1990-1999On this day

Gerhard Berger vince il Gran Premio di Germania

Il 31 luglio 1994, Gerhard Berger vinse il Gran Premio di Germania, nono round del Mondiale di Formula 1, andato in scena nel tempio della velocità di Hockenheim.
Fu una gara che tutti gli appassionati nostalgici del Circus sicuramente ricorderanno.
gp germania 1994 partenzaAlla partenza successe il finimondo, con Hakkinen che tagliò la strada alla Williams di Coulthard causando un incidente multiplo che coinvolse altre sei vetture.

Poi al 15esimo giro, il dramma di Jos Verstappen: al rientro ai box, i meccanici della Benetton sfilarono troppo velocemente il bocchettone della benzina, che fuoriuscì sul retrotreno della B194 prendendo fuoco.
Le fiamme accerchiarono il pilota olandese ma furono prontamente domate, causando a Jos solamente qualche ustione.

Gp Germania 1994 Jos Verstappen
Gp Germania 1994 Jos Verstappen

Con anche Schumacher fuori dai giochi per il cedimento del propulsore Ford della sua Benetton e le due Williams di Hill e Coulthard ormai attardate per essere rientrate subito ai box dopo l’incidente in partenza.
La gara fu vinta dalla Ferrari V12 del pilota austriaco Gerhard Berger, seguito da entrambe le Ligier motorizzate Renault di Olivier Panis ed Eric Barnard.

Questa vittoria divenne particolare per la scuderia di Maranello perchè fu la prima con alla presidenza Luca Di Montezemolo ed interruppe un digiuno che durava da 58 gare.

Le parole di Berger a fine gara: “Vincere con la Ferrari è qualcosa di speciale, che nessun’altra squadra può fare per un pilota. E’ un giorno davvero straordinario per me e per la squadra, che ha atteso questa vittoria per così tanto tempo”.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 28 Austria Gerhard Berger
Italy Ferrari 01:22:37.272 45
1
10
2 26 France Olivier Panis
France Ligier 01:23:32.051 45
12
6
3 25 France Éric Bernard
France Ligier 01:23:42.314 45
14
4
4 9 Brazil Christian Fittipaldi
United Kingdom Footwork 01:23:58.881 45
17
3
5 10 Italy Gianni Morbidelli
United Kingdom Footwork 01:24:07.816 45
16
2
6 20 France Érik Comas
France Larrousse 01:24:22.717 45
22
1
7 19 Monaco Olivier Beretta
France Larrousse +1 lap 44
24
0
8 0 United Kingdom Damon Hill
United Kingdom Williams +1 lap 44
3
0
RIT 32 France Jean-Marc Gounon
United Kingdom Simtek Engine 39
26
0
RIT 31 Australia David Brabham
United Kingdom Simtek Clutch 37
25
0
RIT 5 Germany Michael Schumacher
Italy Benetton Engine 20
4
0
RIT 8 United Kingdom Martin Brundle
United Kingdom McLaren Engine 19
13
0
RIT 2 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom Williams Electrical 17
6
0
RIT 6 Netherlands Jos Verstappen
Italy Benetton Fire 15
19
0
RIT 3 Japan Ukyo Katayama
United Kingdom Tyrrell Throttle 6
5
0
RIT 27 France Jean Alesi
Italy Ferrari Electrical 1
2
0
RIT 4 United Kingdom Mark Blundell
United Kingdom Tyrrell Collision 0
7
0
RIT 7 Finland Mika Häkkinen
United Kingdom McLaren Collision 0
8
0
RIT 30 Germany Heinz-Harald Frentzen
Switzerland Sauber Collision 0
9
0
RIT 15 United Kingdom Eddie Irvine
Ireland Jordan Collision 0
10
0
RIT 14 Brazil Rubens Barrichello
Ireland Jordan Collision 0
11
0
RIT 12 United Kingdom Johnny Herbert
United Kingdom Lotus Collision 0
15
0
RIT 29 Italy Andrea de Cesaris
Switzerland Sauber Collision 0
18
0
RIT 23 Italy Pierluigi Martini
Italy Minardi Collision 0
20
0
RIT 11 Italy Alessandro Zanardi
United Kingdom Lotus Collision 0
21
0
RIT 24 Italy Michele Alboreto
Italy Minardi Collision 0
23
0
DNQ 34 France Bertrand Gachot
United Kingdom Pacific No Time 0

0
DNQ 33 France Paul Belmondo
United Kingdom Pacific No Time 0

0

Topics
Pubblicità

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close