fbpx
1990-1999Formula 1On this day

Il tramonto di un’era

L’ultima corsa della stagione 1993 è piena di significati: ricavato in uno dei quartieri più eleganti di Adelaide, il GP d’Australia è l’ultima gara per Prost, prossimo al congedo con un titolo di campione del mondo in tasca, e Senna, in procinto di lasciare la McLaren per passare alla Williams dove conta di passare da essere il re della Formula Uno a imperatore della categoria.

piloti gp australia 1993
© F1.com

Ma oltre per i campioni più carismatici della categoria, il Gran Premio d’Australia rappresenta per la formula uno la fine di un’epoca, quella dominata dall’elettronica, elemento che ha contribuito al progresso della massima formula ma anche all’aumento esponenziale dei costi e al decadimento dello spettacolo.
Per la Ferrari il GP viene vissuto con sentimenti contrastanti, la squadra è tutta concentrata ad archiviare in fretta la stagione dove il cavallino ha avuto una serie di sventure che solo la perseveranza di Todt ha permesso di guardare al futuro con speranza.
Durante la prima sessione, Senna, mette in mostra tutto il suo talento e doma la sua monoposto sull’asfalto reso viscido dalla pioggia, strappando il miglior tempo.
In Ferrari Todt ordina di montare una doppia motorizzazione, nelle prove l’unità usata in Giappone, più potente ma poco affidabile, per la corsa quella usata in Portogallo più elastica e con un affidabilità migliore.
L’idea del francese permette ai ferraristi di conquistare con Berger il quinto posto in griglia battendo di poco Alesi sfortunato a finire settimo.
La partenza della corsa e caratterizzata da due falsi avvii. Al terzo tentativo la corsa inizia. Senna prende il comando seguito da Prost, Berger e Alesi mantengono le posizioni di partenza.
D’accordo col muretto i ferraristi hanno deciso di puntare a una corsa di durata per non stressare troppo la meccanica e arrivare in fondo.
La corsa in testa vive dell’eterno duello tra i due nemici, Senna e Post fino al cambio gomme. Dopo i pit stop il brasiliano guida la corsa ansioso di voler vincere per consolidare la propria posizione di vice campione del mondo e regalare al team un ultima vittoria.
Mentre Senna da spettacolo, con numeri di alta guida, Alesi e Berger vadano a gestire al meglio gomme e freni con il francesino che improvvisamente decide di passare il compagno per esaltare i tifosi ferraristi sulle tribune.

Altri articoli interessanti
Ayrton Senna e Alain Prost gp Australia 1993
© McLaren Racing Ltd.

Con la vittoria Senna conquista per la McLaren il primato assoluto di vittorie, 104 contro le 103 della Ferrari ma soprattutto decide di seppellire l’ascia di guerra e fa la pace con Prost.
Da quel giorno nessuno dei due vedrà più il traguardo, quasi che il destino avesse deciso che uno non potesse esserci senza l’altro chiudendo un era indimenticabile per il nostro sport.

GP d’Australia 1993: la classifica finale

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 8 Brazil Ayrton Senna
United Kingdom McLaren 01:43:27.476 79
1
10
2 2 France Alain Prost
United Kingdom Williams 01:43:36.735 79
2
6
3 0 United Kingdom Damon Hill
United Kingdom Williams 01:44:01.378 79
3
4
4 27 France Jean Alesi
Italy Ferrari +1 lap 78
7
3
5 28 Austria Gerhard Berger
Italy Ferrari +1 lap 78
6
2
6 25 United Kingdom Martin Brundle
France Ligier +1 lap 78
8
1
7 10 Japan Aguri Suzuki
United Kingdom Footwork +1 lap 78
10
0
8 6 Italy Riccardo Patrese
Italy Benetton Fuel system 77
9
0
9 26 United Kingdom Mark Blundell
France Ligier +2 laps 77
14
0
10 9 United Kingdom Derek Warwick
United Kingdom Footwork +2 laps 77
17
0
11 14 Brazil Rubens Barrichello
Ireland Jordan +3 laps 76
13
0
12 20 France Érik Comas
France Larrousse +3 laps 76
21
0
13 4 Italy Andrea de Cesaris
United Kingdom Tyrrell +4 laps 75
15
0
14 19 Japan Toshio Suzuki
France Larrousse +5 laps 74
24
0
15 29 Austria Karl Wendlinger
Switzerland Sauber Brakes 73
11
0
RIT 30 Finland Jyrki Järvilehto
Switzerland Sauber Accident 56
12
0
RIT 23 France Jean-Marc Gounon
Italy Minardi Spun off 34
22
0
RIT 7 Finland Mika Häkkinen
United Kingdom McLaren Brakes 28
5
0
RIT 5 Germany Michael Schumacher
Italy Benetton Engine 19
4
0
RIT 3 Japan Ukyo Katayama
United Kingdom Tyrrell Spun off 11
18
0
RIT 15 United Kingdom Eddie Irvine
Ireland Jordan Accident 10
19
0
RIT 12 United Kingdom Johnny Herbert
United Kingdom Lotus Suspension 9
20
0
RIT 24 Italy Pierluigi Martini
Italy Minardi Gearbox 5
16
0
RIT 11 Portugal Pedro Lamy
United Kingdom Lotus Accident 0
23
0

Pubblicità

Federico Sandoli

Esperto di logistica e trasporti, sempre pronto a recepire le novità ed a proporre soluzioni operative innovative. Lettore accanito, con una passione particolare per la scienza, la medicina ed…i supereroi. Iscritto al Club Ferrari di Maranello dalla nascita, curo da sempre la mia passione per la Ferrari e la F1 in genere. Colleziono modellini che posiziono rigorosamente in funzione del periodo dell’anno e degli eventi legati a piloti e case costruttori e custodisco gelosamente alcune lettere autografe oggetto di uno scambio di corrispondenza con l’Ing. Ferrari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio