fbpx
2010-2019Formula 1On this day

GP Europa 2016: Rosberg dominio assoluto, Vettel e Perez sul podio

Nell’inedito e anomalo circuito cittadino di Baku, Nico Rosberg domina l’intero GP d’Europa 2016 conquistando il grand chelem (pole,giro veloce e vittoria), con netto distacco nei confronti dei rivali che si sono dovuti accontentare delle briciole, a partire da un ottimo Sebastian Vettel che si è piazzato al secondo posto (il massimo con un Nico così), a completare il podio ancora una volta su un circuito così è Sergio Perez che stavolta sopravanza l’altra Ferrari di Kimi Raikkonen, solo quinto e con tante noie sulla vettura Lewis Hamilton.

Partenza atipica rispetto a quelle viste quest’anno, con tutte le posizioni congelate dopo la prima curva tranne per Perez e Verstappen che riescono a guadagnare addirittura due posizioni nel corto rettilineo prima di arrivare in curva 2; il leader inizia ad imporre un ritmo infernale per tutti gli altri già dalle prime curve arrivando ad ottenere un vantaggio di sette secondi dopo solo sei giri, ed è proprio al termine del sesto giro che avviene il primo colpo di scena, infatti tutti si aspettavano due pit-stop invece la RedBull accusa un degrado elevato e fa rientrare sia Verstappen che Ricciardo, per marcare la Ferrari richiama anche i suoi piloti, ma Vettel in maniera autoritaria durante un team radio decide di rimanere in pista mentre Kimi rientra (Lap 9).

Altri articoli interessanti
nico rosberg gp europa 2016
© Mercedes AMG F1

Nei giri successivi prosegue la girandola dei pit-stop con Hamilton che rientra al sedicesimo giro mentre i due davanti, Rosberg e Vettel provano ad allungare il proprio stint, nel frattempo Kimi effettua un fantastico sorpasso su Hulkenberg ma la gioia dura pochissimi metri, infatti la direzione gara lo penalizza di cinque secondi per aver oltrepassato la linea dei box senza entrarci successivamente, nel duello con Ricciardo; nella pancia del gruppo molte scuderie sono in difficoltà con il degrado gomme e le posizioni cambiano in continuazione mentre finalmente al giro 22 Rosberg e Vettel effettuano il loro pit-stop per passare alla gomma soft ed arrivare fino in fondo, nello stesso giro però rientrando le due RedBull per un ulteriore sosta montando gomme medie per provare a terminare la gara.

Al giro 24 tutti i piloti hanno effettuato almeno una sosta e Nico Rosberg è primo con ampio margine sulle due Ferrari stabilmente sul podio, con Raikkonen davanti a Vettel, al giro 28 per un ordine di scuderia Kimi lascia passare Seb, per i restanti 27 giri la battaglia più importante è quella tra Sergio Perez e Iceman, quest’ultimo impegnato ad accumulare almeno cinque secondi di vantaggio per difendere il podio; le restanti posizioni sono congelati con ampi distacchi, Lewis Hamilton tartassato da noie sulla sua vettura si rassegna della quinta posizione e prova ad arrivare al traguardo; il numero 7 della rossa non riesce ad ampiare il suo gap e viene superato a due giri dalla fine da Perez, così Rosberg torna a vincere ed allungare sul mondiale; completano la top ten Bottas, Ricciardo, Verstappen, Hulkenberg e Massa.

L’ORDINE DI ARRIVO del GP d’europa 2016

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti

 Lascia il tuo voto a questo articolo

0 / 5 Punteggio 0 Voti 0

Your page rank:

Pubblicità

Silvano Lonardo

Mi occupo di Digital Strategist. Appassionato di Formula 1, ciclismo, pallamano e Lego. Insegnante di nuoto e due volte papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio