fbpx
12 Ore di Sebring1910-19191990-199924 ore di Le MansBiografieFormula 1On this day

George Abecassis, un pilota inglese di talento

George Abecassis nasce il 21 marzo 1913 a Chertsey, una cittadina del sud dell’Inghilterra. Sin da piccolo dimostra una grande passione per le corse automobilistiche.

Nel 1938, poco prima dello scoppio della seconda guerra mondiale, inizia la sua carriera agonistica partecipando al Crystal Palace Grand Prix e al Imperial Grand Prix, dove arriva secondo. L’anno successivo vince l’Imperial Grand Prix.

Durante la guerra, Abecassis presta servizio come pilota di bombardieri. Ha il compito di introdurre paracadutisti nel territorio tedesco e, in seguito, fa parte del Moon Squadrons, un gruppo di piloti che hanno il compito di introdurre di notte spie inglesi sul suolo francese.

Dopo la guerra, Abecassis riprende a correre. Nel 1947 partecipa al Gran Premio delle Nazioni di Ginevra, ma è costretto al ritiro. L’anno successivo partecipa al Jersey Road Street a Helie e al British Empire Trophy a Douglas, dove si ritira, e arriva secondo al Gran Premio di F2 a Caracalla.

Nel 1948 partecipa nuovamente al Jersey Road Street a Helie, dove arriva secondo, e si ritira al British Empire Trophy a Douglas. Nel 1949 partecipa al Richmond Trophy a Goodwood, dove arriva sesto, al Gran Premio di Gran Bretagna, dove arriva settimo, al Madgwick Cup, dove arriva quinto, e si ritira al Gran Premio di Francia, al Gran Premio d’Olanda e al Petit Cyl.

Nel 1950 si ritira al Gran Premio di Parigi, al Goodwood Trophy e arriva sesto al Richmond Trophy con una Alta Gp. L’anno successivo arriva al quinto posto al Gran Premio Centenario Colombia disputato a Genova e secondo al Winfield F2 Cup. Partecipa anche al Gran Premio di Svizzera, gara valida per il campionato del mondo di Formula 1, ma è costretto al ritiro. Tuttavia, vince la sua classe alla 24 ore di Le Mans con un’Austin Martin.

Nel 1952 non si qualifica al Daily Express Trophy a Silverstone, si ritira al Lavant Cup e arriva quarto al Richmond Trophy. Partecipa nuovamente al Gran Premio di Svizzera, ma è costretto al ritiro.

Nel 1953 finisce secondo alla 12 ore di Sebring con Reg Parnell. Continua a correre nelle gare nazionali fino alla morte del suo amico John Heath alla Mille Miglia nel 1956. L’anno successivo si ritira dalle corse automobilistiche e diventa commerciante.

Muore il 18 dicembre 1991 all’età di 78 anni.

Pubblicità

Silvano Lonardo

Mi occupo di Digital Strategist. Appassionato di Formula 1, ciclismo, pallamano e Lego. Insegnante di nuoto e due volte papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio