1990-1999On this day

Jacques Villeneuve vince in Argentina e prende il comando della classifica piloti

Il 13 aprile 1997, dopo il Brasile, il mondiale di Formula Uno si sposta nella vicina Argentina, dove sul circuito di Buenos Aires scatterà il terzo Gran Premio della stagione. Una prova dominata inizialmente da Jacques Villeneuve, che in qualifica fa volare la sua Williams-Renault FW19 al punto da centrare la 100esima pole position per il team di Sir Frank.

Al via, però, la gara concede nuovamente lo stesso spettacolo dei precedenti due GP: Michael Schumacher e Rubens Barrichello, infatti, arrivano al contatto e creano il caos nel gruppo, mandando Gerhard Berger sull’erba e David Coulthard in testacoda.

 

Questo costringe la direzione gara a far entrare in pista la safety car, che ritornerà ai box solamente al quinto giro… quando la Williams di Heinz-Harald Frentzen, secondo dietro al compagno di squadra Villeneuve in testa alla corsa, decide di sventolare bandiera bianca per il cambio rotto.

A seguire la corsa sarà influenzata da alcuni incidenti: quello di Alesi ai danni della Arrows di Hill e quello della Jordan di Ralf Schumacher sul compagno di squadra Fisichella.
Nonostante le ottime qualifiche si ritirerà anche Olivier Panis, a causa del cedimento del motore Mugen-Honda della sua Prost.

Villeneuve, nel frattempo, continua agilmente a comandare la gara davanti alla Ferrari di Eddie Irvine, che nel finale tenta di avvicinarsi alla Williams del rivale senza riuscirci. La sua Ferrari F310B, infatti, non ha abbastanza potenza per riuscire nell’attacco decisivo e questo permetterà al pilota canadese di vincere il suo secondo Gran Premio della stagione 1997, proprio davanti al nordirlandese e alla Jordan di Ralf Schumacher, riuscito a scamparla dal contatto con il compagno Fisichella.

In questo Jacques Villeneuve prenderà il comando della Classifica Piloti con 20 punti, scalzando David Coulthard e Gerhard Berger, entrambi a dieci lunghezze e davanti al finlandese Mika Hakkinen e al due volte Campione del Mondo Michael Schumacher.

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 3 Canada Jacques Villeneuve
United Kingdom Williams 01:52:01.715 72
1
10
2 6 United Kingdom Eddie Irvine
Italy Ferrari 01:52:02.694 72
7
6
3 11 Germany Ralf Schumacher
Ireland Jordan 01:52:13.804 72
6
4
4 16 United Kingdom Johnny Herbert
Switzerland Sauber 01:52:31.634 72
8
3
5 9 Finland Mika Häkkinen
United Kingdom McLaren 01:52:32.066 72
17
2
6 8 Austria Gerhard Berger
Italy Benetton 01:52:33.108 72
12
1
7 7 France Jean Alesi
Italy Benetton 01:52:48.074 72
11
0
8 19 Finland Mika Salo
United Kingdom Tyrrell +1 lap 71
19
0
9 14 Italy Jarno Trulli
Italy Minardi +1 lap 71
18
0
10 23 Denmark Jan Magnussen
United Kingdom Stewart Engine 66
15
0
RIT 17 Italy Nicola Larini
Switzerland Sauber Spun off 63
14
0
RIT 2 Brazil Pedro Paulo Diniz
United Kingdom Arrows Engine 50
22
0
RIT 15 Japan Shinji Nakano
France Prost Engine 49
20
0
RIT 18 Netherlands Jos Verstappen
United Kingdom Tyrrell Engine 43
16
0
RIT 20 Japan Ukyo Katayama
Italy Minardi Spun off 37
21
0
RIT 1 United Kingdom Damon Hill
United Kingdom Arrows Engine 33
13
0
RIT 12 Italy Giancarlo Fisichella
Ireland Jordan Collision 24
9
0
RIT 22 Brazil Rubens Barrichello
United Kingdom Stewart Hydraulics 24
5
0
RIT 14 France Olivier Panis
France Prost Electrical 18
3
0
RIT 4 Germany Heinz-Harald Frentzen
United Kingdom Williams Clutch 5
2
0
RIT 5 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari Collision 0
4
0
RIT 10 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren Collision 0
10
0

Topics
Pubblicità

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close