Nico Rosberg vince il Gran Premio di Monaco 2013


nico rosberg gp monaco 2013
Mercedes Press Area

Il 26 Maggio 2013, Nico Rosberg conquistato la prima vittoria Mercedes di quest’anno, davanti a Sebastian Vettel con la Red Bull che accresce così il suo vantaggio in campionato.

Una gara bella solo per il panorama e per gli incidenti, per il resto abbiamo visto due safety car, una bandiera rossa, con pochi sorpassi.
Alla fine Nico Rosberg con la Mercedes, partito in pole vince la gara di Montecarlo. Sebastian Vettel allunga in classifica arrivando secondo. Il podio più basso, non meno importante è per la Red Bull numero 2 di Mark Webber.
Festeggia la Mercedes, ma non è di meno la Red Bull che con questo gran premio si porta ancora più avanti visto anche il settimo posto della Ferrari di Fernando Alonso e la decima posizione di Kimi Raikkonen.

Mercedes Press Area

Tanto di cappello per il finlandese che dopo una gara compromessa per un contatto con Sergio Perez, uscito poi per un problema, è riuscito in pochi giri a conquistare la decima posizione.
Lewis Hamilton, deluso, è quarto, dopo aver perso la posizione durante la fase dei pit-stop. Quinto posto per un bravo Adrian Sutil, che riesce, con la sua Force India, ad avere la meglio su Fernando Alonso, in un sorpasso da manuale.
Stessa cosa anche per Jenson Button che rilancia la McLaren arrivando sesto ai danni della Ferrari dello spagnolo che ha dovuto piegarsi, prima ad un arrembante Sergio Perez, poi ad Adrian Sutil e alla fine a Jenson Button.
Doveva essere la domenica della Ferrari, invece è stata una domenica da dimenticare, anche perchè Felipe Massa, partito ultimo, è finito contro le barriere, per poi essere trasportato all’ospedale per controlli.
Bravo invece Jean-Eric Vergne che porta a casa altri punti in casa Toro Rosso. Chiudono la top ten Paul di Resta con l’altra Force India e il pilota più in forma del circus, Kimi Raikkonen.
Incidenti pericolosi per Felipe Massa che esce alla Saint Devote come sabato, poi Pastor Maldonado viene toccato dalla Marussia di Chilton e finisce contro le barriere. Per fortuna nessun danno per il pilota venezuelano ma tanta paura e bandiera rossa. Poi la Lotus di Romain Grosjean tampona la Toro Rosso di Daniel Ricciardo e altra Safety Car. Una gara intensa, ma poco emozionante e piena di incidenti pericolosi.

Le parole ai protagonisti

Nico Rosberg
Questa è casa mia, sono cresciuto qui a Monaco e vincere sul circuito di Montecarlo è molto speciale. E’ stato un weekend perfetto sin dalle qualifiche.In partenza sono stato vicino a Lewis e Sebastian. Poi ho controllato il passo, le gomme hanno retto e così siamo arrivati alla vittoria. Devo ringraziare il team per il lavoro fatto da Barcellona a qui, perché la macchina si è comportata in modo eccellente.

Sebastian Vettel:
Nel complesso sono soddisfatto e contento del risultato perché sono riuscito ad allungare in classifica sui miei avversari. Sappiamo che è sempre molto difficile superare qui. Avrei avuto la possibilità di passare davanti alle Mercedes ma non c’era proprio modo di fare la manovra. All’inizio andavano molto piano. Dopo la ripartenza è stato difficile riscaldare le gomme. Lewis è stato insidioso con Mark ma alla fine abbiamo ottenuto due macchine sul podio. Si vede che Montecarlo ci porta bene.

Mark Webber
Nico ha fatto un weekend senza intoppi ed è quello che serve per vincere. Tanto di cappello. Era imbattibile. Abbiamo fatto una partenza buona ma non siamo riusciti a passare Lewis e allora abbiamo provato a salvare le gomme per puntare ad una gara con una sola sosta. Non si potevamo fare due pit stop visto che si stava formando un gruppetto unito. Non è stato bello per Hamilton aver perso due posizioni quando è arrivata la safety car ma sono cose che capitano. Mi spiace per lui.

Lewis Hamilton:
Non cerco scuse, non do colpa alla sfortuna. Per tutto il fine settimana ho avuto problemi e non ho fatto bene. Complimenti a Nico e alla squadra che ha svolto un ottimo lavoro. Dovrò fare di più.
Oggi sono stato io commettere un errore. Mi era stato detto di mantenere un gap di sei secondi, ma io ne ho mantenuto uno più ampio e alla fine ho perso. Sono le corse automobilistiche.

Niki Lauda
Abbiamo avuto l’autorizzazione da parte della FIA per eseguire i test. Alla Ferrari e Red Bull è stata chiesta la stessa cosa. Per me è tutto OK

Fernando Alonso
Quando non lotti per il campionato puoi permetterti di prendere dei grossi rischi e fare anche delle manovre belle e spettacolari. Pure io ho fatto così nel 2008 e nel 2009 quando guidavo una macchina di seconda fascia. Nel mio caso oggi la situazione è diversa. Ad esempio, se non avessi saltato la chicane con Perez, ci sarebbe stato il contatto. Anche con Sutil, se non lasciavo la porta aperta, avrei avuto un contatto! Avete visto tutti che Perez ha creato scompiglio oggi. Lo conosciamo: ha rischiato anche nelle gare scorse. Stavolta, per fortuna, non gli è andata bene!
Monaco è una gara unica con una strategia unica e dinamiche molto strane. Qui non puoi sorpassare e ci è andata male ma non penso si debba essere preoccupati per il Canada.

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Fast Lap Led Griglia Punti
1 9 Germany Nico Rosberg
Germany Mercedes 02:17:52.506 78

78
1
25
2 1 Germany Sebastian Vettel
Austria Red Bull 02:17:56.395 78
01:16.577
0
3
18
3 2 Australia Mark Webber
Austria Red Bull 02:17:58.820 78

0
4
15
4 10 United Kingdom Lewis Hamilton
Germany Mercedes 02:18:06.401 78

0
2
12
5 15 Germany Adrian Sutil
United Kingdom Force India 02:18:13.984 78

0
8
10
6 5 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom McLaren 02:18:15.610 78

0
9
8
7 3 Spain Fernando Alonso
Italy Ferrari 02:18:19.240 78

0
6
6
8 18 France Jean-Eric Vergne
Italy Toro Rosso 02:18:19.730 78

0
10
4
9 14 United Kingdom Paul di Resta
United Kingdom Force India 02:18:20.114 78

0
17
2
10 7 Finland Kimi Raikkonen
United Kingdom Lotus 02:18:29.088 78

0
5
1
11 11 Germany Nico Hulkenberg
Switzerland Sauber 02:18:35.078 78

0
11
0
12 17 Finland Valtteri Bottas
United Kingdom Williams 02:18:35.197 78

0
14
0
13 12 Mexico Esteban Gutiérrez
Switzerland Sauber 02:18:35.718 78

0
19
0
14 23 United Kingdom Max Chilton
United Kingdom Marussia 02:18:42.392 78

0
22
0
15 21 Netherlands Giedo van der Garde
United Kingdom Caterham 02:18:55.097 78

0
15
0
16 6 Mexico Sergio Pérez
United Kingdom McLaren Brakes 72

0
7
0
Ret 8 France Romain Grosjean
United Kingdom Lotus Collision damage 63

0
13
0
Ret 19 Australia Daniel Ricciardo
Italy Toro Rosso Collision 61

0
12
0
Ret 22 France Jules Bianchi
United Kingdom Marussia Brakes 58

0
20
0
Ret 16 Venezuela Pastor Maldonado
United Kingdom Williams Collision 44

0
16
0
Ret 4 Brazil Felipe Massa
Italy Ferrari Accident 28

0
21
0
Ret 20 France Charles Pic
United Kingdom Caterham Gearbox fire 7

0
18
0

Se ti è piaciuto condividilo sui social. Ti sarò eternamente grato.