1970-1979Formula 1On this day

Jody Scheckter vinse il GP di Monaco 1977, allungando in classifica

Il 22 maggio 1977, si disputò la sesta gara della stagione di Formula 1, sulle strade del Principato di Monaco.
Dopo la vittoria della Lotus di Mario Andretti nel GP di Spagna, la classifica piloti era ancora molto compatta.

gp monaco 1977 lauda e merzario
© Philinflash – By Flickr

Niki Lauda, che occupava la terza posizione in classifica, ritornò in pista, dopo aver perso l’evento spagnolo a causa del problema alle costole. I piloti delle squadre principali rimasero invariati sebbene Renzo Zori fu licenziato dalla Shadow a causa di una disputa sulla sponsorizzazione: al suo posto, arrivò un ventitreenne italiano chiamato Riccardo Patrese. Mentre il team di Louis Stanley, ovvero la BRM si presentò solo con un pilota senza riuscire a qualificarsi, invece la McLaren decise di non usare la M26 ma di tornare alla vecchia M23.

La Brabham, squadra che aveva fatto diverse sessioni di test invernali, dimostrò il proprio potenziale conquistando la pole position con John Watson davanti a Jody Scheckter con la Wolf.
Terzo tempo per Carlos Reutemann con la Ferrari davanti a Ronnie Peterson su Tyrrell.

gp monaco 1977 Peterson Tyrrell
© Philinflash – By Flickr

Hans-Joachim Stuck, portò la seconda Brabham sulla quinta piazzola al fianco di Lauda con l’altra monoposto di Maranello. A chiudere la top ten, si piazzarono: Hunt con la McLaren, davanti e Patrick Depailler con la seconda Tyrrell, poi mentre Jochen Mass e il vincitore del GP di Spagna, Mario Andretti.
Clay Regazzoni ebbe problemi con la sua Ensign, così decise di volare negli Stati Uniti per tentare di qualificarsi con il team Theodore Racing alla 500 Miglia d’Indianapolis e così fu ingaggiato Jacky Ickx al suo posto.
Ian Scheckter fu protagonista di un brutto incidente, che gli causò una serie di fratture alle costole. Questo fu un weekend da dimenticare per le quattro March, che non riuscirono a partecipare alla gara.

gp monaco 1977 Reutemann ferrari
© Philinflash – By Flickr

Allo spegnimento dei semafori Jody Scheckter si sbarazzò subito di Watson, portandosi dietro Reutemann, Stuck e Peterson. La gara non regalò molte sorprese fino al 48° giro, quando la Brabham dell’inglese, non dovette abbandonare il GP per un problema al cambio, lasciando a Lauda, ​il secondo posto dopo aver passato Peterson e Reutemann, nei primi giri e approfittando del ritiro di Stuck.

Sul podio salì anche Reutemann davanti a Mass, Andretti e Alan Jones.

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 20 South Africa Jody Scheckter
United Kingdom Wolf 01:57:52.770 76
2
9
2 11 Austria Niki Lauda
Italy Ferrari 01:57:52.860 76
6
6
3 12 Argentina Carlos Reutemann
Italy Ferrari 01:58:25.570 76
3
4
4 2 Germany Jochen Mass
United Kingdom McLaren 01:58:27.370 76
9
3
5 5 United States Mario Andretti
United Kingdom Lotus 01:58:28.320 76
10
2
6 17 Australia Alan Jones
United Kingdom Shadow 01:58:29.380 76
11
1
7 26 France Jacques Laffite
France Ligier 01:58:57.210 76
16
0
8 19 Italy Vittorio Brambilla
United Kingdom Surtees 01:59:01.410 76
14
0
9 16 Italy Riccardo Patrese
United Kingdom Shadow +1 lap 75
15
0
10 22 Belgium Jacky Ickx
United Kingdom Ensign +1 lap 75
17
0
11 34 France Jean-Pierre Jarier
United States Penske +2 laps 74
12
0
12 24 United Kingdom Rupert Keegan
United Kingdom Hesketh +3 laps 73
20
0
RIT 6 Sweden Gunnar Nilsson
United Kingdom Lotus Gearbox 51
13
0
RIT 7 United Kingdom John Watson
United Kingdom Brabham Gearbox 48
1
0
RIT 4 France Patrick Depailler
United Kingdom Tyrrell Gearbox 46
8
0
RIT 18 Austria Hans Binder
United Kingdom Surtees Fuel System 41
19
0
RIT 28 Brazil Emerson Fittipaldi
Brazil Fittipaldi Engine 37
18
0
RIT 1 United Kingdom James Hunt
United Kingdom McLaren Engine 25
7
0
RIT 8 Germany Hans Joachim Stuck
United Kingdom Brabham Electrical 19
5
0
RIT 3 Sweden Ronnie Peterson
United Kingdom Tyrrell Brakes 10
4
0
DNQ 37 Italy Arturo Merzario
United Kingdom March No Time 0

0
DNQ 33 Netherlands Boy Hayje
United Kingdom March No Time 0

0
DNQ 25 Austria Harald Ertl
United Kingdom Hesketh No Time 0

0
DNQ 22 Switzerland Clay Regazzoni
United Kingdom Ensign No Time 0

0
DNQ 9 Brazil Alex Ribeiro
United Kingdom March No Time 0

0
DNQ 10 South Africa Ian Scheckter
United Kingdom March No Time 0

0

Sorgente
Credit foto
Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close