1940-19492010-2019BiografieOn this day

Nanni Galli: un pilota d’altri tempi

Nanni Galli, era nato a Bologna, il 2 ottobre 1940, ma aveva passato buona parte della sua vita a Prato. Figlio di un ricco industriale tessile del distretto pratese, optò per il nome “Nanni” anziché Giovanni, per far fronte alle obiezioni della sua famiglia che non condivideva la passione per i motori.

Nanni Galli's #38 Alfa Romeo at 1968 Le Mans 24 Hours
Nanni Galli’s #38 Alfa Romeo at 1968 Le Mans 24 Hours – Pinterest

Esordì poco più che ventenne sui kart e poi su vetture turismo. Con una Mini Cooper acquistata nel 1964 vinse tutte e dieci le gare del campionato italiano turismo. L’anno seguente guidò una Alfa Romeo Gta, mentre nel 1967 fu ingaggiato dall’Autodelta quale pilota ufficiale.

Nel 1968 Galli, arrivò secondo alla celebre Targa Florio in coppia con il pilota italiano Ignazio Giunti al volante dell’Alfa Romeo 33-2 ufficiale e quarto alla 24 Ore di Le Mans sempre con il pilota romano.

Dopo un periodo in Formula 2 in cui collezionò diversi podi, nel 1970 approdò in Formula 1.
Lo ingaggiò la McLaren motorizzata Alfa Romeo per il Gran Premio d’Italia ma non riuscì qualificarsi.

nanni galli gp gran bretagna 1972
GP Gran Bretagna 1972 – Tecno PA123 by F1-history

La stagione proseguì con buoni risultati nelle vetture turismo. Il 19 luglio 1970 alla guida di una Lola T 210 stabilì, sul Circuito del Mugello, il record sul giro, che resterà imbattuto. L’annata 1971 iniziò con un terzo posto a Buenos Aires e un secondo alla 12 ore di Sebring, prima di ritornare in Formula 1 con la March che lasciò l’anno seguente per approdare alla Tecno con cui si piazzò terzo a Vallelunga nel Gran Premio Repubblica Italiana. In quella stagione però, il pilota bolognese ebbe l’opportunità di guidare una Ferrari grazie all’indisponibilità temporanea di Clay Regazzoni.

Nel 1973, il passaggio alla Iso – Marlboro, con cui ottenne il miglior piazzamento con un nono posto nel Gran Premio del Brasile.
Nel 1974, dopo aver abbandonato la Formula 1, passò una Osella PA2-Abarth in due eventi sportivi. Poi si dedicò all’azienda tessile di famiglia diventando uno dei distributori italiani del marchio statunitense Fruit of the Loom, sponsorizzando per un breve periodo la scuderia Williams.

Nanni Galli si è spento il 12 ottobre 2019 all’età di 79 anni.

Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close