L’India incorona Sebastian Vettel per la prima volta

Sebastian Vettel conquista il primo Gp dell’ India e conferma la sua insaziabile fame di vittoria, sul podio salgono Button secondo ed Alonso terzo


sebastian vettel go india 2011
© Red Bull

Il mio pensiero va prima di tutto ai due piloti scomparsi : Marco Simoncelli e Dan Wheldon“, queste le parole di Sebastian Vettel che non si accontenta e vince con molta facilità il primo GP indiano, partendo bene e rimanendoci fino alla fine. Seconda posizione per Jenson Button, vicino a diventare vice-campione del mondo, mentre la McLaren si conferma seconda forza del campionato. Sul podio sale Fernando Alonso con la Ferrari dopo una gara a conferma di una Ferrari competitiva dopo l’evoluzione della nuova ala.
Quarto posto per Mark Webber, ormai sempre più sprecone, seguito dalle due Mercedes GP di per Michael Schumacher e Nico Rosberg.
La settima posizione va a Lewis Hamilton, dopo una travagliata gara piena ancora di polemiche ed di errori.
Chiudono la top ten, Alguersuari con la Toro Rosso, Adrian Sutil con la Force India e Sergio Perez con la Sauber partito dalla 17esima posizione.
Fine settimana sfortunato per Felipe Massa che termina la gara dopo la rottura della sospensione e per la penalità assurda dopo un contattato con Hamilton.

Breve sintesi della gara:
L’India si prepara al suo primo Gran Premio con un minuto di silenzio in onore di Marco Simoncelli e Dan Wheldon, poi l’inno nazionale dell’ INDIA.
Alla partenza, buono sprint di Jenson Button, intanto Fernando Alonso è minaccioso dietro a Mark Webber, ma arriva largo e lascia spazio proprio a Jenson Button.

Il pilota inglese non ci pensa su due volte e supera Mark Webber conquistando il secondo posto. Sebastian Vettel comincia a prendere un buon margine. Alle prime tornate subito fuori Timo Clock e Kamui Kobayashi.
Al giro 15 Maldonado della Williams dopo aver rincorso la Renault di Bruno Senna è costretto al ritiro per un problema al Kers.
Arriva il giro numero 17 dove cominciano i primi pit stop e si mischiano le carte. La classifica dopo 21 giri non cambia con VET – BUT – WEB – ALO – MAS – HAM.
Errore di Felipe Massa al giro 23 che da la possibilità ad Hamilton di avvicinarsi. Al giro 24 incidente fra Hamilton e Massa che si toccano, ancora un contatto tra i due, dove Hamilton ha la peggio con l’alettone anteriore danneggiato.
Al giro 26 Sebastian Buemi con la Toro Rosso, si ritira per un problema tecnico, mentre dopo 4 tornate, Felipe Massa comunica ai box che ha problemi al cambio dopo l’incidente con Hamilton, intanto miglior giro per Fernando Alonso, che conferma la bontà della Ferrari in questo fine di stagione.

Siamo a metà gara dove inizia il duello tra Alguersuari ed Hamiton, scivolato in nona posizione dopo il contatto con il brasiliano della Ferrari.
Drive-through per Felipe Massa per il contatto con Hamilton, scelta molto discutibile dei commissari, che penalizzano il ferrarista per un’azione di gara normale.

Massa si ritira al giro 34 per la rottura della sospensione come successo ieri in qualifica. Passano tre giri e Fernando Alonso comincia a prendere le misure su Mark Webber.
Intanto iniziano i pit stop, e il pilota australiano è il primo ad uscire per la seconda sosta, Alonso deve spingere per conquistare la posizione. Entra Alonso che riesce alla fine a conquistare una posizione. Inizia un grande duello fra Alonso e Webber. Passano altri 10 giri ma non si accendono duelli interessanti visto che i piloti sono impegnati nei doppiaggi.
Arriva il giro numero 58 dove Mark Webber inizia a mettere pressione a Fernando Alonso per un posto sul podio.
Finale emozionante tra Webber e Alonso che però conquista la terza posizione.

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Fast Lap Led Griglia Punti
1 1 Germany Sebastian Vettel
Austria Red Bull 01:30:35.002 60
01:27.249
60
1
25
2 4 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom McLaren 01:30:43.435 60

0
4
18
3 5 Spain Fernando Alonso
Italy Ferrari 01:30:59.303 60

0
3
15
4 2 Australia Mark Webber
Austria Red Bull 01:31:00.531 60

0
2
12
5 7 Germany Michael Schumacher
Germany Mercedes 01:31:40.423 60

0
11
10
6 8 Germany Nico Rosberg
Germany Mercedes 01:31:41.853 60

0
7
8
7 3 United Kingdom Lewis Hamilton
United Kingdom McLaren 01:31:59.185 60

0
5
6
8 19 Spain Jaime Alguersuari
Italy Toro Rosso +1 lap 59

0
10
4
9 14 Germany Adrian Sutil
United Kingdom Force India +1 lap 59

0
8
2
10 17 Mexico Sergio Pérez
Switzerland BMW Sauber +1 lap 59

0
20
1
11 10 Russian Federation Vitaly Petrov
France Renault +1 lap 59

0
16
0
12 9 Brazil Bruno Senna
France Renault +1 lap 59

0
14
0
13 15 United Kingdom Paul di Resta
United Kingdom Force India +1 lap 59

0
12
0
14 20 Finland Heikki Kovalainen
United Kingdom Lotus +2 laps 58

0
18
0
15 11 Brazil Rubens Barrichello
United Kingdom Williams +2 laps 58

0
15
0
16 25 Belgium Jerome d'Ambrosio
United Kingdom Virgin Racing +3 laps 57

0
21
0
17 22 India Narain Karthikeyan
Spain Hispania Racing +3 laps 57

0
24
0
18 23 Australia Daniel Ricciardo
Spain Hispania Racing +3 laps 57

0
23
0
19 21 Italy Jarno Trulli
United Kingdom Lotus +5 laps 55

0
19
0
RIT 6 Brazil Felipe Massa
Italy Ferrari Suspension 32

0
6
0
RIT 18 Switzerland Sébastien Buemi
Italy Toro Rosso Technical 24

0
9
0
RIT 12 Venezuela Pastor Maldonado
United Kingdom Williams Gearbox 12

0
13
0
RIT 24 Germany Timo Glock
United Kingdom Virgin Racing Accident damage 2

0
22
0
RIT 16 Japan Kamui Kobayashi
Switzerland BMW Sauber Accident damage 0

0
17
0

Se ti è piaciuto condividilo sui social. Ti sarò eternamente grato.

Nessun commento

Lasciami un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.