fbpx
2010-2019Formula 1On this day

GP Malesia 2015: Vettel vince e la Ferrari torna sul tetto del mondo

Sebastian Vettel, scattato dalla seconda posizione della griglia, ha vinto il GP della Malesia 2015 di Formula 1. Non accadeva dal Gran Premio di Spagna del 2013, quando la Ferrari riuscì a salire sul podio con Fernando Alonso e Felipe Massa. Per il 27enne di Heppenheim si tratta del quarantesimo successo in carriera, a meno uno da Ayrton Senna nella classifica dei piloti che hanno vinto di più di tutti i tempi La SF15-T, con le gomme che non hanno sofferto sull’asfalto caldo di Sepang, ha permesso al tedesco di effettuare una sosta in meno rispetto alle Mercedes di Lewis Hamilton, secondo, e Nico Rosberg, terzo a fine corsa. Quarto posto per Kimi Raikkonen, che nuovamente ha dovuto fare i conti con la sfortuna.

Dopo il ritiro di Melbourne, e la partenza dall’undicesima posizione in griglia di partenza a Sepang, Iceman che si è toccato al primo giro con Felipe Nasr, ha dovuto fare un intero giro con tre ruote prima di rientrare ai box e riprendere la pista.

gp malesia 2015 partenza
© Ferrari

Quinto e sesto posto rispettivamente per le Williams di Valtteri Bottas e Felipe Massa, autori di un bel duello a fine gara col finlandese che è riuscito a spuntarla nel finale. Alle spalle delle due FW37 troviamo le Toro Rosso di Max Verstappen, settimo, e Carlos Sainz JR, ottavo, autori, ancora una volta di una gara consistente che mostra la grande maturità di questi due giovanissimi.

gp malesia 2015 sebastian vettel ferrari
© Ferrari

Chiudono la top ten Daniil Kvyat, nono, e Daniel Ricciardo, decimo, alle prese con i problemi ai freni, mentre il russo si è girato in un testacoda dovuto a un contatto con Hulkenberg.

Peccato per la McLaren: la MP4-30 ha mostrato un netto miglioramento rispetto al Gran Premio d’Australia, dove Button chiuse la gara in ultima posizione a 2 giri dal vincitore Hamilton. A Sepang il primo Gran Premio del 2015 di Fernando Alonso è durato appena 22 giri. Proprio mentre si trovava in nona posizione, lo spagnolo è stato costretto al ritiro per un problema tecnico. Stessa sorte è toccata anche a Jenson Button.

gp malesia 2015 podio
© Ferrari

Le dichiarazioni di Vettel a fine gara

Grande gara e bellissima macchina! Sì, all’inizio ho parlato in italiano, ma oggi è davvero un giorno speciale. Non trovo nemmeno le parole, per un sogno d’infanzia che diventa realtà, anzi per tanti sogni messi assieme. Guardare giù dal podio e vedere i meccanici, gli ingegneri, tutta la squadra, sentire gli inni tedesco e italiano è stato fantastico. In squadra c’è sempre stata una bella atmosfera, che migliora giorno dopo giorno. Per oggi l’importante è godersi il momento e festeggiare. Non mi è capitato spesso di cambiare squadra in passato, quindi vincere per un team nuovo è un sollievo. Da quando sono in Ferrari ho sempre sentito una grande accoglienza e insieme abbiamo lavorato per migliorare. Il potenziale è enorme, è bello vedere il grande passo avanti fatto in inverno. Pur con tanti cambiamenti (compreso un pilota…) che non sono mai facili, ognuno ha visto solo il lato positivo. Niente a che vedere con l’anno scorso, quando pur avendo una buona macchina non ne ero mai venuto a capo. Con la Ferrari ho avuto un buon feeling fin dall’inizio. Questo è un giorno speciale perché sia io che il team non vincevamo da un po’. Vorrei finire sempre in questa posizione ma dobbiamo essere realistici, la Mercedes oggi ha faticato un po’ ma hanno un pacchetto fenomenale e il nostro obiettivo resta quello di ridurre un po’ il divario ad ogni gara e assicurarci di essere sempre subito dietro le loro spalle”.

La classifica del GP della Malesia 2015

Pos No Pilota Team Tempo Giri Fast Lap Griglia Punti
1 5 Germany Sebastian Vettel
Italy Ferrari 01:41:05.793 56
01:43.648
2
25
2 44 United Kingdom Lewis Hamilton
Germany Mercedes 01:41:14.362 56
01:43.125
1
18
3 6 Germany Nico Rosberg
Germany Mercedes 01:41:18.103 56
01:42.062
3
15
4 7 Finland Kimi Raikkonen
Italy Ferrari 01:41:59.615 56
01:44.124
11
12
5 77 Finland Valtteri Bottas
United Kingdom Williams 01:42:16.202 56
01:44.088
8
10
6 19 Brazil Felipe Massa
United Kingdom Williams 01:42:19.379 56
01:43.990
7
8
7 38 Netherlands Max Verstappen
Italy Toro Rosso 01:42:43.555 56
01:44.579
6
6
8 55 Spain Carlos Sainz Jr
Italy Toro Rosso 01:41:07.902 55
01:45.507
15
4
9 26 Russian Federation Daniil Kvyat
Austria Red Bull 01:41:08.929 55
01:44.514
5
2
10 3 Australia Daniel Ricciardo
Austria Red Bull 01:41:16.857 55
01:45.312
4
1
11 8 France Romain Grosjean
United Kingdom Lotus 01:41:34.538 55
01:44.812
10
0
12 12 Brazil Felipe Nasr
Switzerland Sauber 01:41:37.045 55
01:43.902
16
0
13 11 Mexico Sergio Pérez
United Kingdom Force India 01:41:54.237 55
01:45.345
14
0
14 27 Germany Nico Hulkenberg
United Kingdom Force India 01:41:54.692 55
01:44.822
13
0
15 98 Spain Roberto Merhi
United Kingdom Manor 01:41:44.486 53
01:49.040
19
0
16 13 Venezuela Pastor Maldonado
United Kingdom Lotus 01:27:42.185 47
01:45.070
12
0
17 22 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom McLaren 01:17:53.611 41
01:46.056
17
0
18 14 Spain Fernando Alonso
United Kingdom McLaren 00:40:26.269 21
01:48.460
18
0
19 9 Sweden Marcus Ericsson
Switzerland Sauber 00:05:35.621 3
01:48.760
9
0
DNP 28 United Kingdom Will Stevens
United Kingdom Manor 00:00:00.000 0
00:00.000

0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Mi occupo di Digital Strategist. Appassionato di Formula 1, ciclismo, pallamano e Lego. Insegnante di nuoto e due volte papà.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio