1950-1959Formula 1On this day

Jack Brabham inaugura la stagione 1959 di F1 nel GP di Monaco

Il 10 maggio 1959, iniziò la nona stagione di Formula 1, sul circuito di Monaco. Dopo diversi mesi dalla tragica stagione 1958, in cui persero la vita Luigi Musso, Peter Collins e Stuart Lewis-Evans, Tony Vandervell, fondatore del team Vanwall , annunciò che si sarebbe ritirato dalle gare per un problema di salute. Un paio di settimane dopo l’annuncio morì anche il campione del mondo in carica Mike Hawthorn. Fu così che il mercato piloti, vide un grosso rimescolamento: Stirling Moss passò alla Cooper di Rob Walker al fianco di Maurice Trintignant, Tony Brooks si trasferì in Ferrari per unirsi a  Jean Behra, arrivato dalla BRM, Phil Hill e Cliff Allison. Bruce McLaren si unì a Jack Brabham nel team Cooper.

Prima dell’inizio del campionato si corsero tre importanti gare, non valide per il campionato del mondo di Formula 1: la Glover Trophy, la BARC Aintree 200 e la BRDC International Trophy vinta da Jack Brabham. Il nuovo motore Coventry Climax da 2,5 litri fu molto competitivo e Moss vinse la prima gara con la  Cooper, Behra la seconda con la Ferrari e Brabham la terza sempre con una Cooper.

Jack Brabham monaco 1959
© Pinterest

Non fu quindi una sorpresa che questi tre piloti si trovassero uno accanto all’altro, in prima fila con Moss davanti a Behra e Brabham. Quarto e quinto tempo, rispettivamente per le due Ferrari di Tony Brooks e Phil Hill.

Al via Behra, scavalcò subito tutti, portandosi dietro Moss e Brabham. Dopo due passaggi, un triplice contatto, mise ko la Lotus di Halford, von Trips con la Porsche e Allison su Ferrari.

Dopo 20 giri, Moss, grazie alla potenza del suo motore, riuscì a portarsi in testa passando Behra, che perse anche il secondo posto, scavalcato anche da Brabham. La corsa del ferrarista finì tre tornate più tardi per un problema al motore.

Jack Brabham monaco 1959
© Pinterest

Intanto che le due Cooper, primeggiavano il GP, sia accese una bella lotta per il gradino più basso del podio con Tony Brooks che riuscì ad avere la meglio su Harry Schell, finito poi a muro al giro numero 48.

La classifica si cristallizzò fino al passaggio numero 82, quando avvenne il colpo di scena: Moss, per un problema alla trasmissione fu costretto a parcheggiare la propria Cooper lasciando la vittoria a Jack Brabham.

Sul podio salirono anche Brooks e Trintignant con l’altra Cooper, a punti anche Phil Hill e Bruce McLaren.

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 24 Australia Jack Brabham
United Kingdom Cooper-Climax 02:55:51.300 100
3
9
2 50 United Kingdom Tony Brooks
Italy Ferrari 02:56:11.700 100
4
6
3 32 France Maurice Trintignant
United Kingdom Cooper-Climax +2 laps 98
6
4
4 48 United States Phil Hill
Italy Ferrari +3 laps 97
5
3
5 22 New Zealand Bruce McLaren
United Kingdom Cooper-Climax +4 laps 96
13
2
6 38 United Kingdom Roy Salvadori
United Kingdom Cooper-Climax +17 laps 83
8
0
RIT 30 United Kingdom Stirling Moss
United Kingdom Cooper-Climax Transmission 81
1
0
RIT 20 United Kingdom Ron Flockhart
United Kingdom BRM Spun off 64
10
0
RIT 16 United States Harry Schell
United Kingdom BRM Accident 48
9
0
RIT 18 Sweden Jo Bonnier
United Kingdom BRM Brakes 44
7
0
RIT 46 France Jean Behra
Italy Ferrari Engine 24
2
0
RIT 40 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom Lotus Fire 21
14
0
RIT 26 United States Masten Gregory
United Kingdom Cooper-Climax Gearbox 6
11
0
RIT 6 Germany Wolfgang von Trips
Germany Porsche Collision 1
12
0
RIT 52 United Kingdom Henry Clifford Allison
Italy Ferrari Collision 1
15
0
RIT 44 United Kingdom Bruce Halford
United Kingdom Lotus Collision 1
16
0
DNQ 34 United Kingdom Ivor Bueb
United Kingdom Cooper-Climax No Time 0

0
DNQ 54 Italy Giorgio Scarlatti
Italy Maserati No Time 0

0
DNQ 12 Belgium Alain de Changy
United Kingdom Cooper-Climax No Time 0

0
DNQ 10 Belgium Lucien Bianchi
United Kingdom Cooper-Climax No Time 0

0
DNQ 4 Italy Maria Teresa de Filippis
Germany Porsche No Time 0

0
DNQ 42 United States Pete Lovely
United Kingdom Lotus No Time 0

0
DNQ 14 France Jean Lucienbonnet
United Kingdom Cooper-Climax No Time 0

0
DNQ 56 Monaco André Testut
Italy Maserati No Time 0

0

Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close