1980-1989Biografie

Michela Cerruti: un palmares di podi

Classe 1987 vanta ben ventiquattro podi ed è l'unica donna ad aver vinto in ogni categoria in cui ha gareggiato

Figlia d’arte, Michela Cerruti, classe 1987, si distingue soprattutto per il suo palmares di podi e di successi

Michela Cerruti nasce il 18 febbraio 1987 a Roma e si distingue subito per la dinastia da cui proviene. Suo padre infatti è il pilota di successo Aldo ‘Baronio’ Cerruti. Michela inizia la sua carriera agonistica nel 2008, frequentando prima un corso di guida sicura con Mario Ferraris e successivamente Ferraris diventa il suo co-pilota nel Campionato Italiano Touring Endurance (CITE). Entrambi alla guida di un’Alfa Romeo 147, in cui il loro miglior risultato è un terzo posto. Cerruti rimase per un’altra stagione nelle competizioni CITE, fino al 2009, guidando una Fiat 500 Abarth. Questo è solo l’inizio della brillante carriera di Michela Cerruti composta oltretutto da numerosi podi.

Nel 2010, Michela Cerruti prende parte ad un doppio programma con il team Romeo Ferraris, guidando una Ferrari 430 Challenge nel Campionato Italiano GT e la Mercedes C63 AMG nella Superstars International Series. I suoi partner nel Campionato GT sono Francesca Linossi (quattro turni) e Mario Ferraris (tre). In questa categoria si distingue per due podi e il decimo posto nella classifica finale. Rimane poi per un’altra stagione nella Superstars Series, vincendo una gara in una Mercedes, nella gara di apertura a Monza, per poi finire nona in punti.

Altri articoli interessanti

FORMULA 3 E PROGRAMMA GT NEL 2012

Nel 2012, Cerruti prende parte ad un doppio programma ma, questa volta, gareggia in campionati con monoposto e gare GT. Entrò nella Nuova Zelanda Toyota Racing Series, European F3 Open e ATS Formel 3 Cup, tuttavia non segnando alcun risultato notevole. Nelle gare GT, Cerruti trascorre una stagione con la BMW Z4 GT3 della ROAL Motorsport nel Campionato Italiano GT, condividendo l’auto con Edoardo Liberati. Vincono una gara al Mugello e finirono settimi a fine stagione. Nel luglio 2012, Cerruti debutta a Spa 24 Hours, condividendo la BMW Z4 GT3 sempre con Edoardo Liberati, Stefano Colombo e Tom Coronel. Tuttavia non terminano la corsa.

Michela Cerruti Lifestyle
© michelacerruti.com

L’anno successivo partecipa ad un altro doppio programma F3-GT, nell’anno 2013. Alla guida di una BMW Z4 GT3 per la ROAL Motorsport, Cerruti si classifica 8º nel Campionato Italiano GT e 9º nella Blancpain Endurance Series. Nonostante le classifiche però registra un DNF alla 24 ore di SPA. Nelle gare con le monoposto, Cerruti poi partecipa a tre round del campionato europeo FIA Formula E, guidando una Dallara-Mercedes per Romeo Ferraris.

ED ECCO CHE PER MICHELA ARRIVA LA FORMULA E CON DUE PODI

Michela Cerruti prende parte nel 2014 alla stagione inaugurale del campionato di Formula E sotto invito dell’ex pilota di F1 Jarno Trulli. Partecipa in tutto a quattro ePrix tra il settembre 2014 e il gennaio 2015, a Pechino, Putrajaya, Punta del Este e Buenos Aires. Il miglior risultato di Cerruti è stato il dodicesimo posto nel terzo turno a Punta del Este, in Uruguay. Dopo quattro gare però viene sostituita da Vitantonio Liuzzi.

Dopo aver lasciato il team Trulli GP all’inizio del 2015, Cerruti trascorre una stagione in cinque diverse competizioni. Per la maggior parte della stagione, ha gareggiato con la Walkenhorst Motorsport nella serie endurance VLN al Nurburgring Nordschleife, guidando una BMW Z4 GT3 e vincendo due gare. Ha anche fatto il suo debutto al Nurburgring 24 Hours con la Walkenhorst Motorsport, concludendo al sesto posto.

michela cerruti podi
© michelacerruti.com

IL CAPITOLO CON L’ALFA ROMEO E LA TCR INTERNATIONAL SERIES

Nel 2015 Cerruti diventa inoltre collaudatrice per la sua scuderia Romeo Ferraris, e prende parte allo sviluppo di una nuova vettura da corsa, l’Alfa Romeo Giulietta TCR. Corre proprio con quella vettura nella TCR International Series 2016 sotto il marchio di Mulsanne Racing. Nella’undicesima stagione, partecipa a cinque turni con il numero 88 in Alfa Romeo, segnando punti in due gare, al Salzburgring e Oschersleben.

Nell’estate 2016, Michela si unisce alla Antonelli Motorsport in due gare della Blancpain Endurance Series, tra cui la 24 ore di SPA, alla guida di una Lamborghini Huracan GT3. Nel 2017, conta una sola apparizione come ospite nella TCR International Series, guidando per il team clienti Alfa Romeo GE-Force al Bahrain International Circuit.

Pubblicità

Maria Sole Caporro

Sono Maria Sole, romana e romanista, laureata in lingue e letterature. Sono da sempre appassionata di motori da quando fin dalla tenera età non potevo andare al mare la domenica perché i miei genitori dovevano vedere il GP. Cresciuta a pane e formula 1 con contorno di letteratura, sono qui per coniugare la mia voglia ed esigenza di scrivere e la passione per le monoposto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio