fbpx
1950-1959Formula 1On this day

GP Germania 1951: la prima vittoria ufficiale di Ascari in Formula 1

Il GP di Germania del 1951 venne disputato il 29 luglio 1951 sul circuito del Nürburgring Nordschleife. Fu la sesta delle otto gare del Campionato mondiale piloti 1951.

Il GP di Germania segnò una tappa importante sia perché fu la prima edizione del GP di Germania valida per il campionato mondiale di Formula 1, ma soprattutto perché fu il primo evento automobilistico internazionale organizzato in Germania dopo la fine della seconda guerra mondiale.

Le qualifiche

L’Alfa Romeo schierò ancora una volta quattro vetture, con il pilota locale Paul Pietsch che sostituì Consalvo Sanesi, affiancando Fangio, Farina e Bonetto.

Altri articoli interessanti

Tra i piloti privati erano presenti Toni Branca su 4CLT-48, Duncan Hamilton, Pierre Levegh e Yves Giraud-Cabantous su una T26C, e Philippe Étancelin su una T26C-DA.

Dopo la vittoria inaugurale a Silverstone, anche la Ferrari schierò quattro piloti. Piero Taruffi insieme ad Ascari, Villoresi e al vincitore del Gran Premio di Gran Bretagna José Froilán González. La Ferrari ha proseguì il buon andamento dell’evento precedente, con Ascari e González che furono i due piloti più veloci nelle qualifiche. Fangio e Farina completarono la prima fila, mentre Villoresi, Taruffi e Pietsch partirono dalla la seconda fila.

La gara

Nino Farina inizialmente prese il comando, ma alla fine del primo venne superato da Fangio, Ascari e González. Paul Pietsch che partì quinto, finì in fondo allo schieramento dopo un’uscita di pista durante secondo giro. Quando Farina fu costretto al ritiro per problemi di surriscaldamento, Fangio rimase l’unica Alfa Romeo in grado di dare battaglia ai piloti Ferrari.

Alberto Ascari passò in testa al quinto giro a seguito del primo pitstop di Fangio, ma Fangio tornò in testa quando Ascari rientrò ai box. Poiché le Alfa richiedevano due soste ai box, contro una sola per le Ferrari, Fangio doveva accumulare un ampio vantaggio nel suo secondo stint se voleva mantenere il comando della gara dopo la seconda sosta. Purtroppo non ci riuscì e Ascari riprese il comando al quindicesimo giro della gara.

A causa di un motore difettoso, Fangio non poté approfittare di un inatteso cambio di pneumatici di Ascari, che ottenne così la sua prima vittoria nel Campionato del Mondo con oltre mezzo minuto di vantaggio su Fangio. González completò il podio.

A punti andarono inoltre le altre Ferrari di Villoresi e Taruffi.

La vittoria di Ascari lo portò al secondo posto nella classifica piloti del campionato 1951, a dieci punti di distanza da Fangio.

GP Germania 1951: l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 71 Italy Alberto Ascari
Italy Ferrari 03:23:03.300 20
1
8
2 75 Argentina Juan Manuel Fangio
Italy Alfa Romeo 03:23:33.800 20
3
7
3 74 Argentina José Froilán González
Italy Ferrari 03:27:42.300 20
2
4
4 72 Italy Luigi Villoresi
Italy Ferrari 03:28:53.500 20
5
3
5 73 Italy Piero Taruffi
Italy Ferrari 03:30:52.400 20
6
2
6 91 Switzerland Rudi Fischer
Italy Ferrari +1 lap 19
8
0
7 82 France Robert Manzon
France Simca +1 lap 19
9
0
8 84 France Louis Rosier
France Talbot-Lago +1 lap 19
15
0
9 90 France Pierre Levegh
France Talbot-Lago +2 laps 18
19
0
10 93 Belgium Jacques Swaters
France Talbot-Lago +2 laps 18
22
0
11 94 Belgium Johnny Claes
France Talbot-Lago +3 laps 17
18
0
RIT 87 France Yves Giraud Cabantous
France Talbot-Lago Accident 17
11
0
RIT 81 France Maurice Trintignant
France Simca Engine 13
14
0
RIT 77 Italy Felice Bonetto
Italy Alfa Romeo Magneto 12
10
0
RIT 88 United Kingdom Duncan Hamilton
France Talbot-Lago Oil pressure 12
20
0
RIT 78 Germany Paul Pietsch
Italy Alfa Romeo Accident 11
7
0
RIT 83 France André Simon
France Simca Engine 11
12
0
RIT 76 Italy Nino Farina
Italy Alfa Romeo Overheating 8
4
0
RIT 86 France Philippe Étancelin
France Talbot-Lago Gearbox 4
21
0
RIT 85 Monaco Louis Chiron
France Talbot-Lago Ignition 3
13
0
RIT 92 Switzerland Toni Branca
Italy Maserati Engine 3
17
0
RIT 79 Switzerland Toulo de Graffenried
Italy Maserati Engine 2
16
0

PHOTO CREDITS
motorsport.com
Pubblicità

Alessia Gastaldi

Mi chiamo Alessia, ho 25 anni e frequento la facoltà di giurisprudenza all’università Statale di Milano. Innamorata dei motori da quando sono bambina, sogno di diventare una giornalista sportiva, per raccontare le storie dei protagonisti che hanno scritto e scriveranno la storia del motorsport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio