fbpx
2020-2029Formula 1On this day

Red Bull si conferma, Ferrari da confermare

A causa dei problemi derivanti dalla terribile pandemia, il GP di Cina viene cancellato e il circus dall’Australia si sposta direttamente in terra azera dove andrà in scena  anche la prima sprint dell’anno.
A fronteggiare una Red Bull in versione “Formula Noia“, è la Ferrari di Leclerc da sempre a proprio agio in Azerbaijan
Nell’unica sessione di prove libere l’olandese campione del mondo, non fatica a ottenere il miglior tempo ma, come previsto e sperato a un decimo troviamo il ferrarista Leclerc.
In qualifica Verstappen e il monegasco sono nuovamente protagonisti, con Leclerc che riesce a far segnare lo stesso tempo del campione della Red Bull. In Terza e quarta posizione Sainz e Pérez, mai veramente protagonisti.
Nel suo secondo tentativo Leclerc è velocissimo nel primo e nel secondo settore ottenendo la pole.
Per il monegasco della Ferrari è la terza pole consecutiva sul circuito di Baku.

gp Azerbaigian 2023 charles leclerc
© Ferrari Press Area

Nelle qualifiche della sprint è nuovamente la Ferrari numero 16 a tenere testa a Verstappen grazie a un giro al limite riesce a battere il campione del mondo e il suo compagno Pérez.
Al via della sprint, la Ferrari di Leclerc tiene la testa, mentre Verstappen e Russel deliziano il pubblico con un duello ruota contro ruota. Un incidente di Tzunoda obbliga la direzione gara a far entrare la Safety car. Quando la vettura rientra, Verstappen ha ragione della Mercedes di Russel mentre Pérez, dopo aver studiato Leclerc all’ottavo giro lo passa sfruttando la maggiore velocità della Red Bull a DRS aperto.
Il ferrarista non si da per vinto e, grazie alla sua grinta, è capace a stare quasi in scia alla Red Bull di del messicano senza però impensierirlo.
Nel finale Leclerc decide di amministrare la gara senza far avvicinare troppo Verstappen lasciando la vittoria a Pérez.

Altri articoli interessanti

La griglia di partenza

Pos No Pilota Team Tempo Giri
1 16 Monaco Charles Leclerc
Italy Ferrari 01:40.203 21
2 1 Netherlands Max Verstappen
Austria Red Bull 01:40.391 20
3 11 Mexico Sergio Pérez
Austria Red Bull 01:40.495 21
4 55 Spain Carlos Sainz Jr
Italy Ferrari 01:41.016 24
5 44 United Kingdom Lewis Hamilton
Germany Mercedes 01:41.177 24
6 14 Spain Fernando Alonso
United Kingdom Aston Martin 01:41.253 23
7 4 United Kingdom Lando Norris
United Kingdom McLaren 01:41.281 20
8 22 Japan Yuki Tsunoda
Italy AlphaTauri 01:41.581 22
9 18 Canada Lance Stroll
United Kingdom Aston Martin 01:41.611 23
10 81 Australia Oscar Piastri
United Kingdom McLaren 01:41.611 24
11 63 United Kingdom George Russell
Germany Mercedes 01:41.654 18
12 31 France Esteban Ocon
France Alpine F1 Team 01:41.798 19
13 23 United Kingdom Alexander Albon
United Kingdom Williams 01:41.818 19
14 77 Finland Valtteri Bottas
Italy Alfa Romeo 01:42.259 19
15 2 United States Logan Sargeant
United Kingdom Williams 01:42.395 19
16 24 China Zhou Guanyu
Italy Alfa Romeo 01:42.642 11
17 27 Germany Nico Hulkenberg
United States Haas 01:42.755 10
18 20 Denmark Kevin Magnussen
United States Haas 01:43.417 9
19 10 France Pierre Gasly
France Alpine F1 Team 01:44.853 6
20 21 Netherlands Nyck De Vries
Italy AlphaTauri 00:00.000 3
gp Azerbaigian 2023 partenza
© Pirelli Press Area

