fbpx
2010-2019Formula 1On this day

GP Abu Dhabi 2017, è Bottas l’ultimo vincitore della stagione, Vettel sul podio

Terza vittoria stagionale e in carriera per Valtteri Bottas, che nonostante la pressione esercitata da Lewis Hamilton ha sempre mantenuto il comando, rintuzzando gli attacchi del britannico, che negli ultimi giri ha gettato la spugna. Per la Mercedes si tratta di una doppietta importantissima, che sancisce il loro dominio anche nel 2017, anno di introduzione delle nuove monoposto. Terzo posto per Sebastian Vettel, che ha però difeso la seconda piazza in campionato da Bottas, conquistata per 12 punti.

Per Vettel, è di gran lunga la miglior stagione da quando è in rosso, con il titolo consolatorio di vice-campione e 5 successi. Un’altra piccola gioia per la Ferrari èrappresentata dal quarto posto di Kimi Raikkonen in campionato, arrivato con il ritiro per problemi idraulici di Daniel Ricciardo. Kimi ha chiuso anche il GP in quarta piazza, davanti a Max Verstappen che le ha provate tutte per avere la meglio.

Altri articoli interessanti

Ottimo sesto ha chiuso Hulkenberg, davanti a Perez, Ocon e Alonso, che chiude l’esperienza con la Honda raggranellando 2 punticini. Massa termina la carriera con un 10° posto, davanti a Grosjean e l’altra McLaren-Honda di Vandoorne.

Le qualifiche del GP di Abu Dhabi 2017

Giù il cappello a Valtteri Bottas, che con un giro superlativo porta la sua W08 in pole beffando Hamilton per quasi 2 decimi. Per Bottas, è la seconda pole di fila dopo Interlagos, quando ebbe la meglio su Sebastian Vettel. Partire al palo, però, non è garanzia di vittoria: quest’anno, infatti, Valtteri ha concretizzato la pole in vittoria solo in Austria. L’impresa non gli è riuscita in Bahrain e nemmeno due settimane fa, in Brasile.

Gp Abu Dhabi 2017 Valtteri bottas e Lewis Hamilton
© Mercedes Press Area

Vedremo come andrà domani, di certo il finlandese dovrà vedersela col compagno Hamilton, che partirà al suo fianco. Lewis le ha provate tutte per strappare la pole a Bottas, ma un ultimo settore sottotono nel tentativo finale gli ha impedito di andare più in là della seconda piazza. Nella fila successiva scatteranno Vettel e Ricciardo, con Ferrari e Red Bull apparse un po’ in sordina. La SF70H perde troppo nel tratto misto, coincidente con l’ultimo settore. Stesso discorso per la RB13, che sul dritto raggiunge buone velocità ma nell’ultimo settore paga dazio.

Dietro di loro, Raikkonen, scalzato dalla seconda fila da Ricciardo all’ultimo secondo, e Verstappen, apparso un po’ sottotono rispetto all’australiano. Settimo tempo per Hulkenberg, che salva il bilancio della Renault, precedendo le Force India di Perez (8°) e Ocon (9°), oltre a Felipe Massa, che chiude 10° l’ultima qualifica della carriera.

Undicesima casella per Alonso, tredicesima per Vandoorne: entrambe le McLaren sono visibilmente peggiorate rispetto alle FP3, dove si erano piazzate ampiamente nella top ten con un 7° e 8° tempo. Tra di loro, 12° scatterà Carlos Sainz sulla Renault. Da segnalare infine la debacle Toro Rosso, che tra mille difficoltà legate a una power unit Renault tutt’altro che affidabile piazza Gasly  in 17° piazza ed Hartley addirittura in ultima.

La griglia di partenza del GP di Abu Dhabi 2017

Pos No Pilota Team Tempo Giri
1 77 Finland Valtteri Bottas
Germany Mercedes 01:36.231 18
2 44 United Kingdom Lewis Hamilton
Germany Mercedes 01:36.403 19
3 5 Germany Sebastian Vettel
Italy Ferrari 01:36.777 18
4 3 Australia Daniel Ricciardo
Austria Red Bull 01:36.959 16
5 7 Finland Kimi Raikkonen
Italy Ferrari 01:36.985 17
6 33 Netherlands Max Verstappen
Austria Red Bull 01:37.328 19
7 27 Germany Nico Hulkenberg
France Renault 01:38.282 14
8 11 Mexico Sergio Pérez
United Kingdom Force India 01:38.374 17
9 31 France Esteban Ocon
United Kingdom Force India 01:38.397 17
10 19 Brazil Felipe Massa
United Kingdom Williams 01:38.550 18
11 14 Spain Fernando Alonso
United Kingdom McLaren 01:38.636 12
13 2 Belgium Stoffel Vandoorne
United Kingdom McLaren 01:38.808 9
14 20 Denmark Kevin Magnussen
United States Haas 01:39.298 16
15 18 Canada Lance Stroll
United Kingdom Williams 01:39.646 14
16 8 France Romain Grosjean
United States Haas 01:39.516 10
17 10 France Pierre Gasly
Italy Toro Rosso 01:39.724 9
18 94 Germany Pascal Wehrlein
Switzerland Sauber 01:39.930 9
19 9 Sweden Marcus Ericsson
Switzerland Sauber 01:39.994 9
20 28 New Zealand Brendon Hartley
Italy Toro Rosso 01:40.471 8

La gara

Valtteri Bottas vince l’ultimo evento della Formula 1 2017 sfruttando la partenza dalla pole position. Seconda posizione per Lewis Hamilton che ha provato, senza successo, ad incalzare il compagno di team nella parte centrale della gara. Il podio è chiuso da Sebastian Vettel ma oggi la Rossa non ha dimostrato il passo per potersela giocare con le due Frecce d’Argento.

Si è così chiusa la quarta stagione dei motori ibridi, la prima dal nuovo cambio regolamentare che ha coinvolto l’aerodinamica delle vettura; Mercedes si conferma campione e lo fa anche nell’ultima gara dell’anno grazie ad una prestazione maiuscola dei due piloti del team. Dopo l’unico cambio gomma Hamilton ha provato ad insidiare il finlandese senza mai riuscire ad sferrare un attacco.

Ferrari in terza e quarta posizione ma distante dal ritmo Mercedes: Sebastian Vettel ha chiuso terzo ma a venti secondi dal vincitore, più lontano Kimi Raikkonen che si è dovuto difendere per tutta la gara da Max Verstappen, sfortunato, invece, Daniel Ricciardo che poco prima della metà di gara si è dovuto arrendere per un problema idraulico alla sua RB13.

La sesta posizione di Nico Hulkenberg consegna a Renault la sesta posizione costruttori dietro di lui hanno chiuso le Force India rispettivamente di Sergio Perez ed Esteban Ocon. Nona posizione per Fernando Alonso seguito da Felipe Massa, per il pilota brasiliano si è trattato dell’ultima gara della sua carriera in Formula 1.

Il GP di Abu Dhabi 2017 oltre al ritiro di Daniel Ricciardo ha visto il KO di Carlos Sainz che si è dovuto fermare a causa di una gomma non ben fissata durante la sosta ai box. Ora appuntamento al 2018 ricordano che la prossima stagione prenderà il via il 25 marzo, come ormai di consueto, in Australia.

Gp Abu Dhabi 2017 Valtteri bottas
© Mercedes Press Area

Valtteri Bottas: “La gara si è decisa in partenza

“Sicuramente è il modo migliore per finire la stagione. Ho tenuto tutto più o meno sotto controllo, anche se Lewis a tratti si è avvicinato molto, quindi non c’era margine d’errore. La partenza è stata un po’ il momento chiave, come lo era stata, ma in negativo, anche a San Paolo. Comunque non ho mai avuto momento di panico e sono contento di essere riuscito a vincere la gara. È stato bello riuscire a tornare su grandi livelli. Ho fatto la pole per due gare di fila e oggi sono anche riuscito a vincere la gara. E’ una bella sensazione perché con la squadra abbiamo lavorato molto sodo per cercare di risolvere i problemi che ci hanno tormentati su alcuni circuiti. ora credo che molti di questi problemi sono alle mie spalle e mi sento un pilota molto migliore rispetto a cinque gare fa.”

Gp Abu Dhabi 2017 Lewis Hamilton
© Pirelli Press Area

Lewis Hamilton: “Bravo Valtteri ma io ero più veloce

“Non penso che Valtteri fosse più veloce, anche se era molto rapido. Io ero sempre ad un secondo, ma questa è una delle piste più difficili per inseguire chi ti sta davanti. In alcuni punti lo riprendevo, ma poi perdevo terreno perché accusavo un calo di carico. Comunque ha fatto un gran lavoro e gli faccio i complimenti. Si, potrò affrontare l’inverno con il sorriso, ma soprattutto con una sensazione di forza, che è più importante a livello personale, perché anche oggi ho fatto una gara molto solida. Sono molto fiero di come ho corso quest’anno, ho commesso pochissimi errori e questo è un aspetto molto positivo, che ci mette in una buonissima posizione per ricominciare l’anno prossimo”.

Gp Abu Dhabi 2017 sebastian vettel
© Ferrari Press Area

Sebastian Vettel: “Ho dato il massimo, ma ci manca ancora qualcosa

“E’ stata una gara solitaria, all’inizio ho fatto tutto il possibile, ma dopo 3 o 4 giri non sono riuscito ad andare più veloce. Nella seconda parte della gara ho preso il ritmo e penso di aver avuto un passo gara migliore, ma non abbastanza per raggiungere le due Mercedes. Avevo spinto troppo durante i primi giri, perciò ho dovuto concludere la gara risparmiando sul carburante, in modo da arrivare alla fine. L’anno prossimo spingeremo insieme a tutta la squadra e faremo del nostro meglio: quest’anno non siamo stati abbastanza forti e abbiamo perso tanti punti, non siamo stati all’altezza della Mercedes. Per noi le vacanze non esistono: lavoreremo tanto anche quest’inverno. Siamo certamente migliorati rispetto all’anno scorso, ma non è ancora abbastanza, ci manca ancora qualcosa. Siamo ancora distanti dalle Mercedes e dobbiamo concentrarsi sui dettagli per vincere.

GP Abu Dhabi 2017: l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Fast Lap Led Griglia Punti
1 77 Finland Valtteri Bottas
Germany Mercedes 01:34:14.062 55
01:40.650
52
1
25
2 44 United Kingdom Lewis Hamilton
Germany Mercedes 01:34:17.961 55
01:41.473
51
2
18
3 5 Germany Sebastian Vettel
Italy Ferrari 01:34:33.392 55
01:40.770
55
3
15
4 7 Finland Kimi Raikkonen
Italy Ferrari 01:34:59.448 55
01:42.338
53
5
12
5 33 Netherlands Max Verstappen
Austria Red Bull 01:35:00.331 55
01:42.028
43
6
10
6 27 Germany Nico Hulkenberg
France Renault 01:35:39.775 55
01:42.376
53
7
8
7 11 Mexico Sergio Pérez
United Kingdom Force India 01:35:46.124 55
01:42.689
52
8
6
8 31 France Esteban Ocon
United Kingdom Force India 01:35:52.973 55
01:42.609
47
9
4
9 14 Spain Fernando Alonso
United Kingdom McLaren 01:34:25.754 54
01:41.669
54
11
2
10 19 Brazil Felipe Massa
United Kingdom Williams 01:34:29.157 54
01:43.026
45
10
1
11 8 France Romain Grosjean
United States Haas 01:34:37.108 54
01:42.437
51
16
0
12 2 Belgium Stoffel Vandoorne
United Kingdom McLaren 01:35:27.691 54
01:43.986
50
13
0
13 20 Denmark Kevin Magnussen
United States Haas 01:35:28.383 54
01:43.928
50
14
0
14 94 Germany Pascal Wehrlein
Switzerland Sauber 01:35:29.891 54
01:43.867
50
18
0
15 28 New Zealand Brendon Hartley
Italy Toro Rosso 01:35:32.019 54
01:43.897
52
20
0
16 10 France Pierre Gasly
Italy Toro Rosso 01:35:33.961 54
01:43.844
33
17
0
17 9 Sweden Marcus Ericsson
Switzerland Sauber 01:35:36.526 54
01:43.567
36
19
0
18 18 Canada Lance Stroll
United Kingdom Williams 01:35:44.704 54
01:42.324
52
15
0
RIT 3 Australia Daniel Ricciardo
Austria Red Bull 00:34:54.146 20
01:42.757
13
4
0

FACT CHECKING
raisport.rai.it
Pubblicità

Redazione

La storia della Formula 1, raccontata quotidianamente, per non dimenticare i piloti e le gare che hanno reso celebre questo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio