fbpx
2020-2029Formula 1On this day

GP Australia 2024: più Ferrari, meno Red Bull

Il GP d’Australia 2024, terza tappa del mondiale di Formula 1, si è rivelato un vero e proprio spettacolo, con la sua pista immersa nel parco cittadino ci ha regalato una bellissima doppietta Ferrari, evento che non accadeva dal Bahrain 2022. La Scuderia di Maranello, consapevole dell’imprevedibilità di questa pista, non ha lasciato nulla al caso. Una strategia attenta e una grande performance di entrambi i piloti hanno permesso a Sainz di ottenere un podio strepitoso, mentre Leclerc ha concluso ai piedi del podio dopo una rimonta grintosa.
Mentre i tifosi sbandieravano la loro bandiera rossa, Max Verstappen ha dovuto arrendersi per un problema tecnico dopo due anni di record e successi.

PROVE LIBERE 1

lando norris gp australia 2024
© Pirelli Press Area

La Formula 1 riprende il suo ritmo a Melbourne dopo una pausa di due settimane. Nel Gran Premio d’Arabia Saudita, Carlos Sainz ha dovuto saltare la gara a causa di un intervento chirurgico all’appendice. Oggi, dopo il via libera dai medici della FIA, Sainz torna in pista, ma resta da vedere se sarà in grado di completare l’intero weekend o se verrà sostituito da Bearman.
Durante le prove libere 1, il pilota Charles Leclerc ha impressionato piazzando la sua vettura al secondo posto, mentre Sainz ha fatto il suo ritorno in nona posizione. Tuttavia, la sessione è stata segnata da problemi per Alonso e da un incidente per Albon. La Red Bull ha mostrato segni di nervosismo, mentre Lando Norris ha dominato la sessione con una prestazione impressionante.
Alla fine delle prove libere 1, Norris si è trovato in testa seguito da Verstappen e Russell. È ancora incerto se questo dominio continuerà anche nelle prove libere 2 o se altri team mostreranno un miglioramento significativo.

PROVE LIBERE 2

charles leclerc gp australia 2024
© Ferrari Press Area

Durante le FP2 del GP d’Australia, Alex Albon è stato assente a causa di un incidente durante le FP1, mentre il team Williams ha affrontato la sfida di sistemare la vettura dopo il suo danneggiamento, senza avere a disposizione un terzo telaio. Carlos Sainz sembra essersi ripreso dal suo recente intervento chirurgico e ha ottenuto il terzo posto nella sessione.
Nel frattempo, la Red Bull ha sostituito il fondo della vettura di Verstappen a seguito di danni subiti. Hamilton della Mercedes ha chiuso in diciottesima posizione, lamentando problemi di feeling con la monoposto e ammettendo errori nel set up. La sessione pomeridiana ha visto la Ferrari brillare, con Leclerc che ha seganto il miglior tempo, seguito da Verstappen. La Scuderia di Maranello ha anche impressionato nella simulazione del passo gara. McLaren ha mostrato buone prestazioni, mentre Red Bull ha faticato, con Verstappen che non è riuscito a dominare come al solito. Perez si è classificato ottavo, molto distante da Leclerc e Verstappen.

PROVE LIBERE 3

charles leclerc gp australia 2024 libere 3
© Ferrari Press Area

Nell’ultima sessione di prove libere a Albert Park, precedente alle qualifiche del mattino, Logan Sargeant non partecipa, sacrificato dal team Williams per mancanza di un telaio sostitutivo. La vettura di Sargeant è stata messa a disposizione di Alexander Albon, dopo che quest’ultimo ha distrutto la propria monoposto nelle prove libere 1. Charles Leclerc risulta nuovamente il più veloce, seguito da Verstappen, Sainz e Hamilton. McLaren e Sauber effettuano i primi giri, mentre le altre squadre restano nei box. Dopo 10 minuti, Verstappen segna il tempo più veloce seguito da Perez. Sainz diventa leader a metà sessione, con Ferrari e Red Bull che si distinguono dalle altre squadre.

A 25 minuti dalla fine, Sainz è ancora in testa, mentre Ferrari e Red Bull montano pneumatici medi rispetto agli altri. Perez mostra più lavoro rispetto agli altri top 4, ma soffre di graining. Negli ultimi 10 minuti, tutti montano pneumatici rossi in preparazione alle qualifiche. Leclerc ottiene il miglior tempo per soli 20 millesimi su Verstappen, con Sainz al terzo posto e Hamilton in quarta posizione, con un divario di un decimo tra i primi quattro piloti.

Le qualifiche: la sfida è servita

max verstappen gp australia 2024
© Pirelli Press Area

Le fasi finali delle prove libere del Gran Premio d’Australia hanno offerto un assaggio dell’entusiasmo che avrebbe caratterizzato le qualifiche. La Red Bull di Max Verstappen si è inserita tra le due Ferrari, con distacchi minimi. La situazione è rimasta tale fino al Q3, quando Verstappen ha dato prova del suo talento, conquistando una meritata pole position davanti a Carlos Sainz, che ha portato la Ferrari in prima fila.

La sessione è stata inaugurata dalla Williams di Alex Albon. Verstappen ha completato un primo giro di prova prima di tornare ai box per un piccolo aggiustamento al set-up. Il suo secondo tentativo è stato migliore, ma non abbastanza per avvicinarsi al tempo impressionante di Sainz. La lotta per accedere al Q2 è stata serrata, con Haas, Stake, Alpine e Racing Bulls in prima linea. Daniel Ricciardo ha sfiorato la qualificazione, ma la cancellazione del suo tempo a causa di un’uscita di pista ha compromesso le sue speranze.

Nel passaggio alla Q2, alcuni piloti hanno optato per gomme già usate, per necessità o per conservare pneumatici freschi. I piloti della Ferrari hanno scelto gomme nuove, con Sainz che ha dimostrato maggiore confidenza rispetto al compagno di squadra. Charles Leclerc ha richiesto un aggiustamento dell’ala dopo aver perso tempo nel primo settore. Hamilton è rimasto escluso dalla top ten per soli 59 millesimi, mentre George Russell ha ottenuto un risultato migliore.

Nel Q3, Verstappen ha dato il massimo, ottenendo la pole position con un tempo di 1.16.048, davanti a Sainz e all’altra Ferrari. Nel suo secondo tentativo, ha ulteriormente migliorato il suo tempo, consolidando la sua posizione in pole. Sainz si è piazzato secondo, confermando le prestazioni della Rossa. Sergio Perez ha concluso al terzo posto. Leclerc non è riuscito a completare il suo ultimo tentativo a causa di un errore, partendo quindi dalla quinta posizione. Norris è arrivato quarto, seguito da Oscar Piastri in sesta posizione. Lance Stroll ha superato Alonso, il quale ha commesso un errore fuori pista.

La griglia di partenza

Pos No Pilota Team Tempo Giri
1 1 Netherlands Max Verstappen
Austria Red Bull 01:15.915 21
2 55 Spain Carlos Sainz Jr
Italy Ferrari 01:16.185 18
PEN 11 Mexico Sergio Pérez
Austria Red Bull 01:16.274 22
4 4 United Kingdom Lando Norris
United Kingdom McLaren 01:16.315 19
5 16 Monaco Charles Leclerc
Italy Ferrari 01:16.435 20
6 81 Australia Oscar Piastri
United Kingdom McLaren 01:16.572 18
7 63 United Kingdom George Russell
Germany Mercedes 01:16.724 23
8 22 Japan Yuki Tsunoda
Italy RB F1 Team 01:16.788 18
9 18 Canada Lance Stroll
United Kingdom Aston Martin 01:17.072 23
10 14 Spain Fernando Alonso
United Kingdom Aston Martin 01:17.552 21
11 44 United Kingdom Lewis Hamilton
Germany Mercedes 01:16.960 15
12 23 United Kingdom Alexander Albon
United Kingdom Williams 01:17.167 15
13 77 Finland Valtteri Bottas
Switzerland Kick Sauber 01:17.340 15
14 20 Denmark Kevin Magnussen
United States Haas 01:17.427 13
15 31 France Esteban Ocon
France Alpine F1 Team 01:17.697 21
16 27 Germany Nico Hulkenberg
United States Haas 01:17.976 8
17 10 France Pierre Gasly
France Alpine F1 Team 01:17.982 11
18 3 Australia Daniel Ricciardo
Italy RB F1 Team 01:18.085 6
19 24 China Zhou Guanyu
Switzerland Kick Sauber 01:18.188 9
DNP 2 United States Logan Sargeant
United Kingdom Williams 00:00.000 0

La gara

Carlos Sainz, reduce da un intervento per appendicite due settimane prima, ha dimostrato grande coraggio e ha regalato una prestazione straordinaria vincendo la sua seconda gara della carriera.

Appena si spengono i semafori, il pilota olandese si lancia all’attacco e conquista la testa della corsa, ma la sua leadership è di breve durata poiché viene attaccato dallo spagnolo Carlos Sainz. Solo quattro giri dopo l’inizio, arrivano i colpi di scena. Una densa nuvola di fumo si sprigiona dall’ala posteriore della vettura di Verstappen. Mentre i meccanici della Red Bull agiscono freneticamente nel pit lane, diventa chiaro che il due volte campione del mondo è costretto al ritiro per la prima volta in due anni.

gp australia 2024 partenza
© Pirelli Press Area

Dopo dieci giri, lo stesso destino colpisce il sette volte campione del mondo, che riscontra problemi nel primo settore, causando l’intervento della safety car.

Con la Red Bull fuori gioco, la Ferrari si concentra su una strategia aggressiva, contendendosi le prime posizioni con le eccezionali prestazioni delle McLaren. A dieci giri dalla fine, le prime quattro posizioni sono occupate dalle Ferrari, seguite dalle due McLaren che cercano disperatamente di rimanere al passo con il ritmo della scuderia italiana. L’impegno instancabile della squadra di Maranello viene infine ricompensato, con la Ferrari che taglia il traguardo in testa, ottenendo così la prima vittoria della stagione. Un trionfo completato dalla seconda posizione conquistata dal pilota monegasco Charles Leclerc, regalando alla Ferrari la sua prima doppietta del 2024.

La parte finale della gara è stata caratterizzata da prestazioni solide da parte di diversi piloti, ma i sorpassi sono stati limitati. Un momento degno di nota è stato il duro duello tra Alonso e Russell per la sesta posizione, culminato nell’uscita di pista di quest’ultimo al giro 58, che ha portato alla conclusione della gara sotto il regime della virtual Safety Car. Da evidenziare anche i primi punti conquistati da Yuki Tsunoda della Racing Bull e i punti importanti ottenuti dalla Haas con Nico Hulkenberg e Kevin Magnussen.

L’ordine di arrivo del GP d’Australia 2024

Pos No Pilota Team Tempo Giri Fast Lap Led Griglia Punti
1 55 Spain Carlos Sainz Jr
Italy Ferrari 01:20:26.843 58
01:20.031
48
2
25
2 16 Monaco Charles Leclerc
Italy Ferrari 01:20:29.209 58
01:19.813
56
4
19
3 4 United Kingdom Lando Norris
United Kingdom McLaren 01:20:32.747 58
01:19.915
49
3
0
4 81 Australia Oscar Piastri
United Kingdom McLaren 01:21:02.613 58
01:20.199
54
5
12
5 11 Mexico Sergio Pérez
Austria Red Bull 01:21:23.152 58
01:20.388
47
6
10
6 18 Canada Lance Stroll
United Kingdom Aston Martin 01:22:00.065 58
01:20.930
49
9
8
7 22 Japan Yuki Tsunoda
Italy RB F1 Team 01:22:02.444 58
01:21.134
46
8
6
PEN 14 Spain Fernando Alonso
United Kingdom Aston Martin 01:22:07.835 58
01:20.493
52
10
4
9 27 Germany Nico Hulkenberg
United States Haas 01:22:11.396 58
01:21.145
46
16
2
10 20 Denmark Kevin Magnussen
United States Haas 01:20:30.924 57
01:21.082
44
14
1
11 23 United Kingdom Alexander Albon
United Kingdom Williams 01:20:31.852 57
01:21.618
46
12
0
12 3 Australia Daniel Ricciardo
Italy RB F1 Team 01:20:38.351 57
01:21.239
46
18
0
13 10 France Pierre Gasly
France Alpine F1 Team 01:21:07.796 57
01:21.090
51
17
0
14 77 Finland Valtteri Bottas
Switzerland Kick Sauber 01:21:09.169 57
01:21.422
48
13
0
15 24 China Zhou Guanyu
Switzerland Kick Sauber 01:21:11.136 57
01:21.327
49
19
0
16 31 France Esteban Ocon
France Alpine F1 Team 01:21:20.822 57
01:21.354
45
15
0
RIT 63 United Kingdom George Russell
Germany Mercedes 01:18:04.734 56
01:20.284
53
7
0
RIT 44 United Kingdom Lewis Hamilton
Germany Mercedes 00:21:18.426 15
01:22.444
11
11
0
RIT 1 Netherlands Max Verstappen
Austria Red Bull 00:04:14.672 3
01:23.115
3
1
0
DNP 2 United States Logan Sargeant
United Kingdom Williams 00:00:00.000 0
00:00.000
0

0

L’albo d’oro del GP d’Australia

Anno Gara Data Winning Driver Team Giri
27 2024 Gran Premio d'Australia 24 marzo Spain Carlos Sainz Jr Italy Ferrari 58
26 2023 Gran Premio d'Australia 02 aprile Netherlands Max Verstappen Austria Red Bull 58
25 2022 Gran Premio d'Australia 10 aprile Monaco Charles Leclerc Italy Ferrari 58
24 2019 Gran Premio d'Australia 17 marzo Finland Valtteri Bottas Germany Mercedes 58
23 2018 Gran Premio d'Australia 25 marzo Germany Sebastian Vettel Italy Ferrari 58
22 2017 Gran Premio d'Australia 26 marzo Germany Sebastian Vettel Italy Ferrari 57
21 2016 Gran Premio d'Australia 20 marzo Germany Nico Rosberg Germany Mercedes 57
20 2015 Gran Premio d'Australia 15 marzo United Kingdom Lewis Hamilton Germany Mercedes 58
19 2014 Gran Premio d'Australia 16 marzo Germany Nico Rosberg Germany Mercedes 57
18 2013 Gran Premio d'Australia 17 marzo Finland Kimi Raikkonen United Kingdom Lotus 58
17 2012 Gran Premio d'Australia 18 marzo United Kingdom Jenson Button United Kingdom McLaren 58
16 2011 Gran Premio d'Australia 27 marzo Germany Sebastian Vettel Austria Red Bull 58
15 2010 Gran Premio di Australia 28 March United Kingdom Jenson Button United Kingdom McLaren 58
14 2009 Gran Premio d'Australia 29 marzo United Kingdom Jenson Button United Kingdom Brawn 58
13 2008 Gran Premio di Australia 16 marzo United Kingdom Lewis Hamilton United Kingdom McLaren 58
12 2007 Gran Premio d'Australia 18 marzo Finland Kimi Raikkonen Italy Ferrari 58
11 2006 Gran Premio d'Australia 02 aprile Spain Fernando Alonso France Renault 57
10 2005 Gran Premio di Australia 6 March Italy Giancarlo Fisichella France Renault 57
9 2004 Gran Premio d'Australia 07 Marzo Germany Michael Schumacher Italy Ferrari 58
8 2003 Gran Premio d'Australia 09 marzo United Kingdom David Coulthard United Kingdom McLaren 58
7 2002 Gran Premio d'Australia 03 marzo Germany Michael Schumacher Italy Ferrari 58
6 2001 Gran Premio d'Australia 04 marzo Germany Michael Schumacher Italy Ferrari 58
5 2000 Gran Premio d'Australia 12 marzo Germany Michael Schumacher Italy Ferrari 58
4 1999 Gran Premio d'Australia 07 marzo United Kingdom Eddie Irvine Italy Ferrari 57
3 1998 Gran Premio d'Australia 08 marzo Finland Mika Häkkinen United Kingdom McLaren 58
2 1997 Gran Premio d'Australia 09 marzo United Kingdom David Coulthard United Kingdom McLaren 58
1 1996 Gran Premio d'Australia 10 marzo United Kingdom Damon Hill United Kingdom Williams 58

Pubblicità

Redazione

La storia della Formula 1, raccontata quotidianamente, per non dimenticare i piloti e le gare che hanno reso celebre questo sport.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio