Niki Lauda e Clay Regazzoni regalano una doppietta Ferrari in Spagna 1974


Il 28 aprile 1974, la Formula 1 torna in Europa con il gran premio di Spagna. La Ferrari deve tentare a tutti i costi di riagguantare la fuga della McLaren in testa al campionato. Grazie alla vittoria di Niki Lauda sulla 312 B3 e il secondo posto di Clay Regazzoni, la rossa torna a combattere per il mondiale.

Niki Lauda e Nina Lincoln
Niki Lauda e Nina Lincoln, moglie di Jochen Rindt

Sul circuito permanente del Jarama, posto nelle vicinanze di Madrid c’è anche posto per il brasiliano Emerson Fittipaldi su McLaren, che conquista il gradino più basso del podio.

Con questa vittoria, Niki Lauda ottenne anche, un hat trick, conquistando pole position, giro veloce in gara e vittoria.
In qualifica però il secondo posto fu occupato dalla Lotus di Ronnie Peterson protagonista della partenza bagnata della domenica.
Lo svedese riuscì subito a prendere la testa della gara davanti alle due Ferrari, seguite da Jacky Ickx, Emerson Fittipaldi, Arturo Merzario, Jody Scheckter e Carlos Reutemann.

Tutti i piloti partirono con gomme da bagnato, ma ben presto la pista iniziò ad asciugarsi dando il via ad un caotico accesso ai box. Tra i primi a fermarsi fu proprio Ronnie Peterson, che già lamentava qualche problema al motore. 10 giri più tardi, lo svedese dovette parcheggiare la sua Lotus con il motore a bordo pista. Intanto Jacky Ickx era passato in testa alla gara, ma non aveva ancora fatto il pit-stop; al giro 25 arriva la sosta per il belga, ma successe c

gp spagna 1974 partenza

he per un problema alla ruota posteriore sinistra, la chiave rimase inserita nel dado della ruota.

Alla ripartenza si ruppe la chiave, spezzando l’attacco della ruota. Gara finita per l’altra Lotus.

gp spagna 1974 lauda regazzoni merzario
Autosprint 1974

 

Intanto la classifica vedeva le due Ferrari in testa seguito dalla March di Hans-Joachim Stuck e Arturo Merzario. Al giro giro numero 38, l’italiano alla guida della Iso, uscì di pista atterrando oltre le barriere e ferendo quattro fotografi.

Ormai mancava poco alla fine della gara con le Ferrari che controllavano agevolmente il gran premio che però fu interrotto prima per il raggiungimento delle due ore di gara, questo non consentì di effettuare tutti i novanta giri previsti.

Niki Lauda ottenne la sua prima vittoria in Formula 1, rompendo un lungo digiuno della Ferrari che non vinceva dal gran premio di Germania 1972.
L’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 12 Austria Niki Lauda
Italy Ferrari 02:00:29.560 84
1
9
2 11 Switzerland Clay Regazzoni
Italy Ferrari 02:01:05.170 84
3
6
3 5 Brazil Emerson Fittipaldi
United Kingdom McLaren +1 lap 83
4
4
4 9 Germany Hans Joachim Stuck
United Kingdom March +2 laps 82
13
3
5 3 South Africa Jody Scheckter
United Kingdom Tyrrell +2 laps 82
9
2
6 6 New Zealand Denny Hulme
United Kingdom McLaren +2 laps 82
8
1
7 16 United Kingdom Brian Redman
United Kingdom Shadow +3 laps 81
21
0
8 4 France Patrick Depailler
United Kingdom Tyrrell +3 laps 81
16
0
9 33 United Kingdom Mike Hailwood
United Kingdom McLaren +3 laps 81
17
0
10 24 United Kingdom James Hunt
United Kingdom Hesketh +3 laps 81
10
0
11 28 United Kingdom John Watson
United Kingdom Brabham +4 laps 80
15
0
12 15 France Henri Pescarolo
United Kingdom BRM +4 laps 80
20
0
13 18 Brazil Carlos Pace
United Kingdom Surtees +6 laps 78
14
0
14 23 Australia Tim Schenken
United Kingdom Trojan Spun Off 76
25
0
Ret 17 France Jean-Pierre Jarier
United Kingdom Shadow Not classified 73
12
0
Ret 26 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom Lola Engine 43
19
0
Ret 20 Italy Arturo Merzario
United Kingdom Iso Marlboro Accident 37
7
0
Ret 19 Germany Jochen Mass
United Kingdom Surtees Gearbox 35
18
0
Ret 37 France François Migault
United Kingdom BRM Engine 27
22
0
Ret 2 Belgium Jacky Ickx
United Kingdom Lotus Brakes 26
5
0
Ret 1 Sweden Ronnie Peterson
United Kingdom Lotus Engine 23
2
0
Ret 30 New Zealand Chris Amon
Australia Amon Brakes 22
23
0
Ret 8 Liechtenstein Rikky von Opel
United Kingdom Brabham Oil Leak 14
24
0
Ret 7 Argentina Carlos Reutemann
United Kingdom Brabham Spun off 12
6
0
Ret 14 France Jean-Pierre Beltoise
United Kingdom BRM Engine 2
11
0
DNQ 27 United Kingdom Guy Edwards
United Kingdom Lola No Time 0

0
DNQ 21 Denmark Tom Belsø
United Kingdom Iso Marlboro No Time 0

0

Fonti fotografiche
Autosprint
v8blog1979

Se ti è piaciuto condividilo sui social. Ti sarò eternamente grato.