fbpx
1960-1969Formula 1On this day

GP Gran Bretagna 1968: trionfo svizzero a Brands Hatch

20 luglio 1968 si disputò sul circuito di Brands Hatch il GP di Gran Bretagna, settima prova del mondiale di Formula 1. Il circus arrivò in Inghilterra dopo 2 mesi terribili per la classe regina dove persero la vita, tra aprile e maggio, ben due piloti britannici: Jim Clark e Mike Spence.
Tuttavia in testa alla classifica piloti c’era proprio un pilota inglese: Graham Hill mentre tra le 20 vetture iscritte alla gara bne 8 erano pilotate da piloti britannici.
Rispetto al GP di Francia ci furono solo due variazioni: Honda portò una sola vettura dopo la scomparsa di Jo Schlesser proprio durante la casa transalpina, mentre la Cooper- BRM fece debuttare Robin Widdows.

Curiose furono le scelte di quasi totalità dei team di portare vetture con ali posteriori sempre più ingombranti nel tentativo di ottenere il maggior carico aerodinamico possibile.

La griglia di partenza

Durante le qualifiche del venerdì fu Hill ad aggiudicarsi la sua 13° pole position della carriera con mezzo secondo di vantaggio e sull’atra Lotus di Jack Oliver, mentre su Ferrari Chris Amon completò la prima fila.

Quarto e quinto tempo rispettivamente per Jo Siffert sulla Lotus del team Rob Walker e la Brabham di Jochen Rindt.

Sesta piazzola per Dan Gurney dopo aver saltato diverse gare per problemi al motore della sua Eagle-Weslake, mentre ad affiancò il pilota statunitense Jack Stewart con la Matra -Ford. A chiudere la top ten John Surtees con la superstite Honda e Bruce McLaren con l’omonima scuderia.

partenza GP gran bretgna 1968
© Sutton Images

La gara

Il giorno della gara una leggera pioggia aveva bagnato la pista, ne approfittò Oliver che scattò benissimo e si prese il comando della corsa davanti a Hill e Siffert. Nel corso dei primo chilometri la Lotus numero 9 iniziò a fumare dal motore. Hill vedendo in difficoltà il proprio compagno lo superò e si riprese la leadership nel corso della quarta tornata. Nonostante la scia di fumo Oliver proseguì mentre al 27° giro il primo colpo di scena con il ritiro della Lotus leader a causa di un guasto alla sospensione posteriore. Oliver tornò in testa mentre dietro di lui si accese una bella battaglia tra Siffert e Amon per guadagnarsi la seconda posizione.

Al 44° giro altro colpo di scena con il ritiro di Oliver con la trasmissione rotta, lasciando così a Siffert il comando. Il GP Gran Bretagna 1968 terminò senza altre sorprese fino alla bandiera a scacchi e regalando al team di Rob Walker il primo e unico trionfo di questo glorioso team privato dopo sette anni di Formula 1. Sul podio anche le Ferrari di Amon e Ickx.

L’ordine d’arrivo del GP di Gran Bretagna 1968

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 22 Switzerland Jo Siffert
United Kingdom Lotus 02:01:20.300 80
4
9
2 5 New Zealand Chris Amon
Italy Ferrari 02:01:24.700 80
3
6
3 6 Belgium Jacky Ickx
Italy Ferrari +1 lap 79
12
4
4 1 New Zealand Denny Hulme
United Kingdom McLaren +1 lap 79
11
3
5 7 United Kingdom John Surtees
Japan Honda +2 laps 78
9
2
6 14 United Kingdom Jackie Stewart
France Matra +2 laps 78
7
1
7 2 New Zealand Bruce McLaren
United Kingdom McLaren +3 laps 77
10
0
8 20 United Kingdom Piers Courage
United Kingdom BRM +8 laps 72
16
0
RIT 4 Austria Jochen Rindt
United Kingdom Brabham Fuel Leak 55
5
0
RIT 10 Mexico Pedro Rodríguez
United Kingdom BRM Engine 52
13
0
NC 19 Switzerland Silvio Moser
United Kingdom Brabham Not Classified 52
19
0
RIT 9 United Kingdom Jackie Oliver
United Kingdom Lotus Transmission 43
2
0
RIT 16 United Kingdom Robin Widdows
United Kingdom Cooper-Climax Ignition 34
18
0
RIT 8 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom Lotus Halfshaft 26
1
0
RIT 15 United Kingdom Vic Elford
United Kingdom Cooper-Climax Engine 26
7
0
RIT 18 France Jean-Pierre Beltoise
France Matra Engine 11
14
0
RIT 11 United Kingdom Richard Attwood
United Kingdom BRM Radiator 10
15
0
RIT 24 United States Dan Gurney
United States Eagle Fuel Pump 8
6
0
RIT 23 Sweden Jo Bonnier
United Kingdom McLaren Engine 6
20
0
RIT 3 Australia Jack Brabham
United Kingdom Brabham Engine 0
8
0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Mi occupo di Digital Strategist. Appassionato di Formula 1, ciclismo, pallamano e Lego. Insegnante di nuoto e due volte papà.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio