fbpx
2000-2009Formula 1On this day

Distrazione ammessa non concessa

Dopo il GP di Phoenix, gli Stati Uniti e la Formula Uno si sono sempre scambiati sguardi appassionati ma non hanno mai provato a sposarsi
Nel 2000 i due eterni fidanzati hanno deciso di fare il grande passo e si sposano. Ecclestone riesce ad ottenere di modificare il tracciato di Indianapolis accordando al rettilineo e all’ovale una serie di curve piuttosto tortuose.
Vista l’unicità del circuito, le squadre di Formula uno decidono di effettuare delle sezioni di test su vari circuiti: Ferrari, McLaren e Sauber si recarono al Mugello, Williams e Benetton all’Estoril mentre Jaguar e Bar a Silverstone.
Durante il test al Mugello la Sauber decide di far debuttare un ragazzino, Raikkonen che colpisce l’ambiente per il suo modo di guidare nonostante la giovane età e la totale mancanza di esperienza su monoposto cosi’ potenti.

Il primo giorno di prove il pubblico affluisce numeroso e, sul circuito simbolo delle corse in America a ottenere la pole position è la scuderia simbolo della Formula Uno: la Ferrari.

Schumacher con un gran giro al GP degli Stati Uniti 2000, strappa la pole alla McLaren di Coulthard nonostante lo scozzese abbia sfruttato la scia offerta dal compagno Hakkinen ottimo terzo davanti al ferrarista Barrichello.

Il giorno della corsa il circuito è flagellato da una pioggia fastidiosa solo verso l’ora della partenza le precipitazioni si attenuano lasciando però la pista ancora umida.
Coulthard anticipa il semaforo e sopravanza la Ferrari di Schumacher, prendo il comando della gara.

La partenza anticipata costa allo scozzese una penalità ma Coulthard, non curante della sanzione che lo obbliga ai box, è autore di un gioco di squadra fin troppo ostruzionistico per permettere al compagno Hakkinen di recuperare sulla Ferrari di Schumy in seconda posizione.

f1-2000 schumacher gp usa 2000
© Ferrari Press Area

Al sesto giro il tedesco della Ferrari rompe gli indugi e si mette in scia alla McLaren di Coulthard e sfruttando l’effetto scia, quasi un drs, alla fine del rettilineo principale si porta al comando della corsa.
La pista non ancora del tutto asciutta porta quasi tutti i piloti a scommettere su un repentino asciugamento facendogli montare le gomme d’asciutto.

Tutti tranne Schumy, Frentzen e Mazzacane.
Hakkinen, impegnato nell’inseguimento alla Ferrari numero 3 viene bloccato dalla Minardi di Mazzacane, scatenando l’ira di Ron Dennis offeso da tanto ardire del pilota della Minardi. Una volta saltata la monoposto faentina il finlandese può contare su una McLaren performante e riduce lo svantaggio sulla Ferrari a quattro secondi.

Quando Hakkinen comincia a studiare dove passare la Ferrari, dagli scarichi della McLaren comincia ad uscire del fumo per diventare una nuvola. Con il motore rotto la McLaren non può fare altro che fermarsi a bordo pista e a Hakkinen vedere passare la Ferrari in testa indisturbata.
Sparita la minaccia del campione del mondo, Schumacher comanda la gara con scioltezza forte di un gran vantaggio sul compagno Barrichello e Coulthard.

La 3 deve solo arrivare al traguardo, ma una distrazione porta il tedesco della Ferrari a uscire di pista lasciando ammutoliti Todt e Brawn.
Nonostante la distrazione Schumy vince portandosi in testa alla classifica e grazie alla doppietta anche la Ferrari è pronta a bissare il titolo costruttori in Giappone.
Nella terra del sol levante si vedrà sorgere un sole rosso corsa?

La classifica del GP degli Stati Uniti 2000

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 3 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari 01:36:30.883 73
1
10
2 4 Brazil Rubens Barrichello
Italy Ferrari 01:36:43.001 73
4
6
3 5 Germany Heinz-Harald Frentzen
Ireland Jordan 01:36:48.251 73
7
4
4 22 Canada Jacques Villeneuve
United Kingdom BAR 01:36:48.819 73
8
3
5 2 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren 01:36:59.696 73
2
2
6 23 Brazil Ricardo Zonta
United Kingdom BAR 01:37:22.577 73
12
1
7 7 United Kingdom Eddie Irvine
United Kingdom Jaguar 01:37:41.998 73
17
0
8 16 Brazil Pedro Paulo Diniz
Switzerland Sauber +1 lap 72
9
0
9 15 Germany Nick Heidfeld
France Prost +1 lap 72
16
0
10 12 Austria Alexander Wurz
Italy Benetton +1 lap 72
11
0
11 8 United Kingdom Johnny Herbert
United Kingdom Jaguar +1 lap 72
19
0
12 20 Spain Marc Gené
Italy Minardi +1 lap 72
22
0
RIT 14 France Jean Alesi
France Prost Engine 64
20
0
RIT 21 Argentina Gastón Mazzacane
Italy Minardi Engine 59
21
0
RIT 9 Germany Ralf Schumacher
United Kingdom Williams Engine 58
10
0
RIT 18 Spain Pedro de la Rosa
United Kingdom Arrows Gearbox 45
18
0
RIT 11 Italy Giancarlo Fisichella
Italy Benetton Engine 44
15
0
RIT 19 Netherlands Jos Verstappen
United Kingdom Arrows Brakes 34
13
0
RIT 1 Finland Mika Häkkinen
United Kingdom McLaren Engine 25
3
0
RIT 17 Finland Mika Salo
Switzerland Sauber Spun off 18
14
0
RIT 10 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom Williams Engine 14
6
0
RIT 6 Italy Jarno Trulli
Ireland Jordan Collision 12
5
0

Pubblicità

Federico Sandoli

Esperto di logistica e trasporti, sempre pronto a recepire le novità ed a proporre soluzioni operative innovative. Lettore accanito, con una passione particolare per la scienza, la medicina ed…i supereroi. Iscritto al Club Ferrari di Maranello dalla nascita, curo da sempre la mia passione per la Ferrari e la F1 in genere. Colleziono modellini che posiziono rigorosamente in funzione del periodo dell’anno e degli eventi legati a piloti e case costruttori e custodisco gelosamente alcune lettere autografe oggetto di uno scambio di corrispondenza con l’Ing. Ferrari.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio