fbpx
1990-1999Formula 1On this day

Le ansie di Schumacher

Sul Île Notre-Dame va in scema il settimo appuntamento della stagione 1998 di Formula Uno.
Nei box Schumacher appare strano, radio box dice che il tedesco è infastidito dalle performance altalenante delle gomme good year e stanco dai numerosi test che sta portando avanti personalmente.
Nelle qualifiche le McLaren Mercedes non conoscono avversari, per la sesta volta, le monoposto anglo tedesche occupano la prima fila ma, subito dietro, troviamo la F300 di Schumacher. Il tedesco, sempre a proprio agio sul circuito canadese, sfrutta al meglio le gomme Good Year e riesce a qualificarsi vicinissimo ai piloti McLaren.
Prima della partenza i sentimenti nei due top team sono contrastanti: la Ferrari sa di poter contare sull’affidabilità ma poco sull’efficienza delle gomme al contrario la McLaren è preoccupata per qualche problema meccanico patito nelle prove ma nutre totalmente fiducia nelle gomme Bridgestone.
Al via la corsa si regala subito grandi emozioni: Ralf Schumacher resta fermo creando scompiglio e alla prima curva uno spettacolare incidente coinvolge Wurz, Herbert, Alesi e Trulli.
La corsa viene fermata e si decide di fare una nuova procedura di partenza coi piloti coinvolti, tranne Herbert, che riescono a schierarsi nelle loro posizioni.

GP canada 1998 wurz
© F1.com

Alla seconda partenza, Hakkinen rimane fermo col cambio bloccato innescando un incidente molto simile al primo che coinvolge Alesi Trulli e Ralf Schumacher mentre Irvine squarcia un pneumatico e deve lentamente raggiungere i box. La direzione gara decide di mandare in pista la safety car dietro la quale si accodano Coulthard, Schumacher, Fisichella e i piloti Williams. Irvine, favorito dalla Safety, dopo aver cambiato le gomme, si accoda al plotone ed è pronto a dare battaglia.
Al sesto giro la Safety rientra ai box e la gara riprende.
Alla ripartenza Coulthard rompe l’acceleratore e Schumacher e la Ferrari non hanno più avversari o forse l’unico ne hanno uno, il tedesco stesso. Al giro diciannove, dopo aver rifornito, rientra in pista e ostacola Frentzen in modo scorretto e pericoloso obbligando la direzione gara a comminargli uno stop and go di dieci secondi.
La punizione toglierebbe ogni velleità di vittoria in qualsiasi pilota ma non in Schumacher che rientrato in pista affronta la gara in modo feroce che lo porta a guadagnare più di un secondo al giro sul leader Fisichella, in testa ma con la trasmissione che funziona a singhiozzo.
Al quarantaquattresimo giro Fisichella effettua il suo rifornimento e rientra dietro alla Ferrari ormai imprendibile.
A diciannove diri dalla fine il tedesco effettua l’ultimo pit stop e riesce a rientrare di poco davanti a Fisichella.
Di fatto la gara non offre più emozioni e Schumy conquista la sua seconda gara in campionato battendo una McLaren ma alternando lampi da fuoriclasse a errori da principiante: il tedesco è forse in ansia da prestazione…

Altri articoli interessanti

GP del Canada 1998: la classifica finale

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 3 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari 01:40:57.300 69
3
10
2 5 Italy Giancarlo Fisichella
Italy Benetton 01:41:13.962 69
4
6
3 4 United Kingdom Eddie Irvine
Italy Ferrari 01:41:57.359 69
8
4
4 6 Austria Alexander Wurz
Italy Benetton 01:42:00.532 69
11
3
5 18 Brazil Rubens Barrichello
United Kingdom Stewart 01:42:18.813 69
13
2
6 19 Denmark Jan Magnussen
United Kingdom Stewart +1 lap 68
20
1
7 22 Japan Shinji Nakano
Italy Minardi +1 lap 68
18
0
8 20 Brazil Ricardo Rosset
United Kingdom Tyrrell +1 lap 68
22
0
9 16 Brazil Pedro Paulo Diniz
United Kingdom Arrows +1 lap 68
19
0
10 1 Canada Jacques Villeneuve
United Kingdom Williams +6 laps 63
6
0
RIT 23 Argentina Esteban Tuero
Italy Minardi Electrical 53
21
0
RIT 9 United Kingdom Damon Hill
Ireland Jordan Electrical 42
10
0
RIT 11 France Olivier Panis
France Prost Spun off 39
15
0
RIT 2 Germany Heinz-Harald Frentzen
United Kingdom Williams Spun off 20
7
0
RIT 7 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren Throttle 18
1
0
RIT 15 United Kingdom Johnny Herbert
Switzerland Sauber Spun off 18
12
0
RIT 17 Finland Mika Salo
United Kingdom Arrows Accident 18
17
0
RIT 8 Finland Mika Häkkinen
United Kingdom McLaren Gearbox 0
2
0
RIT 10 Germany Ralf Schumacher
Ireland Jordan Gearbox 0
5
0
RIT 14 France Jean Alesi
Switzerland Sauber Collision 0
9
0
RIT 12 Italy Jarno Trulli
France Prost Collision 0
14
0
RIT 21 Japan Toranosuke Takagi
United Kingdom Tyrrell Transmission 0
16
0

Pubblicità

Federico Sandoli

Esperto di logistica e trasporti, sempre pronto a recepire le novità ed a proporre soluzioni operative innovative. Lettore accanito, con una passione particolare per la scienza, la medicina ed…i supereroi. Iscritto al Club Ferrari di Maranello dalla nascita, curo da sempre la mia passione per la Ferrari e la F1 in genere. Colleziono modellini che posiziono rigorosamente in funzione del periodo dell’anno e degli eventi legati a piloti e case costruttori e custodisco gelosamente alcune lettere autografe oggetto di uno scambio di corrispondenza con l’Ing. Ferrari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio