1990-1999On this day

Il bis Mondiale di Michael Schumacher

22 ottobre 1995, la Formula 1 si sposta ad Aida, in Giappone, per la seconda e ultima edizione del GP del Pacifico, 15esimo round del Mondiale. Schumi scatta bene dalla terza casella in griglia e tenta subito di passare Hill, ma il britannico della Williams non molla la presa e nel tentativo di mantenere la posizione… scivola al terzo posto, portandosi dietro Michael e lasciando via libera alla Ferrari di Jean Alesi.

La strategia del tedesco della Benetton, però, è su tre soste e questo gli permette di rimontare molto presto: passato Alesi e chiuso i conti con Hill, Schumacher riesce ad avvicinarsi al leader della gara, David Coulthard, con un passo di ben due secondi al giro più veloce. Ma è quando l’inglese completa il suo secondo pit-stop che Schumi riesce nella magia, conquistando la testa della corsa e incrementando il suo vantaggio proprio su Coulthard fino a 21 secondi.

 

Con un margine così importante, Michael transita per primo sotto la bandiera a scacchi e si laurea matematicamente Campione del Mondo per la seconda volta in carriera. Il terzo posto di Damon Hill, addirittura dietro il compagno di squadra, non gli permetterà infatti di ricucire il margine sull’alfiere della Benetton nelle ultime due tappe del Campionato, quella giapponese a Suzuka e quell’australiana ad Adelaide.
GP Pacifico F1 1995 Michael Schumacher, Flavio Briatore e Damon Hill

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 1 Germany Michael Schumacher
Italy Benetton 01:48:49.972 83
3
10
2 6 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom Williams 01:49:04.892 83
1
6
3 5 United Kingdom Damon Hill
United Kingdom Williams 01:49:38.305 83
2
4
4 28 Austria Gerhard Berger
Italy Ferrari +1 lap 82
5
3
5 27 France Jean Alesi
Italy Ferrari +1 lap 82
4
2
6 2 United Kingdom Johnny Herbert
Italy Benetton +1 lap 82
7
1
7 30 Germany Heinz-Harald Frentzen
Switzerland Sauber +1 lap 82
8
0
8 26 France Olivier Panis
France Ligier +2 laps 81
9
0
9 7 United Kingdom Mark Blundell
United Kingdom McLaren +2 laps 81
10
0
10 8 Denmark Jan Magnussen
United Kingdom McLaren +2 laps 81
12
0
11 15 United Kingdom Eddie Irvine
Ireland Jordan +2 laps 81
6
0
12 4 Finland Mika Salo
United Kingdom Tyrrell +3 laps 80
18
0
13 23 Portugal Pedro Lamy
Italy Minardi +3 laps 80
14
0
14 3 Japan Ukyo Katayama
United Kingdom Tyrrell +3 laps 80
17
0
15 24 Italy Luca Badoer
Italy Minardi +3 laps 80
16
0
16 22 Brazil Roberto Moreno
Italy Forti +5 laps 78
22
0
17 21 Brazil Pedro Paulo Diniz
Italy Forti +6 laps 77
21
0
RIT 14 Brazil Rubens Barrichello
Ireland Jordan Electrical 67
11
0
RIT 9 Italy Gianni Morbidelli
United Kingdom Footwork Engine 63
19
0
RIT 10 Japan Taki Inoue
United Kingdom Footwork Electrical 38
20
0
RIT 17 Italy Andrea Montermini
United Kingdom Pacific Gearbox 14
23
0
RIT 25 Japan Aguri Suzuki
France Ligier Spun off 10
13
0
RIT 29 France Jean-Christophe Boullion
Switzerland Sauber Spun off 7
15
0
RIT 16 France Bertrand Gachot
United Kingdom Pacific Gearbox 2
24
0

Topics
Pubblicità

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close