2000-2009On this day

Lewis Hamilton vince una gara segnata dall’incidente di Felipe Massa nelle qualifiche del sabato

Il 26 luglio 2009, Lewis Hamilton ha vinto dominando il gran premio d’Ungheria e regalando a se stesso e al team McLaren la prima vittoria della stagione. A Budapest, il campione del mondo in carica ha preceduto Kimi Raikkonen e Mark Webber con la Red Bull Racing. Quarto posto per Nico Rosberg su Williams, seguito da Heikki Kovalainen con l’altra McLaren. A punti anche le due Toyota di Timo Glock, sesto, e Jarno Trulli, ottavo. Tra loro, anche il leader del mondiale Jenson Button, settimo. Ritirato Vettel per un problema alla sospensione, Alonso fuori dopo la sosta per problemi al pit-stop.
Intanto prima che le vetture si sistemassero sulla griglia di partenza, la Ferrari pensò di mandare un pensiero a Felipe Massa, ricoverato in ospedale a Budapest, dopo l’incidente occorso durante le qualifiche del sabato.

gp ungheria 2009 Felipe Massa siamo con te
© Ferrari

Alla partenza Fernando Alonso riuscì a mantenere la testa della gara partendo dalla parte pulita del tracciato, e tenendosi dietro Webber, Hamilton, Raikkonen, Rosberg, Kovalainen, Vettel che perse il secondo posto dopo un contatto con il pilota finlandese della Ferrari.

gp ungheria 2009 partenza
© Ferrari

Al quinto giro, Hamilton superò Webber, passando così al secondo posto, ed avendo una vettura più in breve tempo riuscì a ridurre il gap da Alonso. Dopo 4 giri, Hamilton era ormai negli scarichi della Renault, intanto Raikkonen era ormai prossimo a superare Webber e prendersi così il terzo posto.

Passano tre giri e si stacca l’anteriore destra sulla Renault dello spagnolo, che è così costretto a rientrare ai box su tre ruote. Qualche giro più tardi ed Alonso è costretto al ritiro presumibilmente a causa dei problemi avuti in precedenza. Cambia la classifica con Raikkonen terzo, dietro a Webber e Hamilton, nuovo leader della corsa. Purtroppo dopo qualche giro Alonso

Iniziati i primi giri di pit-stop e con il sorpasso di Raikkonen ai box, la gara non regalò più altre emozioni, lasciando invariato l’ordine fino alla bandiera a scacchi.

Però gli occhi di tutti erano puntati sulle condizioni di Felipe Massa. Ecco le parole del Direttore della Gestione Sportiva, Stefano Domenicali: “Questo risultato lo dedichiamo a Felipe: i nostri pensieri in questo momento sono tutti per lui e per la sua famiglia e credo che questo sia anche il sentimento delle persone che gli sono vicine e degli appassionati di tutto il mondo. Kimi ha fatto una grandissima gara e la squadra ha lavorato in maniera impeccabile, rimanendo concentrata nonostante quello che è accaduto ieri: abbiamo raccolto il massimo che potevamo ottenere. Permettetemi di fare a nome di tutta la Scuderia Ferrari i migliori auguri a Felipe: ti vogliamo bene e siamo tutti con te“.

gp ungheria 2009 Felipe Massa
© Ferrari

Intanto arrivavano i primi bollettini medici, che tranquillizzarono un po’ tutti soprattutto sulla mancanza di possibili lesioni cerebrali. A confermarlo furono i medici dell’Ospedale Aek di Budapest dove il pilota della Ferrari era stato operato. Fu una brutta esperienza per Massa, che vide la molla dell’ammortizzatore della Brawn GP di Rubens Barrichello finire a 260 all’ora contro il casco del brasiliano.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 1 United Kingdom Lewis Hamilton
United Kingdom McLaren 01:38:23.876 70
4
10
2 4 Finland Kimi Raikkonen
Italy Ferrari 01:38:35.405 70
7
8
3 14 Australia Mark Webber
Austria Red Bull 01:38:40.762 70
3
6
4 16 Germany Nico Rosberg
United Kingdom Williams 01:38:50.843 70
5
5
5 2 Finland Heikki Kovalainen
United Kingdom McLaren 01:38:58.268 70
6
4
6 10 Germany Timo Glock
Japan Toyota 01:38:59.113 70
13
3
7 22 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom Brawn 01:39:18.964 70
8
2
8 9 Italy Jarno Trulli
Japan Toyota 01:39:32.048 70
11
1
9 17 Japan Kazuki Nakajima
United Kingdom Williams 01:39:32.650 70
9
0
10 23 Brazil Rubens Barrichello
United Kingdom Brawn 01:39:33.132 70
12
0
11 6 Germany Nick Heidfeld
Switzerland BMW Sauber 01:39:34.488 70
15
0
12 8 Brazil Nelson Piquet Jr.
France Renault 01:39:35.388 70
14
0
13 5 Poland Robert Kubica
Switzerland BMW Sauber 01:39:37.922 70
18
0
14 21 Italy Giancarlo Fisichella
United Kingdom Force India +1 lap 69
16
0
15 11 Spain Jaime Alguersuari
Italy Toro Rosso +1 lap 69
19
0
16 12 Switzerland Sébastien Buemi
Italy Toro Rosso +1 lap 69
10
0
RIT 15 Germany Sebastian Vettel
Austria Red Bull Suspension 29
2
0
RIT 7 Spain Fernando Alonso
France Renault Fuel pump 15
1
0
RIT 20 Germany Adrian Sutil
United Kingdom Force India Water pressure 1
17
0
DNS 3 Brazil Felipe Massa
Italy Ferrari Injured 0

0

Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close