1950-1959Formula 1On this day

Prima vittoria in carriera per Jo Bonnier nel GP d’Olanda 1959

Il 31 maggio 1959, andò in scena il terzo appuntamento della stagione di Formula 1, sul tracciato olandese di Zandvoort. Prima del Gran Premio, Stirling Moss trascorse la gran parte della settimana a per portare avanti lo sviluppo della BRM P25. I risultati furono subito visibili con la pole position dello svedese Jo Bonnier, con la British Racing Motors. In primi fila anche Jack Brabham con la Cooper ufficiale, affiancato da Moss, tornato il team di Rob Walker.
Jean Behra si piazzò quarto con la sua Ferrari, mentre Graham Hill migliorò notevolmente il pacchetto aerodinamico della sua Lotus 16 motorizzata Climax, con il quinto posto in griglia. In griglia, fecero il loro debutto due Aston Martin, affidate a Carroll Shelby e Roy Salvadori.
Per la cronaca: alla gara si presentarono solo 15 vetture.

Allo start Jo Bonnier prese subito il comando, mentre Masten Gregory, partito dalla settima posizione, sorpassò tutti portandosi al secondo posto. Moss, invece, partì malissimo, venendo inghiottito dalle vetture partite a centro dello schieramento.

Masten Gregory GP_olanda_1959
© Cahier Archive

Al secondo giro Gregory sopravanzò la BRM dello svedese prendendo la testa della gara e rimanendoci fini al 12° passaggio, momento in cui, l’americano al volante della Cooper, iniziò a soffrire una problema al cambio, cedendo a Bonnier la posizione.

Anche Brabham approfittò del problema di Gregory, superandolo e conquistando il secondo posto. Dietro, invece si accese un bel duello tra Moss e Behra per la conquista del quarto posto, che andò a favore dell’inglese, che si mise alla caccia del gruppo di testa.

Jack Brabham GP olanda 1959
© Cahier Archive

Nelle tornate successive, il vice campione dl mondo, mise a segno tre sorpassi, conquistando il comando della gara. Ma il sogno dell’inglese, svanì al 62° giro, quando Moss, dovette alzare bandiera bianca per un guasto al cambio. Jean Behra intanto, andò in testacoda, lasciando il quarto posto a Innes Ireland con la Lotus.

La gara terminò così, con la vittoria di Bonnier, che conquistò il suo primo e unico successo in Formula 1 e regalando alla BRM la sua prima vittoria nel campionato del mondo. Sul podio anche i piloti della Cooper: Jack Brabham e Masten Gregory.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 7 Sweden Jo Bonnier
United Kingdom BRM 02:05:26.800 75
1
8
2 8 Australia Jack Brabham
United Kingdom Cooper-Climax 02:05:41.000 75
2
6
3 9 United States Masten Gregory
United Kingdom Cooper-Climax 02:06:49.800 75
7
4
4 12 United Kingdom Innes Ireland
United Kingdom Lotus +1 lap 74
9
3
5 1 France Jean Behra
Italy Ferrari +1 lap 74
4
2
6 3 United States Phil Hill
Italy Ferrari +2 laps 73
12
0
7 14 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom Lotus +2 laps 73
5
0
8 10 France Maurice Trintignant
United Kingdom Cooper-Climax +2 laps 73
11
0
9 16 United Kingdom Henry Clifford Allison
Italy Ferrari +4 laps 71
15
0
10 15 Netherlands Carel Godin de Beaufort
Germany Porsche +7 laps 68
14
0
RIT 11 United Kingdom Stirling Moss
United Kingdom Cooper-Climax Gearbox 62
3
1
RIT 6 United States Harry Schell
United Kingdom BRM Gearbox 46
6
0
RIT 2 United Kingdom Tony Brooks
Italy Ferrari Oil Leak 42
8
0
RIT 5 United States Carroll Shelby
United Kingdom Aston Martin Engine 25
10
0
RIT 4 United Kingdom Roy Salvadori
United Kingdom Aston Martin Engine 3
13
0

Sorgente
Credit Foto
Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close