fbpx
1990-1999Formula 1On this day

Villeneuve vince a Silverstone ’96 e si avvicina a Damon Hill

Dalla Francia alla Gran Bretagna: in occasione del decimo appuntamento stagionale, il mondiale di Formula 1 ’96 fa tappa sul circuito di Silverstone, dove le monoposto di casa, le Williams, dominano interamente le qualifiche con Hill davanti a Villeneuve per soli due decimi.

Gp Gran Bretagna 1996 PartenzaAl via, però, Capitan Zero perde terreno e scivola in quinta posizione, scavalcato dal compagno di squadra canadese, da Jean Alesi, Mika Hakkinen e Michael Schumacher. La gara del pilota tedesco, tuttavia, dura appena tre giri: un problema idraulico sulla sua Ferrari F310 lo costringe al ritiro. Un epilogo a cui andrà incontro anche Eddie Irvine dopo un paio di tornate, quando la sua Rossa sventola bandiera bianca per noie al differenziale.

Se la fortuna è cieca, la sfiga, invece, ci vede benissimo e colpisce anche Damon Hill: l’inglese rimane bloccato dietro ad Hakkinen e continua a lamentarsi di problemi di guidabilità sulla sua Williams. Un dado ruota della sua FW18, infatti, inizia gradualmente a staccarsi fino a causare un brusco fuori pista nel corso del 27esimo giro, quando Hill è costretto a ritirarsi nei pressi della curva Copse.

Nel frattempo inizia la battaglia dei pit-stop: con la sua prima sosta Villeneuve perde il comando in favore di Alesi, il quale a sua volta tornerà in seconda posizione quando sarà anche per lui il momento di effettuare rifornimento e cambio gomme. Al ritorno in pista, però, la sua Benetton manifesta dei problemi ai freni e lo costringe a tornare ai box, spianando la strada alla B196 gemella di Gerhard Berger.

Gp Gran Bretagna 1996 Podio
L’austriaco, tuttavia, è troppo lontano per impensierire il leader della corsa: Jacques Villeneuve, infatti, andrà a centrare la sua seconda affermazione stagionale, riducendo il divario in classifica dal compagno di squadra Hill a soli 15 punti. Sul secondo gradino del podio ci sarà Berger, mentre Mika Hakkinen conquisterà la medaglia di bronzo al volante della sua McLaren motorizzata Mercedes.

Silverstone 96: la classifica finale

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 6 Canada Jacques Villeneuve
United Kingdom Williams 01:33:00.874 61
2
10
2 4 Austria Gerhard Berger
Italy Benetton 01:33:19.900 61
7
6
3 7 Finland Mika Häkkinen
United Kingdom McLaren 01:33:51.704 61
4
4
4 11 Brazil Rubens Barrichello
Ireland Jordan 01:34:07.590 61
6
3
5 8 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren 01:34:23.381 61
9
2
6 12 United Kingdom Martin Brundle
Ireland Jordan +1 lap 60
8
1
7 19 Finland Mika Salo
United Kingdom Tyrrell +1 lap 60
14
0
8 15 Germany Heinz-Harald Frentzen
Switzerland Sauber +1 lap 60
11
0
9 14 United Kingdom Johnny Herbert
Switzerland Sauber +1 lap 60
13
0
10 17 Netherlands Jos Verstappen
United Kingdom Footwork +1 lap 60
15
0
11 21 Italy Giancarlo Fisichella
Italy Minardi +2 laps 59
18
0
RIT 3 France Jean Alesi
Italy Benetton Brakes 44
5
0
RIT 9 France Olivier Panis
France Ligier Handling 40
16
0
RIT 10 Brazil Pedro Paulo Diniz
France Ligier Engine 38
17
0
RIT 5 United Kingdom Damon Hill
United Kingdom Williams Wheel 26
1
0
RIT 20 Portugal Pedro Lamy
Italy Minardi Gearbox 21
19
0
RIT 16 Brazil Ricardo Rosset
United Kingdom Footwork Electrical 13
20
0
RIT 18 Japan Ukyo Katayama
United Kingdom Tyrrell Engine 12
12
0
RIT 2 United Kingdom Eddie Irvine
Italy Ferrari Differential 5
10
0
RIT 1 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari Hydraulics 3
3
0
DNQ 23 Italy Andrea Montermini
Italy Forti DNQ 0
21
0
DNQ 22 Italy Luca Badoer
Italy Forti DNQ 0
22
0

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button