2000-2009On this day

Felipe Massa vince, ma a festeggiare è Lewis Hamilton

Il 2 novembre 2008, Felipe Massa vince il gran premio del Brasile, davanti al proprio pubblico, davanti a a Fernando Alonso su Renault e al compagno di squadra Kimi Raikkonen, ma la vittoria del mondiale è andata a Lewis Hamilton con la McLaren-Mercedes.
Il pilota inglese vince per la prima volta in carriera e diviene il più giovane campione del mondo della storia della Formula 1.

Arrivati a San Paolo del Brasile, per l’ultima gara della stagione 2008, troviamo Lewis Hamilton leader del mondiale con 7 punti di vantaggio su Felipe Massa, mentre per il campionato costruttori, la Ferrari, comanda la classifica con 11 punti sulla McLaren.
La qualifica accende la speranza nel brasiliano, conquistando la pole, segregando il diretto rivale al quarto posto. Sigillando le posizioni, non basterebbe a Felipe Massa per conquistare il titolo iridato. C’è bisogno di un miracolo e sperare che Lewis Hamilton non arrivi quinto.
In gara Massa, Trulli e Raikkonen, partiti davanti a tutti, tengono le posizioni su pista bagnata, ma in netto miglioramento. Il walzer dei pit-stop mischia le carte in tavola con la gara che diventa un tira e molla fra il brasiliano e l’inglese della McLaren.

Il colpo di scena al giro 68 con Felipe in testa davanti ad Alonso, Kimi, Glock, Hamilton e Vettel che passa agevolmente Hamilton in crisi di gomme al giro 69. Con questa classifica il mondiale piloti rimane a Maranello. Intanto Felipe Massa passa sotto la bandiera a scacchi e vince per la seconda volta nella sua carriera davanti al proprio pubblico. Tutti pronti a festeggiare, ma Lewis Hamilton a poche curve dalla fine, si riprendersi il quinto posto approfittando della difficoltò di Glock, con gomme da asciutto.

La gara finisce con la vittoria di Felipe Massa e con il quinto posto a Lewsi Hamilton che vale il titolo mondiale piloti per l’inglese della McLaren. La Ferrari, invece, grazie al piazzamento dei propri alfieri in prima e terza posizione si aggiudica matematicamente il suo sedicesimo titolo costruttori, l’ottavo negli ultimi dieci anni.

Le parole di Felipe Massa

E’ stata una giornata emozionante. Abbiamo fatto tutto alla perfezione ed eravamo quasi riusciti a farcela. Poi, quando già avevo tagliato il traguardo, Rob mi ha detto che Hamilton era quinto e che quindi ili titolo andava a lui per un punto. Lo sport è fatto di queste cose e dobbiamo accettarlo. Complimenti a Lewis: chi fa più punti si merita il titolo. Sono molto orgoglioso di tutta la squadra e di quanti mi hanno dato il loro supporto durante questa fantastica stagione. Oggi dobbiamo essere felici per quello che abbiamo fatto: abbiamo portato a casa il titolo Costruttori e so quanto sia importante per la squadra. E’ stata una stagione fatta di alti e bassi e abbiamo imparato tanto, dalle cose buone e dai nostri errori. Lascio Interlagos a testa alta perché ho vinto ancora una volta davanti al mio pubblico e perché questo è un giorno che resta indimenticabile. Ora voglio fare festa con la mia famiglia, i miei amici e la mia squadra: ce lo meritiamo!

Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close