fbpx
1970-1979Formula 1On this day

GP Stati Uniti d’America-Ovest 1978: parotite a 300 all’ora

Nei giorni che precedono il GP degli Usa ovest, la Ferrari è in allarmi, Villeneuve, durante i test Michelin a Clermon Ferrand si sente male: il canadese lamenta una febbre molto alta e il medico tema che possa trattarsi di una forte parotite.
Mentre a Fiorano gira una Ferrari con De Angelis per prepararsi a sostituire il canadese, Villeneuve si chiude in casa e riesce a rimettersi a tempi di record e ad essere presente al Gran Premio.
Durante le prime prove, ad ottenere il miglior tempo è Lauda con la Brabham Alfa per poi essere battuto da Reutemann con la Ferrari.

Forghieri fa notare come il Gran Premio sarà una sfida aperta tra v12 italiani: il Ferrari e l’Alfa Romeo che equipaggia la Brabham.
La domenica, davanti a 75.000 spettatori euforici, la corsa prende il via. Watson arriva in modo ardito alla prima curva obbligando Reutemann ad allargare la traiettoria facendo passare il compagno Villeneuve che prende il comando.

Altri articoli interessanti
Long Beach 1978 gp stati uniti ovest partenza
© Ferrari

In testa alla gara, il canadese da spettacolo, guida con autorevolezza nonostante la poca esperienza e riesce ad aumentare il vantaggio sui diretti inseguitori.
In dieci giri le Brabham spariscono vittime di problemi tecnici, mentre Villeneuve si avvantaggia sugli avversari grazie a sorpassi decisi sui doppiaggi e una guida fluida degna di un fuoriclasse.

Al giro 38 la Ferrari numero 12 si avvicina alla Shadow di Regazzoni. Il canadese segue il ticinese per qualche curva e, invece che aspettare il rettilineo, decide di passarlo nei pressi di una chicane. Clay non si accorge della manovra del pilota della Ferrari e chiude la traiettoria alla macchina italiana che vola sulla Shadow per ritirarsi.
Fermo il canadese, Reutemann non ha più avversari o meglio l’avversario c’è; è Alan Jones che con la Williams riesce a tenere il ritmo dell’argentino ma non ha abbastanza velocità per passarlo.
Al giro 47 l’australiano deve rallentare per un problema all’ala lasciando il secondo posto all’ idolo locale Andretti con la Lotus.

L’argentino della Ferrari vince il Gran Premio candidandosi al titolo mondiale mentre la stampa comincia dividersi: una parte considera Villeneuve il nuovo idolo un’altra cerca di spingerlo fuori dall’abitacolo più famoso del mondo
Chi avrà ragione?

L’ordine di arrivo del GP Stati Uniti d’America-Ovest 1978

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 11 Argentina Carlos Reutemann
Italy Ferrari 01:40:48.800 59
2
9
2 27 Australia Alan Jones
United Kingdom Williams 01:41:08.539 59
3
6
3 20 South Africa Jody Scheckter
United Kingdom Wolf 01:41:34.501 59
11
4
4 15 France Jean-Pierre Jabouille
France Renault 01:42:13.807 59
9
3
5 14 Brazil Emerson Fittipaldi
Brazil Fittipaldi 01:42:16.889 59
13
2
6 8 France Patrick Tambay
United Kingdom McLaren 01:42:39.010 59
18
1
7 7 United Kingdom James Hunt
United Kingdom McLaren +1 lap 58
6
0
8 22 Ireland Derek Daly
United Kingdom Ensign +1 lap 58
19
0
9 31 France René Arnoux
France Martini +1 lap 58
21
0
10 3 France Didier Pironi
United Kingdom Tyrrell +1 lap 58
16
0
11 26 France Jacques Laffite
France Ligier +1 lap 58
10
0
12 21 United States Bobby Rahal
United Kingdom Wolf +1 lap 58
20
0
13 23 United States Brett Lunger
United Kingdom Ensign +1 lap 58
24
0
14 17 Switzerland Clay Regazzoni
United Kingdom Shadow +3 laps 56
17
0
15 55 France Jean-Pierre Jarier
United Kingdom Lotus Out of Fuel 55
8
0
16 36 Germany Rolf Stommelen
United Kingdom Arrows +5 laps 54
22
0
RIT 37 Italy Arturo Merzario
Italy Merzario Gearbox 46
26
0
RIT 9 Netherlands Michael Bleekemolen
Germany ATS Oil Leak 43
25
0
RIT 1 Austria Niki Lauda
United Kingdom Brabham Engine 28
5
0
RIT 5 United States Mario Andretti
United Kingdom Lotus Engine 27
1
0
RIT 2 United Kingdom John Watson
United Kingdom Brabham Engine 25
7
0
RIT 4 France Patrick Depailler
United Kingdom Tyrrell Wheel 23
12
0
RIT 12 Canada Gilles Villeneuve
Italy Ferrari Engine 22
4
0
RIT 10 Finland Keke Rosberg
Germany ATS Transmission 21
15
0
RIT 25 Mexico Hector Rebaque
United Kingdom Lotus Clutch 0
23
0
DNQ 19 Italy Beppe Gabbiani
United Kingdom Surtees No Time 0

0

Pubblicità

Federico Sandoli

Esperto di logistica e trasporti, sempre pronto a recepire le novità ed a proporre soluzioni operative innovative. Lettore accanito, con una passione particolare per la scienza, la medicina ed…i supereroi. Iscritto al Club Ferrari di Maranello dalla nascita, curo da sempre la mia passione per la Ferrari e la F1 in genere. Colleziono modellini che posiziono rigorosamente in funzione del periodo dell’anno e degli eventi legati a piloti e case costruttori e custodisco gelosamente alcune lettere autografe oggetto di uno scambio di corrispondenza con l’Ing. Ferrari.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio