2000-2009On this day

Michael Schumacher vince la gara di casa a Hockenheim

La dodicesima gara della stagione portò la firma di Michael Schumacher, che con la vittoria in Germania arrivò a vincere la sua undicesima vittoria del 2004 eguagliando il suo stesso record, stabilito nel 2002.
Il 25 luglio, sul circuito dell’Hockenheimring, assistemmo ad una gara combattuta, tra il tedesco della Ferrari insidiato, prima da Kimi Raikkonen e poi da Jenson Button.

Alla partenza, Schumacher partì agevolmente dalla pole, mentre Alonso, partito quinto riuscì a sopravanzare tutti, portandosi in seconda posizione, davanti a Raikkonen terzo. Intanto Barrichello, protagonista di un tamponamento ai danni della McLaren di Coulthard fu costretto a rientrare ai box per sostituire il musetto, finendo in fondo allo schieramento.

GP Germania 2004 Partenza
© Ferrari

Jarno Trulli invece, comandava il trenino seguito da Coulthard, Webber, Montoya, Pizzonia, Sato e Klien. Al secondo giro, Raikkonen riuscì a superare Alonso e a posizionarsi in seconda posizione.
Dopo circa 10 giri iniziarono le soste ai box, mentre Jenson Button decise di rimanere in pista e di effettuare il pit-stop il più tardi possibile. Scelta obbligata per quei piloti che avevano deciso di adottare una strategia su due soste.
Ma la vera minaccia, per Schumacher non era la BAR dell’inglese ma, Raikkonen sempre più aggressivo. Tattica che poi portò il finlandese all’errore dopo solo 14 tornate, finendo KO alla prima curva.

GP Germania 2004
© Ferrari

Eliminato il problema, il pilota Ferrari adesso conduceva la gara davanti ad Alonso, Coulthard, Montoya, Button e Trulli.
Passati circa 28 giri ricominciarono le soste per quesi piloti che avevano optato su una strategia a tre stop. Il primo ad entrare fu il leader della gara che consegnò momentaneamente la testa della corsa, prima a Fernando Alonso, poi a Button.
Terminati i pit-stop un pò per tutti, dietro al tedesco iniziò una battaglia serrata per la seconda posizione tra Alonso e Button, con la BAR che alla fine riuscì a spuntarla al cinquantaduesimo giro.

GP Germania 2004 Podio
© Ferrari

Superato lo spagnolo della Renault, Button iniziò a vedere gli scarichi della Ferrari, riuscendo, in parte a colmare il distacco da Schumacher, ma ormai mancavano pochi giri alla bandiera a scacchi e la supremazia della F2004 fece la differenza.

Dietro ai tre piloti sul podio, andarono a puntianche Coulthard, Montoya, Webber, Pizzonia e Sato.

Le parole di Michael Schumacher: “Che weekend! La pole position ieri, la vittoria oggi: sono felicissimo, non ci sono parole per descrivere come mi sento. Quando sono passato sotto la bandiera a scacchi, potevo sentire le emozioni che venivano dai tifosi e udivo persino il rumore che facevano nonostante il suono del nostro motore. Vincere sulla pista di casa, dove non è che avessi un palmarés particolarmente eccezionale, è semplicemente favoloso. E’ stata una gara dura, sono stato impegnato prima da Kimi e poi da Jenson e da Fernando. Ero in grado di mantenere un certo vantaggio ma non di aumentarlo. In particolare, c’è stata una fase della gara in cui Jenson era molto veloce e non eravamo sicuri se fosse su una strategia sulle due soste e quale ritmo avrebbe potuto tenere una volta superato Fernando: quindi ho dovuto spingere a fondo. Il lavoro della squadra nei pit-stop è stato fantastico. Come mi sento dopo cinquanta gare senza problemi tecnici. E’ un risultato fantastico, frutto sia dell’affidabilità che dell’impegno di una squadra sempre concentrata“.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 1 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari 01:23:54.848 66
1
10
2 9 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom BAR 01:24:03.236 66
13
8
3 8 Spain Fernando Alonso
France Renault 01:24:11.199 66
5
6
4 5 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren 01:24:14.079 66
4
5
5 3 Colombia Juan Pablo Montoya
United Kingdom Williams 01:24:17.903 66
2
4
6 14 Australia Mark Webber
United Kingdom Jaguar 01:24:35.956 66
11
3
7 4 Brazil Antônio Pizzonia
United Kingdom Williams 01:24:36.804 66
10
2
8 10 Japan Takuma Sato
United Kingdom BAR 01:24:41.690 66
8
1
9 11 Italy Giancarlo Fisichella
Switzerland Sauber 01:25:01.950 66
14
0
10 15 Austria Christian Klien
United Kingdom Jaguar 01:25:03.426 66
12
0
11 7 Italy Jarno Trulli
France Renault 01:25:05.106 66
6
0
12 2 Brazil Rubens Barrichello
Italy Ferrari 01:25:08.100 66
7
0
13 12 Brazil Felipe Massa
Switzerland Sauber +1 lap 65
16
0
14 17 France Olivier Panis
Japan Toyota +1 lap 65
9
0
15 19 Italy Giorgio Pantano
Ireland Jordan +3 laps 63
17
0
16 21 Hungary Zsolt Baumgartner
Italy Minardi +4 laps 62
20
0
17 20 Italy Gianmaria Bruni
Italy Minardi +4 laps 62
19
0
RIT 18 Germany Nick Heidfeld
Ireland Jordan Handling 42
18
0
RIT 16 Brazil Cristiano da Matta
Japan Toyota Puncture 38
15
0
RIT 6 Finland Kimi Raikkonen
United Kingdom McLaren Rear Wing 13
3
0

Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close