fbpx
2010-2019Formula 1On this day

GP Cina 2016: vince Rosberg, 2° Vettel. Red Bull sul podio con Kvyat

Anche il quarto appuntamento del mondiale di Formula 1 si è concluso: nel GP di Cina 2016 trionfa Rosberg seguito da Vettel e Kvyat.

Dopo le qualifiche di sabato, in quanto ad azione il GP di Shanghai non ha di certo deluso le aspettative. Ottima la partenza di Ricciardo che guadagna subito una posizione su Rosberg, purtroppo il sogno del podio sfuma con una foratura. Disastro, invece, per la Ferrari: Raikkonen e Vettel vanno a contatto dopo un inserimento di Kvyat; non va meglio ad Hamilton che si ritrova nel caos delle ultime posizioni e ne esce con l’ala danneggiata a causa di uno scontro con Nasr.

gp cina 2016 partenza
© Mercedes AMG F1

I detriti del pneumatico lasciato dalla RedBull di Ricciardo causano l’ingresso in pista della Safety Car e i piloti ne approfittano per la soste e Vettel effettua un doppio sorpasso nell’ingresso ai box, a fine gara la penalità andrà ad Hulkenberg per eccesso di lentezza.
Da segnalare l’incredibile 4° posto di Wehrlein, dopo il rientro della SC al nono giro, il rookie difende con i denti la sua posizione. Vettel è 5° ed inizia la sua rimonta aiutato dalle supersoft: dopo il duello con Bottas e Button il tedesco supera Alonso e si prende la quarta posizione, ma è alle prese con alcuni pezzi dell’ala che si staccano durante il giro.

Pit-stop per Raikkonen che monta le medie, adesso il finlandese scala 19° posizione; nel frattempo anche Hamilton ha iniziato la sua rimonta e arriva in zona punti.
Dopo il secondo round di pit-stop Rosberg domina indisturbato, seguito da Kvyat e Vettel, Raikkonen 11° e due posizioni dopo Hamilton. Grazie alla sosta di Sainz, Raikkonen sale in quinta posizione; mentre davanti Vettel lotta con Kvyat, la Ferrari lo richiama ai box ma la RedBull non si lascia ingannare e opta per il pist stop allo stesso modo.

gp cina 2016 nico rosberg mercedes
© Mercedes AMG F1

A circa 18 giri dalla conclusione, finalmente Vettel riesce a superare il pilota russo e diviene . Nelle zone centrali Verstappen deve difendere il quarto posto da Massa, Bottas e Hamilton, ma il brasiliano riesce a scavalcare Verstappen che va ai box e cede la posizione a Bottas e Hamilton. Proprio l’inglese della Mercedes si ritrova Ricciardo che gli sta col fiato sul collo, l’australiano attua un sorpasso d’autore su Hamilton; a dieci giri dalla fine le due RedBull sono rispettivamente 3° e 4°; il duello si sposta su Massa, Hamilton e Raikkonen, Iceman fa fuori il campione del mondo e il pilota Williams ed è .

gp cina 2016 podio
© Mercedes AMG F1

Rosberg taglia il traguardo indisturbato ottenendo la terza vittoria di fila quest’anno nel GP di Cina 2016, Vettel si scusa via radio con il team e a gesti con il compagno di squadra Raikkonen per il contatto all’inizio e prima di salire sul podio ha anche il tempo di ammonire Kvyat per la manovra azzardata, a suo parere.

GP Cina 2016, l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Fast Lap Led Griglia Punti
1 6 Germany Nico Rosberg
Germany Mercedes 01:38:53.891 56
01:40.418
38
1
25
2 5 Germany Sebastian Vettel
Italy Ferrari 01:39:31.667 56
01:40.610
37
4
18
3 26 Russian Federation Daniil Kvyat
Austria Red Bull 01:39:39.827 56
01:41.546
38
6
15
4 3 Australia Daniel Ricciardo
Austria Red Bull 01:39:46.579 56
01:41.015
55
2
12
5 7 Finland Kimi Raikkonen
Italy Ferrari 01:39:59.763 56
01:40.593
40
3
10
6 19 Brazil Felipe Massa
United Kingdom Williams 01:40:09.402 56
01:41.815
34
10
8
7 44 United Kingdom Lewis Hamilton
Germany Mercedes 01:40:12.121 56
01:40.662
32
22
6
8 33 Netherlands Max Verstappen
Italy Toro Rosso 01:40:13.159 56
01:40.399
41
9
4
9 55 Spain Carlos Sainz Jr
Italy Toro Rosso 01:40:18.018 56
01:41.485
35
8
2
10 77 Finland Valtteri Bottas
United Kingdom Williams 01:40:20.083 56
01:41.558
23
5
1
11 11 Mexico Sergio Pérez
United Kingdom Force India 01:40:28.174 56
01:41.015
55
7
0
12 14 Spain Fernando Alonso
United Kingdom McLaren 01:40:31.144 56
01:42.226
36
11
0
13 22 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom McLaren 01:40:35.881 56
01:40.298
46
12
0
14 21 Mexico Esteban Gutiérrez
United States Haas 01:38:58.537 55
01:40.368
45
18
0
15 27 Germany Nico Hulkenberg
United Kingdom Force India 01:38:59.871 55
01:39.824
48
13
0
16 9 Sweden Marcus Ericsson
Switzerland Sauber 01:39:10.418 55
01:43.269
41
15
0
17 20 Denmark Kevin Magnussen
France Renault 01:39:20.177 55
01:42.311
22
17
0
18 94 Germany Pascal Wehrlein
United Kingdom Manor 01:39:24.975 55
01:41.489
48
21
0
19 8 France Romain Grosjean
United States Haas 01:39:26.606 55
01:39.923
47
14
0
20 12 Brazil Felipe Nasr
Switzerland Sauber 01:39:49.662 55
01:40.582
42
16
0
21 88 Indonesia Rio Haryanto
United Kingdom Manor 01:39:55.203 55
01:42.009
42
20
0
22 30 United Kingdom Jolyon Palmer
France Renault 01:39:57.369 55
01:42.232
26
21
0

Pubblicità

Redazione

La storia della Formula 1, raccontata quotidianamente, per non dimenticare i piloti e le gare che hanno reso celebre questo sport.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio