fbpx
1960-1969BiografieDTMFormula 1On this day

Nicola Larini: l’ultimo Italiano a punti con la Ferrari

Il 19 marzo 1964 nasce Nicola Larini, collaudatore del Cavallino Rampante e ultimo italiano ad aver raggiunto la zona punti al volante di una Ferrari, 412 T1. Nicola salì infatti sul secondo gradino del podio in uno dei weekend più tristi della storia della Formula 1, quello del gran premio di San Marino 1994 dove perse a vita Ayrton Senna.

Gli altri due piloti italiani che si sono cimentati dopo di lui al volante di una Ferrari di F1, sono: Luca Badoer e Giancarlo Fisichella, entrambi al posto dell’infortunato Felipe Massa durante la stagione 2009.

Gran Premio Imola San Marino 1994 - Michael Schumacher - Nicola Larini

Nato a Lido di Camaiore, Nicola Larini è una figura leggendaria nel mondo dell’automobilismo italiano. La sua passione per le corse è emersa fin da giovane, quando ha iniziato a competere nel karting, dimostrando un talento straordinario che lo ha portato a scalare rapidamente le categorie minori e a guadagnarsi una reputazione come uno dei migliori giovani piloti del suo paese.

Negli anni ’80, Larini ha fatto il suo ingresso nelle competizioni automobilistiche internazionali, gareggiando con successo in serie come la Formula 3 e la Formula 3000. Tuttavia, è stato il suo debutto in Formula 1 nel 1987 con il team Coloni a metterlo sotto i riflettori globali. Nonostante le difficoltà incontrate con una vettura poco competitiva, Larini ha dimostrato il suo impegno e la sua determinazione.

Successivamente, ha avuto l’opportunità di correre per diversi team di medio-bassa classifica in Formula 1, inclusi Osella, Ligier e Modena. Nonostante le sfide incontrate, ha continuato a mettere in mostra il suo talento e la sua abilità di guida.

Anche se non ha avuto molte occasioni di gareggiare come pilota titolare, Larini ha svolto un ruolo cruciale come collaudatore per team di punta come Ferrari e Sauber. Il suo contributo nello sviluppo delle vetture ha dimostrato la sua esperienza e la sua comprensione tecnica.

Uno dei momenti più memorabili della sua carriera è stata la qualificazione in terza posizione al Gran Premio di San Marino del 1994, guidando per la Scuderia Ferrari come sostituto di Jean Alesi. Anche se l’incidente in gara ha impedito a Larini di ottenere un risultato significativo, ha dimostrato il suo potenziale come pilota di punta.

Il vero successo di Larini, però, è arrivato nel turismo automobilistico, dove ha ottenuto vittorie e titoli importanti nel Campionato Italiano Turismo (CIT) e nel Deutsche Tourenwagen Meisterschaft (DTM). La sua partnership con Alfa Romeo nel DTM è particolarmente ricordata, contribuendo a rafforzare il legame tra il marchio italiano e le corse automobilistiche.

Larini ha anche dimostrato la sua versatilità partecipando a competizioni endurance come le 24 Ore di Le Mans e il Campionato del Mondo Endurance, ottenendo risultati significativi.

Dopo il ritiro dalle competizioni attive, Larini ha continuato a essere coinvolto nell’automobilismo in varie capacità, tra cui quella di commentatore televisivo e consulente tecnico per team automobilistici. La sua passione e il suo contributo al mondo delle corse continuano a essere celebrati dagli appassionati di tutto il mondo.

Alcune note salienti della carriera di Nicola Larini

  • 1986: Campione Italiano di Formula 3
  • 1992-1997: Collaudatore e pilota di riserva per la Scuderia Ferrari
  • 1994: Secondo posto al Gran Premio di San Marino con la Ferrari
  • 1993: Campione DTM con l’Alfa Romeo
  • 1998 e 2000: Campione Italiano Superturismo con l’Alfa Romeo
  • 2007: Quarto posto nel WTCC con la Chevrolet

Pubblicità

Silvano Lonardo

Mi occupo di Digital Strategist. Appassionato di Formula 1, ciclismo, pallamano e Lego. Insegnante di nuoto e due volte papà.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio