fbpx
1950-1959Formula 1On this day

Dalla vittoria di Books alla tragedia di Collins al GP Germania 1958

Il 3 agosto la Formula 1 si spostò dalla Gran Bretagna alla Germania per l’ottavo appuntamento della stagione 1958. .

Il GP di Germania 1958 andò in scena sul tortuose e lunghissimo Nürburgring e questo permise agli organizzatori di far correre insieme alle vetture della massima serie anche quelle di Formula 2.
Si iscrissero 26 vetture, a parte la Maserati di Troy Ruttman che aveva avuto un problema con la fornitura dei motori e quindi fu ritirata e non partecipò al week-end tedesco.

Tuttavia nella flotta delle vetture di Formula 2 c’era anche la futura stella Bruce McLaren, che fece il suo debutto in F1 mentre per Phil Hill debuttò con una Ferrari Dino 156 F2.

Qualifiche

Durante le qualifiche fu Mike Hawthorn a far segnare il miglior tempo affiancato dai piloti Vanwall Tony Brooks e Stirling Moss e dall’altra Ferrari di Peter Collins.
In una griglia a 4-3-4, Wolfgang Von Trips su Ferrari e le due Cooper di Roy Salvadori e Maurice Trintignant occupavano la seconda. In terza fila si piazzarono le due BRM di Harry Schell e Jean Behra, poi Phil Hill con la Ferrari 156 e Ian Burgess con la Cooper T43: quest’ultimi due erano alla guida di due monoposto di F2 con motori ad alta efficienza.

La gara

Al via Moss partì a fionda portandosi al comando, seguito da Brooks che alla fine del primo giro perse la posizione a vantaggio di Hawthorn e Collins. Al quarto giro Moss, dovette abbandonare la gara per un guasto ad un magnete, lasciando la leadership ai due piloti Ferrari, mentre Brooks si accodò ma con un distacco consistente. Mentre Collins e Hawthorn si davano battaglia, la Vanwall dell’inglese iniziò a guadagnare terreno raggiungendo il duo di testa nel corso del nono giro. Nella tornata successiva Brooks puntò Hawthorn sorpassandolo e mettendo Collins nel mirino. Il sorpasso della Vanwall numero 8 e la momentanea leadership arrivò ben presto mentre Collins tentò di tenere il ritmo.
Al decimo giro l’errore fatale dell’inglese della Ferrari che andò largo al Pflanzgarten; la vettura finì in un fosso ribaltandosi catapultò Collins contro un albero. Trasportato d’urgenza all’ospedale di Bonn morì dopo qualche ora.

Nel frattempo Hawthorn riuscì ad evitare per un pelo di essere coinvolto nell’incidente ma finì per ritirarsi per un guasto alla frizione. Brooks rimase solo al comando davanti a Salvadori, Trintignant e Von Trips che si aggiudicò gli ultimi punti disponibili. Da segnalare l’ottimo quinto posto di Bruce McLaren.

Con questa il circus perde uno dei piloti più apprezzati sia per la sua sportività che per le sue capacità di guida.

GP Germania 1958: l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 8 United Kingdom Tony Brooks
United Kingdom Vanwall 02:21:15.000 15
2
8
2 10 United Kingdom Roy Salvadori
United Kingdom Cooper-Climax 02:24:44.700 15
6
6
3 11 France Maurice Trintignant
United Kingdom Cooper-Climax 02:26:26.200 15
7
4
4 4 Germany Wolfgang von Trips
Italy Ferrari 02:27:31.300 15
5
3
5 20 New Zealand Bruce McLaren
United Kingdom Cooper-Climax 02:27:41.300 15
12
0
6 21 Germany Edgar Barth
Germany Porsche 02:27:47.400 15
13
0
7 26 United Kingdom Ian Burgess
United Kingdom Cooper-Climax 02:28:14.300 15
11
0
8 30 United Kingdom Tony Marsh
United Kingdom Cooper-Climax 02:28:24.900 15
14
0
9 23 United States Phil Hill
Italy Ferrari 02:29:00.500 15
10
0
10 12 United Kingdom Henry Clifford Allison
United Kingdom Lotus +2 laps 13
24
0
11 28 United Kingdom Ivor Bueb
United Kingdom Lotus +2 laps 13
16
0
RIT 3 United Kingdom Mike Hawthorn
Italy Ferrari Clutch 11
1
0
RIT 2 United Kingdom Peter Collins
Italy Ferrari Fatal Accident 10
4
0
RIT 22 Germany Wolfgang Seidel
United Kingdom Cooper-Climax Suspension 9
17
0
RIT 6 United States Harry Schell
United Kingdom BRM Brakes 9
8
0
RIT 27 Belgium Christian Goethals
United Kingdom Cooper-Climax Fuel pump 4
23
0
RIT 25 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom Lotus Oil pipe 4
22
0
RIT 5 France Jean Behra
United Kingdom BRM Suspension 4
9
0
RIT 18 Netherlands Carel Godin de Beaufort
Germany Porsche Engine 3
15
0
RIT 17 Germany Hans Herrmann
Italy Maserati Engine 3
20
0
RIT 7 United Kingdom Stirling Moss
United Kingdom Vanwall Magneto 3
3
1
RIT 19 United Kingdom Dick Gibson
United Kingdom Cooper-Climax Engine 2
18
0
RIT 29 United Kingdom Brian Naylor
United Kingdom Cooper-Climax Fuel pump 1
25
0
RIT 24 Australia Jack Brabham
United Kingdom Cooper-Climax Collision 1
19
0
RIT 16 Sweden Jo Bonnier
Italy Maserati Accident 1
21
0
DNS 14 United States Troy Ruttman
Italy Maserati Engine 0

0

PHOTO CREDITS
motorsport.com
Pubblicità

Silvano Lonardo

Mi occupo di Digital Strategist. Appassionato di Formula 1, ciclismo, pallamano e Lego. Insegnante di nuoto e due volte papà.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio