fbpx
1990-1999Formula 1On this day

GP Belgio 1990: il capitale umano

Dopo il GP d’Ungheria, Ferrari e McLaren arrivano in Belgio coi nervi tesi come corde di violino. Entrambe le scuderie si sentono in grado di aggiudicarsi la gara, le monoposto sono praticamente identiche nelle prestazioni, la differenza è data da chi le guida.
Senna, rispetto a Prost, è animato da uno stato di performance che lo porta a essere più veloce in prova e più lesto nei doppiaggi ma soprattutto è l’unico capace di tirare fuori dalla monoposto prestazioni impensabili per chiunque.
Mai come in questo momento il fattore umano sta diventando fondamentale.
Berger, ormai ambientatosi a fare lo scudiero del brasiliano, si dimostra efficace ad aiutare il proprio caposquadra.

Durante le qualifiche riesce a strappare la seconda posizioni alla Ferrari del francese preparandosi a marcare stretto Prost come il più feroce dei terzini.
La gara vede addirittura tre partenze e in tutte tre Senna riesce sempre a mantenere la prima posizione, alla terza, mentre il brasiliano parte in testa feroce e indisturbato, l austriaco decide di bloccare lo scatto di Prost che partito bene poteva arrivare alla prima curva appaiato a Senna.
Dopo qualche giro la Ferrari numero uno riesce a passare la McLaren numero 28 e si mette all’inseguimento dell’odiato Ayrton.
Il livello tra le monoposto di testa è praticamente identico e l’unico modo di tentare un sorpasso e giocarsi la carta della sosta ai box.

Altri articoli interessanti
gp belgio 1990 podio
© McLaren Racing Ltd.

Dopo le soste, Senna torna in testa mentre Prost rientra dietro a Nannini, fresco rinunciatore del volante rosso.
Il senese era stato avvicinato da Fiorio per prendere il posto di Mansell, ma dopo una trattativa fin troppo rapida ha rinunciato. Il destino ha già scritto per lui un’altra storia….
Dopo pochi giri Prost salta l’italiano e prova ad andare a prendere il brasiliano, docente universitario di velocità, sul circuito facoltà. Senna sembra imbattibile e Prost decide di accontentarsi di una sconfitta onorevole.

La gara del Belgio mette in evidenza due fattori che si riveleranno decisivi:
Mansell è ormai sceso dalla Ferrari e la sua azione spacca McLaren mancherà a Prost,
Senna e Prost sono i padroni della stagione, a fare la differenza è la cattiveria agonistica e Senna è sicuramente avvantaggiato.

L’ordine di arrivo del GP del Belgio 1990

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 27 Brazil Ayrton Senna
United Kingdom McLaren 01:26:31.997 44
1
9
2 1 France Alain Prost
Italy Ferrari 01:26:35.547 44
3
6
3 28 Austria Gerhard Berger
United Kingdom McLaren 01:27:00.459 44
2
4
4 19 Italy Alessandro Nannini
Italy Benetton 01:27:21.334 44
6
3
5 20 Brazil Nelson Piquet
Italy Benetton 01:28:01.647 44
8
2
6 15 Brazil Maurício Gugelmin
United Kingdom Leyton House 01:28:20.848 44
14
1
7 16 Italy Ivan Capelli
United Kingdom Leyton House +1 lap 43
12
0
8 4 France Jean Alesi
United Kingdom Tyrrell +1 lap 43
9
0
9 29 France Éric Bernard
France Larrousse +1 lap 43
15
0
10 10 Italy Alex Caffi
United Kingdom Arrows +1 lap 43
19
0
11 11 United Kingdom Derek Warwick
United Kingdom Lotus +1 lap 43
18
0
12 12 United Kingdom Martin Donnelly
United Kingdom Lotus +1 lap 43
22
0
13 9 Italy Michele Alboreto
United Kingdom Arrows +1 lap 43
26
0
14 25 Italy Nicola Larini
France Ligier +2 laps 42
21
0
15 23 Italy Pierluigi Martini
Italy Minardi +2 laps 42
16
0
16 14 France Olivier Grouillard
Italy Osella +2 laps 42
23
0
17 8 Italy Stefano Modena
United Kingdom Brabham Engine 39
13
0
RIT 7 Australia David Brabham
United Kingdom Brabham Electrical 36
24
0
RIT 22 Italy Andrea de Cesaris
Italy Dallara Engine 27
20
0
RIT 5 Belgium Thierry Boutsen
United Kingdom Williams Transmission 21
4
0
RIT 2 United Kingdom Nigel Mansell
Italy Ferrari Handling 19
5
0
RIT 6 Italy Riccardo Patrese
United Kingdom Williams Gearbox 18
7
0
RIT 21 Italy Emanuele Pirro
Italy Dallara Water Leak 5
17
0
RIT 3 Japan Satoru Nakajima
United Kingdom Tyrrell Engine 4
10
0
RIT 30 Japan Aguri Suzuki
France Larrousse Accident 0
11
0
RIT 24 Italy Paolo Barilla
Italy Minardi Accident 0
25
0
DNQ 26 France Philippe Alliot
France Ligier No Time 0

0
DNQ 17 Italy Gabriele Tarquini
France AGS No Time 0

0
DNQ 18 France Yannick Dalmas
France AGS No Time 0

0
DNQ 31 France Bertrand Gachot
Italy Coloni No Time 0

0
DNPQ 33 Brazil Roberto Moreno
Italy Euro Brun No Time 0

0
DNPQ 34 Italy Claudio Langes
Italy Euro Brun No Time 0

0
DNPQ 39 Italy Bruno Giacomelli
Italy Life No Time 0

0

PHOTO CREDITS
McLarenF1
Pubblicità

Federico Sandoli

Esperto di logistica e trasporti, sempre pronto a recepire le novità ed a proporre soluzioni operative innovative. Lettore accanito, con una passione particolare per la scienza, la medicina ed…i supereroi. Iscritto al Club Ferrari di Maranello dalla nascita, curo da sempre la mia passione per la Ferrari e la F1 in genere. Colleziono modellini che posiziono rigorosamente in funzione del periodo dell’anno e degli eventi legati a piloti e case costruttori e custodisco gelosamente alcune lettere autografe oggetto di uno scambio di corrispondenza con l’Ing. Ferrari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio