Il quasi campione: Didier Pironi


onthisday didier pironi ferrari

Il 26 marzo 1952, nasceva in Francia nella cittadina di Villecresnes, Didier Pironi.
Nella sua carriera, il francese disputò 70 gran premi in Formula 1, vincendone tre. La sua carriera iniziò con la Tyrrell nel 1978 alla guida della 6 ruote 008. La prima vittoria nel 1980 al gran premio del Belgio con la Ligier JS11/15.

Il passaggio alla Rossa

1982 Monaco Grand Prix Ferrari 126C2 Didier Pironi
1982 Monaco Grand Prix – Ferrari 126C2 – Didier Pironi

Nel 1981 fu chiamato da Enzo Ferrari per affiancare Gilles Villeneuve alla guida della 126CK.
La Ferrari ha ingaggiato per la stagione 1981 il pilota italo-francesese Didier Pironi che affiancherà Gilles Villeneuve” – queste le poche parole di Enzo Ferrari alla fine del 1980, tutto per dire che a Maranello le cose stanno cambiando.

In 25 gare corse con la Ferrari, Pironi vinse due volte, entrambe nel 1982: la prima nel famoso gran premio di San Marino, passato alla storia per il duello con il compagno di squadra Gilles Villeneuve e poi il Olanda.

La fine della carriera

A Hockenheim, durante il gran premio di Germania, quando era nettamente in testa alla classifica piloti, il francese rimase vittima di un incidente tamponando durante le qualifiche la Renault del connazionale Prost.
Didier riportò ferite alle gambe così gravi che non gli permisero di tornare più in pista.

Era un amante della velocità. Dopo una lunga fase di riabilitazione, si dedicò alla motonautica, passione che condivideva con Gilles. Nel libro Piloti che gente, Enzo Ferrari scrisse: “In queste competizioni è andato incontro al suo destino”.

La tragedia

Il 23 agosto 1987 muore Didier Pironi in un incidente durante una gara di motonautica, al largo dell’isola di Wight in Gran Bretagna.

Pochi mesi dopo la sua morte, la compagna Catherine Goux diede alla luce due gemelli e li chiamò Gilles e Didier.
Didier Pironi è stato sepolto a Grimaud, dove condivide la tomba col fratello José Dolhem, deceduto meno di un anno dopo precipitando col proprio monomotore. Una suggestiva epigrafe ricorda il tragico destino di questi due uomini amanti della velocità: “Entre ciel et mer” (Tra cielo e mare).

Risultati

70

GP Disputati

3

Vittorie

13

Podi

4

Pole position

Il modello

Modello in scala 1/43 della Ferrari 126 C2 del 1982

La Gallery

Bibliografia

Enzo Ferrari: “Piloti che gente
Ferrari Opera Omnia

Se ti è piaciuto condividilo sui social. Ti sarò eternamente grato.

2 Commenti

Lasciami un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.