fbpx
1980-1989Formula 1On this day

GP Austria 1981: Laffite riporta la Ligier sul tetto del mondo

Il 16 agosto si disputò sul circuito dell’Österreichring il GP d’Austria, undicesima prova della stagione 1981.

Tra le squadre mancanti non c’era il team Fittipaldi, in difficoltà economica, tanto da non riuscire ad equipaggiare le proprie monoposto per mancanza di propulsori.

Altri articoli interessanti

Mentre la Tyrrell decise di cambiare in corsa il fornitore di pneumatici passando dalla Avon Tyres alla Goodyear, scelta che non premiò il team britannico che si ritrovò Eddie Cheever fuori dalla pre-qualifiche del sabato.

La griglia di partenza

Mentre la Tyrrell 011 arrancava, le vetture turbocompresse erano avvantaggiate dall’altitudine dei rilievi austriaci: infatti furono le due Renault di e René Arnoux e Alain Prost a conquistare la prima fila, mentre Gilles Villeneuve con la Ferrari si dovette accontentare della terza piazza, affiancato da Jacques Laffite con la Ligier Talbot alimentata da un motore Matra V12 .

Le due Williams di Carlos Reutemann e Alan Jones occuparono tutta la terza file mentre la top 10 si completò  con il settimo tempo Nelson Piquet con la Brabham, poi Didier Pironi su Ferrari, poi Elio De Angelis con la Lotus e Riccardo Patrese su Arrows.

La gara

Al via Villeneuve si portò subito in testa precedendo Prost, Arnoux e Pironi che partì a fionda dalla ottava piazzola. Al secondo passaggio Villeneuve finì lungo alla Hella Licht dopo il tentativo di resistere agli attacchi di Prost: rientrato dalla via di fuga, il canadese si ritrovò al sesto posto.

Jacques Laffite gp austria 1981
© Sutton Images by X

Davanti, le due Renault iniziarono ad allontanarsi mentre Pironi, salito in terza posizione faceva da tappo. La gara mutò nel corso del nono passaggio con Reutemann che finì per cedere la posizione a Piquet e Jones, mentre il francese della Ferrari finì addirittura dietro le due Williams e, poco dopo, anche Patrese lo imitò e si piazzò davanti alla Rossa numero 28.

Laffite, che nel frattempo occupava la quarta posizione fu scavalcato da Piquet nel corso del 6° giro, ma il brasiliano toccò un cordolo danneggiando una parte del fondo. Nelle fasi successive Piquet tentò invano anche di passare Pironi, fino a cedere la posizione al francese della Ligier.

Jacques Laffite gp austria 1981
© Sutton Images by X

Al decimo giro le due Renault comandavano la gara davanti a Laffite, Piquet, alle due Williams di Jones e Reutemann e Pironi. All’undicesimo giro il primo colpo di scena con il ritiro di Villeneuve per un’uscita di pista. 

Mentre tutti si aspettavano l’ennesima doppietta della casa transalpina, Prost decise di parcheggiare la propria monoposto dopo 27 tornate a causa di una sospensione rotta.
Nel frattempo Laffite iniziò la rimonta sul connazionale, concretizzando il sorpasso al 39° giro alla curva Texaco. Il pilota di Parigi si aggiudicò così la sua quinta vittoria della carriera riportando alla massima gloria il motore Matra. Sul podio anche Arnoux e Piquet, mentre Reutemann, grazie al suo quinto posto guidava la classifica piloti con 6 lunghezze su Piquet.

L’ordine di arrivo del GP d’Austria 1981

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 26 France Jacques Laffite
France Ligier 01:27:36.470 53
4
9
2 16 France René Arnoux
France Renault 01:27:41.640 53
1
6
3 5 Brazil Nelson Piquet
United Kingdom Brabham 01:27:43.810 53
7
4
4 1 Australia Alan Jones
United Kingdom Williams 01:27:48.510 53
6
3
5 2 Argentina Carlos Reutemann
United Kingdom Williams 01:28:08.320 53
5
2
6 7 United Kingdom John Watson
United Kingdom McLaren 01:29:07.610 53
12
1
7 11 Italy Elio de Angelis
United Kingdom Lotus +1 lap 52
9
0
8 8 Italy Andrea de Cesaris
United Kingdom McLaren +1 lap 52
18
0
9 28 France Didier Pironi
Italy Ferrari +1 lap 52
8
0
10 32 France Jean-Pierre Jarier
Italy Osella +2 laps 51
14
0
11 17 Ireland Derek Daly
United Kingdom March +6 laps 47
19
0
RIT 22 United States Mario Andretti
Italy Alfa Romeo Engine 46
13
0
RIT 9 Sweden Slim Borgudd
Germany ATS Brakes 44
21
0
RIT 29 Italy Riccardo Patrese
United Kingdom Arrows Engine 43
10
0
RIT 14 Chile Eliseo Salazar
United Kingdom Ensign Oil Pressure 43
20
0
RIT 4 Italy Michele Alboreto
United Kingdom Tyrrell Gearbox 40
22
0
RIT 23 Italy Bruno Giacomelli
Italy Alfa Romeo Fire 35
16
0
RIT 6 Mexico Hector Rebaque
United Kingdom Brabham Clutch 32
15
0
RIT 30 Italy Siegfried Stohr
United Kingdom Arrows Overheating 27
24
0
RIT 15 France Alain Prost
France Renault Suspension 26
2
0
RIT 25 France Patrick Tambay
France Ligier Engine 26
17
0
RIT 12 United Kingdom Nigel Mansell
United Kingdom Lotus Engine 23
11
0
RIT 27 Canada Gilles Villeneuve
Italy Ferrari Accident 11
3
0
RIT 33 Switzerland Marc Surer
Hong Kong Theodore Distributor 0
23
0
DNQ 3 United States Eddie Cheever
United Kingdom Tyrrell No Time 0

0
DNQ 36 United Kingdom Derek Warwick
United Kingdom Toleman No Time 0

0
DNQ 35 United Kingdom Brian Henton
United Kingdom Toleman No Time 0

0
DNQ 31 Italy Beppe Gabbiani
Italy Osella No Time 0

0

PHOTO CREDITS
twitter.com
Pubblicità

Silvano Lonardo

Mi occupo di Digital Strategist. Appassionato di Formula 1, ciclismo, pallamano e Lego. Insegnante di nuoto e due volte papà.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio