29:44.930 56
6
5
5 3 Colombia Juan Pablo Montoya
United Kingdom Williams 01:29:57.613 56
10
4
6 10 Japan Takuma Sato
United Kingdom BAR 01:30:07.211 56
18
3
7 11 Italy Giancarlo Fisichella
Switzerland Sauber 01:30:17.874 56
7
2
8 12 Brazil Felipe Massa
Switzerland Sauber 01:30:32.500 56
4
1
9 5 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren 01:30:33.039 56
9
0
10 14 Australia Mark Webber
United Kingdom Jaguar +1 lap 55
11
0
11 7 Canada Jacques Villeneuve
France Renault +1 lap 55
12
0
12 1 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari +1 lap 55
20
0
13 18 Germany Nick Heidfeld
Ireland Jordan +1 lap 55
14
0
14 17 France Olivier Panis
Japan Toyota +1 lap 55
8
0
15 19 Germany Timo Glock
Ireland Jordan +1 lap 55
16
0
16 21 Hungary Zsolt Baumgartner
Italy Minardi +3 laps 53
19
0
RIT 20 Italy Gianmaria Bruni
Italy Minardi Wheel 38
17
0
RIT 4 Germany Ralf Schumacher
United Kingdom Williams Collision 37
5
0
RIT 16 Brazil Ricardo Zonta
Japan Toyota Transmission 35
13
0
RIT 15 Austria Christian Klien
United Kingdom Jaguar Collision 11
15
0

Federico Sandoli

Esperto di logistica e trasporti, sempre pronto a recepire le novità ed a proporre soluzioni operative innovative. Lettore accanito, con una passione particolare per la scienza, la medicina ed…i supereroi. Iscritto al Club Ferrari di Maranello dalla nascita, curo da sempre la mia passione per la Ferrari e la F1 in genere. Colleziono modellini che posiziono rigorosamente in funzione del periodo dell’anno e degli eventi legati a piloti e case costruttori e custodisco gelosamente alcune lettere autografe oggetto di uno scambio di corrispondenza con l’Ing. Ferrari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button