1990-1999On this day

Il Brasile sorride a Prost che conquista la sua 40° vittoria in carriera

Il 25 marzo, si corse il secondo Gran Premio della stagione 1990 sul tracciato dedicato al pilota José Carlos Pace. Il circuito appena ristrutturato conosciuto anche con il nome di Interlagos, vide sorridere, prima di tutto le due McLaren che durante le qualifiche, ottennero la prima fila.
Ayrton Senna, alla sua pole numero 43 della carriera, ebbe la meglio sul compagno di squadra Gerhard Berger e sulle due Williams di Boutsen e Patrese. Terza fila per due Ferrari, rispettivamente di Mansell, davanti al neoferrarista Prost.

Allo start, le due monoposto di Woking mantennero le rispettive posizioni, mentre alla prima staccata ci fu un contatto tra Alesi con la Tyrrell, Alessandro Nannini su Benetton e De Cesaris con la Dallara-Ford 190 della Scuderia Italia; quest’ultimo dovette ritirarsi, mentre il pilota toscano fu costretto ad una sosta forza ai box per sostituire il musetto. La classifica al primo giro si modificò subito con le due McLaren davanti a Boutsen che precedeva Prost, Mansell, Patrese, Alesi e la Minardi di Pierluigi Martini. All’ottavo giro la Williams di Thierry Boutsen infilò Berger, salendo in 2° posizione, mentre Prost fece lo stesso poco dopo.

Al primo di giro di pit stop, Mansell rimase fermo per diverso tempo per sistemare il roll bar, mentre Boutsen, a causa di un problema al sistema frenante e una sconnessione nella corsia che portava alla pit lane finì contro gli pneumatici impilati nel box, danneggiando l’ala anteriore. Per il resto del gruppo, non ci furono problemi, ma la classifica cambiò ancora: con Senna, sempre al comando, davanti a Prost, con un ritardo di 10 secondi, seguito da Patrese, Berger, Piquet, con l’altra Benetton, poi Alesi e Mansell.

gp brasile 1990 alain prost
© F1 by Twitter

Tutto ormai sembra già scritto, con il brasiliano, pronto a conquistare la vittoria, davanti al proprio pubblico, ma durante la fase di doppiaggio della Tyrrell di Nakajima, Senna per un’incomprensione, sbatté contro la vettura del pilota giapponese, danneggiando la parte anteriore della propria MP4/5B e servendo su un piatto d’argento la vittoria ad Alain Prost. Per il pilota francese e Campione del Mondo in Carica, arrivò la sua vittoria numero 40 in carriera e conquistando il suo primo successo con il Cavallino.
Completarono il podio i due piloti della McLaren, con Berger davanti a Senna. A punti anche Mansell, poi Boutsen e Piquet.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 1 France Alain Prost
Italy Ferrari 01:37:21.258 71
6
9
2 28 Austria Gerhard Berger
United Kingdom McLaren 01:37:34.822 71
2
6
3 27 Brazil Ayrton Senna
United Kingdom McLaren 01:37:58.980 71
1
4
4 2 United Kingdom Nigel Mansell
Italy Ferrari 01:38:08.524 71
5
3
5 5 Belgium Thierry Boutsen
United Kingdom Williams +1 lap 70
3
2
6 20 Brazil Nelson Piquet
Italy Benetton +1 lap 70
13
1
7 4 France Jean Alesi
United Kingdom Tyrrell +1 lap 70
7
0
8 3 Japan Satoru Nakajima
United Kingdom Tyrrell +1 lap 70
19
0
9 23 Italy Pierluigi Martini
Italy Minardi +2 laps 69
8
0
10 19 Italy Alessandro Nannini
Italy Benetton Puncture 68
15
0
11 25 Italy Nicola Larini
France Ligier +3 laps 68
20
0
12 26 France Philippe Alliot
France Ligier +3 laps 68
10
0
13 6 Italy Riccardo Patrese
United Kingdom Williams Oil Pressure 65
4
0
14 21 Italy Gianni Morbidelli
Italy Dallara +7 laps 64
16
0
RIT 10 Italy Alex Caffi
United Kingdom Arrows Clutch 49
25
0
RIT 12 United Kingdom Martin Donnelly
United Kingdom Lotus Spun Off 43
14
0
RIT 8 Italy Stefano Modena
United Kingdom Brabham Spun Off 39
12
0
RIT 24 Italy Paolo Barilla
Italy Minardi Engine 38
17
0
RIT 18 France Yannick Dalmas
France AGS Suspension 28
26
0
RIT 11 United Kingdom Derek Warwick
United Kingdom Lotus Electrical 25
24
0
RIT 30 Japan Aguri Suzuki
France Larrousse Suspension 24
18
0
RIT 9 Italy Michele Alboreto
United Kingdom Arrows Suspension 24
23
0
RIT 7 Switzerland Gregor Foitek
United Kingdom Brabham Transmission 14
22
0
RIT 29 France Éric Bernard
France Larrousse Gearbox 13
11
0
RIT 14 France Olivier Grouillard
Italy Osella Collision 8
21
0
RIT 22 Italy Andrea de Cesaris
Italy Dallara Collision 0
9
0
DNQ 35 Sweden Stefan Johansson
Italy Onyx No Time 0

0
DNQ 36 Finland Jyrki Järvilehto
Italy Onyx No Time 0

0
DNQ 16 Italy Ivan Capelli
United Kingdom Leyton House No Time 0

0
DNQ 15 Brazil Maurício Gugelmin
United Kingdom Leyton House No Time 0

0
DNPQ 17 Italy Gabriele Tarquini
France AGS No Time 0

0
DNPQ 33 Brazil Roberto Moreno
Italy Euro Brun No Time 0

0
DNPQ 31 France Bertrand Gachot
Italy Coloni No Time 0

0
DNPQ 34 Italy Claudio Langes
Italy Euro Brun No Time 0

0
DNPQ 39 Australia Gary Brabham
Italy Life No Time 0

0

Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close