Alla partenza della gara ufficiale del GP d’Azerbaigian 2023, Leclerc è nuovamente autore di una grande partenza e mantiene il comando davanti alle monoposto austriache. Dopo due giri Verstappen rompe gli indugi, sfrutta la velocità della sua Red Bull e passa la Ferrari. Nonostante gli sforzi di Leclerc. anche la Red Bull numero 11 riesce a passarlo e le monoposto austriache mettono le ali……
Più indietro Alonso e Hamilton si danno battaglia quando il pilota della Mercedes, ormai con le gomme logore, entra ai box per sostituirle. A imitare il campione della Mercedes è Verstappen che, insospettito da un comportamento anomalo della sua monoposto, decide di entrare ai box a cambiarle le gomme.
Poco dopo il pit stop del campione del mondo, Nyck de Vries colpisce un muretto e obbliga la direzione corsa a far entrare la Safety. Con la vettura di sicurezza in pista Pérez e Leclerc cambiano le gomme facendo retrocedere Verstappan in terza posizione. Quando la Safety rientra Verstappen, di rabbia, passa la Ferrari di Leclerc e prova ad andare a prendere il compagno di squadra in prima posizione.
In testa Pérez comanda su Verstappen mentre Leclerc rallenta, aver provato a tenere il ritmo delle Red Bull è impossibile per la Ferrari senza distruggere le gomme, facendo avvicinare Alonso senza mai mettere in pericolo la terza posizione.

gp Azerbaigian 2023 podio
© Depositphotos

Sergio Pérez riesce a vincere per la seconda volta in carriera il GP d’Azerbaigian, quarta gara della della stagione mentre Leclerc conquista il primo podio stagionale per la scuderia di Maranello.
Il messicano dedica la vittoria a Marko, che nel giorno della corsa ha compiuto il suo ottantesimo compleanno, sperando di potersi garantire in futuro i favori della squadra.
Sul fronte Ferrari, Leclerc ritiene, o forse spera, che la scuderia abbia risolto i propri problemi per poter iniziare a rompere l’egemonia di Verstappen, suo avversario da sempre.

L’ordine di arrivo del GP d’Azerbaigian 2023

Pos No Pilota Team Tempo Giri Fast Lap Led Griglia Punti
1 11 Mexico Sergio Pérez
Austria Red Bull 01:32:42.436 51
01:44.589
50
3
33
2 1 Netherlands Max Verstappen
Austria Red Bull 01:32:44.573 51
01:44.232
51
2
24
3 16 Monaco Charles Leclerc
Italy Ferrari 01:33:03.653 51
01:44.561
49
1
22
4 14 Spain Fernando Alonso
United Kingdom Aston Martin 01:33:04.460 51
01:44.241
49
6
15
5 55 Spain Carlos Sainz Jr
Italy Ferrari 01:33:27.927 51
01:45.175
48
4
14
6 44 United Kingdom Lewis Hamilton
Germany Mercedes 01:33:28.581 51
01:45.346
48
5
10
7 18 Canada Lance Stroll
United Kingdom Aston Martin 01:33:34.053 51
01:45.627
45
9
7
8 63 United Kingdom George Russell
Germany Mercedes 01:33:56.676 51
01:43.370
51
11
10
9 4 United Kingdom Lando Norris
United Kingdom McLaren 01:34:02.812 51
01:45.738
49
7
2
10 22 Japan Yuki Tsunoda
Italy AlphaTauri 01:34:06.298 51
01:45.727
51
20
1
11 81 Australia Oscar Piastri
United Kingdom McLaren 01:34:08.937 51
01:45.631
51
10
0
12 23 United Kingdom Alexander Albon
United Kingdom Williams 01:34:11.059 51
01:45.925
51
13
0
13 20 Denmark Kevin Magnussen
United States Haas 01:34:12.165 51
01:45.850
51
18
0
14 10 France Pierre Gasly
France Alpine F1 Team 01:34:13.768 51
01:45.540
47
19
0
15 31 France Esteban Ocon
France Alpine F1 Team 01:34:20.230 51
01:45.908
49
19
0
16 2 United States Logan Sargeant
United Kingdom Williams 01:34:23.379 51
01:46.501
49
15
0
17 27 Germany Nico Hulkenberg
United States Haas 01:32:52.373 50
01:46.731
34
17
0
18 77 Finland Valtteri Bottas
Italy Alfa Romeo 01:33:01.534 50
01:46.304
36
14
0
RIT 24 China Zhou Guanyu
Italy Alfa Romeo 01:07:42.406 36
01:47.553
31
16
0
RIT 21 Netherlands Nyck De Vries
Italy AlphaTauri 00:16:35.643 9
01:48.781
4
18
0

Pubblicità

Federico Sandoli

Esperto di logistica e trasporti, sempre pronto a recepire le novità ed a proporre soluzioni operative innovative. Lettore accanito, con una passione particolare per la scienza, la medicina ed…i supereroi. Iscritto al Club Ferrari di Maranello dalla nascita, curo da sempre la mia passione per la Ferrari e la F1 in genere. Colleziono modellini che posiziono rigorosamente in funzione del periodo dell’anno e degli eventi legati a piloti e case costruttori e custodisco gelosamente alcune lettere autografe oggetto di uno scambio di corrispondenza con l’Ing. Ferrari.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio