1970-1979On this day

Niki Lauda aggancia Jody Scheckter in testa al mondiale

Il 3 aprile 1977 sul circuito di Long Beach si è corsa la quarta prova della stagione, con Mario Andretti su Lotus-Ford Cosworth che passa per primo sotto la bandiera a scacchi. Il gran premio degli Stati Uniti d’America-Ovest ha visto anche il secondo posto di Niki Lauda su Ferrari e il sudafricano Jody Scheckter su Wolf-Ford Cosworth

Nella giornata di sabato, il pilota austriaco con la 312 T2 ottenne la pole position battendo di due decimi la Lotus di Mario Andretti.

gp stati uniti ovest 1977 incidenteAl via il leader del mondiale Jody Scheckter con la Wolf supera tutti e si porta in testa alla gara precedendo Lauda e Andretti. Il pilota italoamericano al secondo giro riesce a superare l’austriaco che prova a rispondere ma rovina una gomma e deve rinunciare. Davanti Scheckter comanda indisturbato davanti ad Andretti e Lauda mentre un incidente tra John Watson su Brabham-Alfa Romeo e James Hunt blocca il resto del gruppo.

Nel finale sulla Wolf di Scheckter uno pneumatico inizia a sgonfiarsi lentamente e il sudafricano comincia a faticare. Andretti raggiunge il leader del mondiale e lo supera, manovra che riesce anche a Niki Lauda. I tre passano nell’ordine sul traguardo con il pilota della Ferrari che aggancia Scheckter in testa alla classifica di campionato.

Le parole di Mario Andretti a fine gara:
Fu uno dei momenti più belli della mia carriera, più soddisfacente della vittoria a Indianapolis e fu molto gratificante vedere quante persone tifavano per me. La vettura rimase perfettamente bilanciata per tutta la gara e i freni si comportarono ottimamente. Lo sorpassai chiaramente. Per me fu una cosa soddisfacente come una vittoria. Jody ha cercato di affermare che l’unica ragione per cui riuscii a passarlo fu il dechappamento della ruota; ma avrebbe dovuto avere molto fumo e sbandare molto, ma così non fu. Fu una bella, e molto soddisfacente, vittoria

Ecco l’ordine di arrivo
Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 5 United States Mario Andretti
United Kingdom Lotus 01:51:35.470 80
2
9
2 11 Austria Niki Lauda
Italy Ferrari 01:51:36.243 80
1
6
3 20 South Africa Jody Scheckter
United Kingdom Wolf 01:51:40.327 80
3
4
4 4 France Patrick Depailler
United Kingdom Tyrrell 01:52:49.957 80
12
3
5 28 Brazil Emerson Fittipaldi
Brazil Fittipaldi 01:52:56.378 80
7
2
6 34 France Jean-Pierre Jarier
United States Penske +1 lap 79
9
1
7 1 United Kingdom James Hunt
United Kingdom McLaren +1 lap 79
8
0
8 6 Sweden Gunnar Nilsson
United Kingdom Lotus +1 lap 79
16
0
9 26 France Jacques Laffite
France Ligier Electrical 78
5
0
10 10 United Kingdom Brian Henton
United Kingdom March +3 laps 77
18
0
11 18 Austria Hans Binder
United Kingdom Surtees +3 laps 77
19
0
RIT 3 Sweden Ronnie Peterson
United Kingdom Tyrrell Fuel System 62
10
0
RIT 22 Switzerland Clay Regazzoni
United Kingdom Ensign Gearbox 57
13
0
RIT 8 Germany Hans Joachim Stuck
United Kingdom Brabham Brakes 53
17
0
RIT 17 Australia Alan Jones
United Kingdom Shadow Gearbox 40
14
0
RIT 2 Germany Jochen Mass
United Kingdom McLaren Handling 39
15
0
DSQ 7 United Kingdom John Watson
United Kingdom Brabham No Time 33
6
0
RIT 16 Italy Renzo Zorzi
United Kingdom Shadow Gearbox 27
20
0
RIT 9 Brazil Alex Ribeiro
United Kingdom March Gearbox 15
22
0
RIT 12 Argentina Carlos Reutemann
Italy Ferrari Accident 5
4
0
RIT 30 United States Brett Lunger
United Kingdom March Accident 4
21
0
RIT 19 Italy Vittorio Brambilla
United Kingdom Surtees Accident 0
11
0

Fonti:
Ferrari
Wikipedia

Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close