2010-2019On this day

Prima vittoria stagionale per Mark Webber ad Interlagos 2011

Il 27 novembre 2011, arriva l’ennesima doppietta Red Bull che straccia gli altri team e regala la prima vittoria stagionale a Mark Webber davanti proprio a Sebastian Vettel, rallentato da un presunto problema al cambio. Sul podio sale anche la McLaren di Jenson Button che conquista il titolo di vice-campione piloti.
Terza forza del campionato 2011 per la Ferrari che agguanta il quarto e quinto posto, rispettivamente con Fernando Alonso in netta difficoltà con le gomme medie e Felipe Massa.
Il brasiliano della Ferrari, avrebbe voluto regalare al suo pubblico un podio, anche perchè oggi venivano festeggiati i suoi 100 gran premi e i 10 anni in Ferrari.
Sesta posizione per la Force India di Adrian Sutil, davanti a Nico Rosberg con la Mercedes GP.
Paul Di Resta è ottavo ed insieme al proprio compagno di squadra regala punti preziosi alla Force India.
Chiudono la top ten Kamui Kobayshi con la Sauber e Vitaly Petrov con l’ultima Lotus-Renault.
Infatti questo è l’ultimo anno che vedremo la casa francese come vero costruttore, il prossimo anno fornirà solo i motori
Fuori invece la McLaren di Lewis Hamilton per problemi al cambio.

Breve cronaca del Gran Premio del Brasile
Partono bene le due Red Bull che mantengono la posizione, intanto Sebastian Vettel prende subito il largo.
Fernando Alonso invece riesce a guadagnare una posizione su Lewis Hamilton e Felipe Massa su Nico Rosberg.
Passano 10 giri e arriva il primo colpo di scena che vede Michael Schumacher tornare ai box con la gomma posteriore forata, dovuto ad un contatto con Bruno Senna. Intanto bellissimo sorpasso da manuale di Fernando Alonso su Jenson Button che guadagna il podio virtuale.
Al giro numero 14 arriva un problema al cambio per Sebastian Vettel. Iniziano i pit-stop che non vedono grosse sorprese, intanto i commissari sanzionano Bruno Senna con un drive-thrue per il contatto con il sette volte campione del mondo.
Ultime dai box Red Bull dicono che Vettel ha problemi con la seconda e terza marcia. Mark Webber nel frattempo fa il miglior giro avvicinandosi al proprio compagno di squadra.

GP Brasile 2011 Red Bull Mark Webber
© Red Bull

Al giro 23 Timo Glock si ferma ai box, ma i meccanici non avvitano la gomma posteriore e vengono esposte le bandiere gialle per il pneumatico che vaga in pista, per fortuna senza causare danni a nessuno. Al giro 28 Maldonado si ritira, parcheggiando la propria Williams, intanto, Mark Webber vede gli scarichi di Sebastian Vettel che dopo pochi giri lo lascia passare regalando la testa della gara all’australiano.
Iniziano i pit stop e le posizioni non cambiano, intanto al giro numero 47 finisce la gara di Lewis Hamilton per problemi al cambio. Al giro al 62 Jenson Button con gomme medie, riesce a superare Fernando Alonso, in netta difficoltà con gomme dure. Le voci del possibile problema a Vettel, caricano l’inglese della McLaren che vede sempre più vicino il titolo di vice-campione del mondo.
La vera lotta si sposta nelle retrovie per conquistare punti preziosi per la classifica finale.
Poche emozioni negli ultimi giri, che regalano la prima vittoria stagionale a Mark Webber.

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Fast Lap Led Griglia Punti
1 2 Australia Mark Webber
Austria Red Bull 01:32:17.464 71
01:15.324
41
2
25
2 1 Germany Sebastian Vettel
Austria Red Bull 01:32:34.447 71

28
1
18
3 4 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom McLaren 01:32:45.102 71

0
3
15
4 5 Spain Fernando Alonso
Italy Ferrari 01:32:52.512 71

0
5
12
5 6 Brazil Felipe Massa
Italy Ferrari 01:33:24.197 71

2
7
10
6 14 Germany Adrian Sutil
United Kingdom Force India +1 lap 70

0
8
8
7 8 Germany Nico Rosberg
Germany Mercedes +1 lap 70

0
6
6
8 15 United Kingdom Paul di Resta
United Kingdom Force India +1 lap 70

0
11
4
9 16 Japan Kamui Kobayashi
Switzerland BMW Sauber +1 lap 70

0
16
2
10 10 Russian Federation Vitaly Petrov
France Renault +1 lap 70

0
15
1
11 19 Spain Jaime Alguersuari
Italy Toro Rosso +1 lap 70

0
13
0
12 18 Switzerland Sébastien Buemi
Italy Toro Rosso +1 lap 70

0
14
0
13 17 Mexico Sergio Pérez
Switzerland BMW Sauber +1 lap 70

0
17
0
14 11 Brazil Rubens Barrichello
United Kingdom Williams +1 lap 70

0
12
0
15 7 Germany Michael Schumacher
Germany Mercedes +1 lap 70

0
10
0
16 20 Finland Heikki Kovalainen
United Kingdom Lotus +2 laps 69

0
19
0
17 9 Brazil Bruno Senna
France Renault +2 laps 69

0
9
0
18 21 Italy Jarno Trulli
United Kingdom Lotus +2 laps 69

0
20
0
19 25 Belgium Jerome d'Ambrosio
United Kingdom Virgin Racing +3 laps 68

0
23
0
20 22 Australia Daniel Ricciardo
Spain Hispania Racing +3 laps 68

0
22
0
RIT 23 Italy Vitantonio Liuzzi
Spain Hispania Racing Alternator 61

0
21
0
RIT 3 United Kingdom Lewis Hamilton
United Kingdom McLaren Gearbox 46

0
4
0
RIT 12 Venezuela Pastor Maldonado
United Kingdom Williams Spin 26

0
18
0
RIT 24 Germany Timo Glock
United Kingdom Virgin Racing Wheel 21

0
24
0

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close