fbpx
2010-2019Formula 1On this day

GP Singapore 2016: vince Rosberg tra i problemi

Dopo la delusione dello scorso anno, Nico Rosberg è riuscito a vincere il Gran Premio di Singapore 2016. Il pilota tedesco della Mercedes, partito dalla pole position, nonostante i problemi di surriscaldamento all’impianto frenante, è riuscito a guidare autorevolmente la gara fino dalla partenza, mantenendo la prima posizione. Proprio Nico Rosberg nel finale di gara ha dato prova di grande abilità nel saper leggere correttamente la gara quando nonostante la squadra lo abbia informato di rientrare ai box per cambiare le gomme salvo poi ritirare l’ordine poco dopo essendosi accorti di non aver il margine necessario per rientrare in pista davanti a Daniel Ricciardo.

Sul podio in seconda posizione si è posizionato proprio il pilota australiano della Red Bull che nel finale si è avvicinato pericolosamente a Nico Rosberg, senza mai mostrarsi però come una vera minaccia. Il gradino più basso del podio è toccato a Lewis Hamilton che, con l’altra Mercedes è riuscito a balzare davanti alla Ferrari di Kimi Raikkonen, quarto, solamente dopo l’ultimo pit stop.

Quinta posizione nel GP di Singapore 2016, la Rossa di Sebastian Vettel, che è riuscito a rimontare fino alla top 5 nonostante fosse partito dall’ultima posizione in griglia a causa di un problema alla barra antirollio accusato ieri in qualifica. Sesto posto per Max Verstappen che nel finale è riuscito a balzare davanti alla McLaren di Fernando Alonso, settimo. Chiudono la top ten la Force India di Sergio Perez, ottavo, la Toro Rosso di Daniil Kvyat, nono, e Kevin Magnussen che con la Renault va finalmente a punti nella speranza che la gara di Singapore possa essegli utile per la riconferma per la prossima stagione.

Grazie al Gran Premio di Singapore, la prima vittoria di Nico Rosberg sul circuito di Marina Bay e terzo consecutivo dopo gli appuntamenti di Spa-Francorchamps e Monza, quando mancano sei GP a fine stagione il tedesco della Mercedes guida la classifica piloti con 273 punti, distanziando Hamilton fermo a 265.

gp singapore 2016 lewis hamilton
© Mercedes Press Area

Lewis Hamilton: “I problemi ai freni hanno condizionato la mia gara”

Ho avuto grandi problemi ai freni e non ho potuto spingere come avrei voluto. Ho visto gli altri allontanarsi sempre di più, davanti a me, mentre io ero lì che provavo a trovare la maniera di far rientrare i freni nelle temperature ottimali. Dopo il secondo o terzo pit stop, all’improvviso, tutto è tornato sotto controllo. Ma, poi, nei giri finali, ho accusato ancora un po’ di surriscaldamento ai freni. Sono cambiate un bel po’ di cose rispetto al 2015. Ma, in fin dei conti, sono ancora qui, in piena lotta per il titolo mondiale. E questa è la cosa più importante”.

L’ordine di arrivo del GP di Singapore 2016

Pos No Pilota Team Tempo Giri Fast Lap Led Griglia Punti
1 6 Germany Nico Rosberg
Germany Mercedes 01:55:48.950 61
01:50.296
38
1
25
2 3 Australia Daniel Ricciardo
Austria Red Bull 01:55:49.438 61
01:47.187
49
2
18
3 44 United Kingdom Lewis Hamilton
Germany Mercedes 01:55:56.988 61
01:47.752
52
3
15
4 7 Finland Kimi Raikkonen
Italy Ferrari 01:55:59.169 61
01:48.204
51
5
12
5 5 Germany Sebastian Vettel
Italy Ferrari 01:56:16.644 61
01:47.345
45
22
10
6 33 Netherlands Max Verstappen
Austria Red Bull 01:57:00.147 61
01:49.050
46
4
8
7 14 Spain Fernando Alonso
United Kingdom McLaren 01:57:18.148 61
01:51.249
49
9
6
8 11 Mexico Sergio Pérez
United Kingdom Force India 01:57:40.012 61
01:51.517
34
10
4
9 26 Russian Federation Daniil Kvyat
Italy Toro Rosso 01:57:40.507 61
01:50.944
39
7
2
10 20 Denmark Kevin Magnussen
France Renault 01:57:48.902 61
01:50.858
44
17
1
11 21 Mexico Esteban Gutiérrez
United States Haas 01:56:05.789 60
01:51.075
39
14
0
12 19 Brazil Felipe Massa
United Kingdom Williams 01:56:07.239 60
01:51.455
53
12
0
13 12 Brazil Felipe Nasr
Switzerland Sauber 01:56:26.233 60
01:51.683
41
18
0
14 55 Spain Carlos Sainz Jr
Italy Toro Rosso 01:56:32.556 60
01:50.532
56
6
0
15 30 United Kingdom Jolyon Palmer
France Renault 01:56:53.524 60
01:51.777
36
19
0
16 94 Germany Pascal Wehrlein
United Kingdom Manor 01:57:08.301 60
01:52.021
40
20
0
17 9 Sweden Marcus Ericsson
Switzerland Sauber 01:57:08.766 60
01:50.963
27
16
0
18 31 France Esteban Ocon
United Kingdom Manor 01:57:23.635 59
01:51.748
47
21
0
19 22 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom McLaren 01:25:12.756 43
01:51.631
18
13
0
RIT 77 Finland Valtteri Bottas
United Kingdom Williams 01:10:24.299 35
01:51.368
17
11
0
RIT 27 Germany Nico Hulkenberg
United Kingdom Force India 00:00:00.000 0
00:00.000
0
8
0
RIT 8 France Romain Grosjean
United States Haas 00:00:00.000 0
00:00.000
0
15
0

Pubblicità

Redazione

La storia della Formula 1, raccontata quotidianamente, per non dimenticare i piloti e le gare che hanno reso celebre questo sport.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio