1910-19191950-1959BiografieOn this day

La vita di Ken Wharton

Ken Wharton nasceva il 21 marzo 1916 in una cittadina inglese chiamata Smethwick. Wharton iniziò a correre all’età di 19 anni con una Austin Seven partecipando a diverse gare nelle competizioni Hillclimb sui circuiti di Donigton Park e Brooklandsed. Come altri piloti, purtroppo l’attività automobilistica fu sospesa a causa dell’inizio della seconda guerra mondiale.
Dopo la fine del conflitto, Wharton riprese subito a correre nel campionato RAC e vincendo dal 1948 e per due anni consecutivi il titolo. Nel 1949 partecipò a diverse gare di rally vincendo il Rally Tulip nel 49, nel 50 e nel 1952 a bordo di una Ford. Nel 50 vinse anche il Lisbona Rally sempre con una Ford.

Ha vinto di più nelle competizioni Hill Climb riuscendo a vincere il campionato inglese per quattro volte in maniera consecutiva dal 1951 al 1954 ed è l’unico pilota ad aver vinto quattro titoli consecutivi. Nel 1954 vinse il Trofeo Richmond guidando una BRM alla media di 90,47 miglia all’ora.

L’attività di Wharton in Formula 1 iniziò nel 1952 guidando per la Scuderia Franera e arrivando quarto nel Gran Premio della Svizzera con una Frazer-Nash FN48 ma ritirandosi nel Gran Premio del Belgio. In Olanda dovette abbandonare la gara per un problema al cuscinetto della ruota. Mentre nell’ultimo Gran Premio della stagione, il pilota inglese, prese parte alla gara con una Cooper T20, piazzandosi nono a Monza. Conclude la stagione tredicesimo con tre punti.

L’anno successivo partecipò al mondiale di F1 come privato correndo con una Cooper T23. In Olanda dovette ritirarsi per un problema fisico, mentre in Francia per un problema tecnico. In Gran Bretagna riuscì a vedere la bandiera a scacchi arrivando ottava e in Svizzera settimo, in Italia riuscì a classificarsi.

1952 gp belgio ken Wharton
© Unknown

Nel 1954 tornò a correre per la BRM che mise a disposizione di Wharton una Maserati 250F: in Francia fu bloccato per un problema alla trasmissione, mentre arrivò ottavo in Gran Bretagna, sesto in Svizzera e nuovamente ottavo in Spagna. Quell’anno vince la 12 ore di Reims con una Jaguar D-type in coppia con Peter Whitehead.

Nel 1955 arrivò il passaggio alla Vanwall insieme a Mike Hawthorn e con Harry Schell. Quell’anno fu vittima di un brutto incidente che gli provocò delle ustioni e lesioni alle braccia, ma non volle mancare al Gran Premio di Gran Bretagna dove arrivò nono, in Italia non riuscì a partire per un problema all’accensione.

Nel 1956, decise di partecipare a Melbourne all’Australian Tourist Trophy alla guida di una Ferrari 750 Monza e dove conquistò il terzo posto.

Il 12 gennaio 1957, sempre a bordo di una 750 Monza, decise di partecipare al GP d’Ardmore in Nuova Zelanda, A causa di uno sbandamento, la vettura dell’inglese finì fuori pista, sbalzando il pilota fuori dalla vettura.
Wharton morì a seguito del trauma subito.

Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close