Nel 2013, Sebastian Vettel domina a Monza allungando in classifica


GP Italia 2013 Sebastian Vettel e Mark Webber
© Red Bull

L’8 settembre 2013, Sebastian Vettel smorza subito le emozioni a Monza, partenza non perfetta per il tedesco, che comunque mantiene la posizione. Fernando Alonso invece parte bene e subito nei primi chilometri sorpassa Mark Webber e poi Felipe Massa portandosi dietro la Red Bull di Vettel.

GP Italia 2013 Sebastian Vettel
© Red Bull

Mark Webber grazie ad un pit-stop perfetto riesce a superare Felipe Massa conquistando così il podio.
Un grande Nico Hulkenberg regala la quinta posizione alla Sauber motorizzata Ferrari. Chiude sesta la Mercedes di Nico Rosberg in grande difficoltà su questo tracciato.
Daniel Ricciardo si conferma l’erede di Mark Webber e si piazza settimo davanti alla Lotus di Romain Grosjean. Peccato per la scuderia nero-oro che non è riuscita a sfruttare la configurazione a passo lungo ed è costretta ad inseguire da metà dello schieramento. Chiude la top ten Lewis Hamilton in grande rimonta e Jenson Button con la McLaren.

GP Italia 2013 Sebastian Vettel
© Red Bull

Una gara poco emozionante perchè Sebastian Vettel ha fatto subito la lepre prendendo subito un vantaggio di 5s dal secondo. Vantaggio che si è poi raddoppiato dopo il cambio gomme. Sfortuna per Felipe Massa che parte bene, ma poi per un errore al pit stop perde la terza posizione ai danni di Mark Webber. Per il resto non ci sono state grandi emozioni. Unici ritirati sono Paul Di Resta per un contatto all’inizio gara e poi Adrian Sutil con l’altra Force India e Jean-Eric Vergne che parcheggia la sua Toro Rosso sul prato.

Le dichiarazioni di Sebastian Vettel – “È stata una bella corsa e sono orgoglioso di aver battuto la Rossa a casa sua.Abbiamo fatto un ottimo lavoro, questa è una delle pisti più difficili ma la macchina è stata fantastica. È stata una corsa incredibile, abbiamo avuto qualche problema col cambio ma questo è il podio più bello della stagione. Qui sono quasi tutti per la Ferrari ma vedo anche qualche cappellino blu”

GP Italia 2013 Fernando Alonso e Mark Webber
© Red Bull

Le dichiarazioni di Fernando Alonso – “Sicuramente è stato un bel weekend, con un venerdì molto valido e un bel lavoro di squadra con noi due a provare pezzi nuovi; una qualifica molto molto buona con due macchine in top 5, una cosa che non succedeva dalla Malesia. In gara abbiamo confermato che questa era una pista favorevole a noi, abbiamo lottato fino alla fine per il podio con tutte e due le macchine. E’ stato un weekend quasi perfetto, quasi perchè il nostro rivale per il campionato ha vinto e ha incrementato il vantaggio in classifica però quando uno domina il venerdì, il sabato e la domenica merita i nostri complimenti, dobbiamo accettare che sono stati più bravi di noi e provare la prossima volta.
Il mio stato d’animo alla Ferrari è super. E’ molto divertente tra di noi tutto quello che la stampa cerca di fare. E’ incredibile che da un team radio che non sapete il momento in cui è stato fatto create tutte queste cose. Ogni parola che dico, ogni gesto cercate di creare una polemica che all’interno invece non esiste. Il calore del pubblico per questa squadra è lì, l’amore dei Tifosi per questa squadra è molto molto forte e lo sento anche a livello personale quando urlano il mio nome o quando mi muovo in aeroporto, in albergo, a Maranello e qui. E’ reciproco perchè come dico sempre l’amore per la squadra è molto forte da parte mia e il lavoro del team è 24 ore, 365 giorni all’anno ma questo quando si dice non vende molti giornali

Le dichiarazioni di Mark Webber – “Devo ammette che alla fine le cose sono andate bene con gli pneumatici, le gomme dure hanno funzionato bene. E’ l’ultima volta che vedo Monza in Formula Uno e voglio ringraziare tutti

Le dichiarazioni di Felipe Massa – “Ho perso una posizione ai box, lì è stato il problema della mia gara e quindi non ho potuto lottare per il podio. E’ stato l’unico problema che ho avuto in questa gara, la partenza è stata buona e il passo non era male quindi quello è stato l’unico problema che mi ha impedito di essere sul podio davanti a tutti gli italiani. Magari non questa gara ma loro mi conoscono bene, sanno quello che sono capace di fare, sanno il talento che ho quindi è inutile stare lì a parlare, non c’è nulla da dire, c’è solo da lavorare sulla macchina e disputare delle buone gare. Oggi è stata una gara positiva in cui abbiamo fatto tutto il possibile. Quello che succederà… succederà, questa è una gara importante per il mio futuro ma non vuol dire che il futuro sia solo in rosso quindi proviamo a fare il meglio per me e per la squadra, il meglio per tutti. La squadra sa bene il mio talento e quello che sono capace di fare

Le dichiarazioni di Lewis Hamilton – “Ho spinto il più possibile, ho dato tutto quello che avevo nel cuore, ora sono stato, è stato un weekend sfortunato: mi sono messo in una brutta posizione con le qualifiche di ieri e non potevo fare molto altro.Non sapevo neanche di averla, ho cominciato a perdere il passo e mi sono anche chiesto perché dovevo rientrare così presto, neanche la radio funzionava

Le dichiarazioni di Kimi Raikkonen – “Il prossimo anno a Monza in Ferrari? Non lo so, non sappiamo ancora nulla, una volta che lo sapremo lo diremo. Pensate che possa essere felice? Purtroppo ho perso subito l’ala anteriore in partenza, certo poi la macchina andava bene ma non è bastato

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Fast Lap Led Griglia Punti
1 1 Germany Sebastian Vettel
Austria Red Bull 01:18:33.352 53

49
1
25
2 3 Spain Fernando Alonso
Italy Ferrari 01:18:38.819 53

4
5
18
3 2 Australia Mark Webber
Austria Red Bull 01:18:39.702 53

0
2
15
4 4 Brazil Felipe Massa
Italy Ferrari 01:18:42.713 53

0
4
12
5 11 Germany Nico Hulkenberg
Switzerland Sauber 01:18:43.707 53

0
3
10
6 9 Germany Nico Rosberg
Germany Mercedes 01:18:44.351 53

0
6
8
7 19 Australia Daniel Ricciardo
Italy Toro Rosso 01:19:05.681 53

0
7
6
8 8 France Romain Grosjean
United Kingdom Lotus 01:19:06.482 53

0
13
4
9 10 United Kingdom Lewis Hamilton
Germany Mercedes 01:19:06.879 53
01:25.849
0
12
2
10 5 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom McLaren 01:19:11.679 53

0
9
1
11 7 Finland Kimi Raikkonen
United Kingdom Lotus 01:19:12.047 53

0
11
0
12 6 Mexico Sergio Pérez
United Kingdom McLaren 01:19:13.117 53

0
8
0
13 12 Mexico Esteban Gutiérrez
Switzerland Sauber 01:19:14.232 53

0
16
0
14 16 Venezuela Pastor Maldonado
United Kingdom Williams 01:19:22.437 53

0
14
0
15 17 Finland Valtteri Bottas
United Kingdom Williams 01:19:30.179 53

0
18
0
16 15 Germany Adrian Sutil
United Kingdom Force India Brakes 52

0
17
0
17 20 France Charles Pic
United Kingdom Caterham +1 lap 52

0
20
0
18 21 Netherlands Giedo van der Garde
United Kingdom Caterham +1 lap 52

0
19
0
19 22 France Jules Bianchi
United Kingdom Marussia +1 lap 52

0
21
0
20 23 United Kingdom Max Chilton
United Kingdom Marussia +1 lap 52

0
22
0
RIT 18 France Jean-Eric Vergne
Italy Toro Rosso Transmission 14

0
10
0
RIT 14 United Kingdom Paul di Resta
United Kingdom Force India Collision 0

0
15
0

Se ti è piaciuto condividilo sui social. Ti sarò eternamente grato.

Nessun commento

Lasciami un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.