2000-2009Formula 1On this day

Vittoria triste per Schumacher nel giorno di Pasqua a Imola

Il 20 aprile, si disputò il Gran Premio di San Marino, in coincidenza con la Pasqua 2003.
La quarta prova della stagione, fu segnata dalla scomparsa della madre dei fratelli Schumacher, che comunque decisero di scendere in pista ugualmente.

GP San Marino 2003
© Ferrari

Tuttavia, durante le qualifiche del sabato, Michael Schumacher conquistò la sua seconda pole stagionale ancora con la F2002, davanti alla Williams del fratello Ralf.

Terzo posto per Rubens Barrichello, al fianco dell’altra Williams di Juan Pablo Montoya.
Quinta e sesta piazzola, rispettivamente per Mark Webber su Jaguar e Kimi Raikkonen con la McLaren MP4-17D.

Al via della gare, Ralf Schumacher partì meglio del fratello, conquistando la testa momentanea della gara.
Dietro, Mark Webber perse diverse posizioni, per un problema al sistema di partenza e lasciando al Raikkonen e Alonso la quinta e sesta posizione.

GP San Marino 2003 partenza
© Ferrari

Schumacher tentò più volte di superare il fratello minore, pur avendo una vettura molto più veloce. Così al muretto box Ferrari, decisero di tentare il sorpasso ai box. Manovra che riuscì perfettamente al primo pit-stop, grazie anche ad una ripartenza poco felice di Ralf, che gli fece perdere molto tempo. Alla fine del valzer dei pist-stop, il campione del mondo tedesco guidava la gara davanti al fratello Ralf, poi Barrichello, Raikkonen, Montoya, Coulthard ed Alonso.

Tutto si congelò fino alla seconda serie di rifornimenti: Montoya finì per perdere la posizione per un problema alla macchina del carburante, mentre Raikkonen, rifornendo per ultimo riuscì a sopravanzare sia Ralf Schumacher che Rubens Barrichello. Al terzo giro di pit-stop Barrichello, perse del tempo per un problema con un dado di una ruota rientrando in quarta posizione, dietro a Ralf.

GP San Marino 2003 - Schumacher e Barrichello
© Ferrari

Ma la Ferrari del brasiliano era troppo veloce, rispetto alla Williams del tedesco, così al giro numero 52, Barrichello superò Ralf Schumacher, conquistando il terzo posto. Al quinto posto si piazzò l’altra McLaren di David Coulthard mentre Fernando Alonso, si piazzò sesto disputando una buona gara, davanti a Juan Pablo Montoya, la cui gara fu compromessa durante il rifornimento.

Le parole di Jean Todt:Quella di correre è stata una sua decisione. Lo ha fatto per la squadra e sono davvero orgoglioso di lui, questo ha reso la nostra “famiglia” ancora più unita

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 1 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari 01:28:12.058 62
1
10
2 6 Finland Kimi Raikkonen
United Kingdom McLaren 01:28:13.940 62
6
8
3 2 Brazil Rubens Barrichello
Italy Ferrari 01:28:14.349 62
3
6
4 4 Germany Ralf Schumacher
United Kingdom Williams 01:28:20.861 62
2
5
5 5 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren 01:28:21.469 62
12
4
6 8 Spain Fernando Alonso
France Renault 01:28:55.747 62
8
3
7 3 Colombia Juan Pablo Montoya
United Kingdom Williams 01:28:57.329 62
4
2
8 17 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom BAR +1 lap 61
9
1
9 20 France Olivier Panis
Japan Toyota +1 lap 61
10
0
10 9 Germany Nick Heidfeld
Switzerland Sauber +1 lap 61
11
0
11 10 Germany Heinz-Harald Frentzen
Switzerland Sauber +1 lap 61
14
0
12 21 Brazil Cristiano da Matta
Japan Toyota +1 lap 61
13
0
13 7 Italy Jarno Trulli
France Renault +1 lap 61
16
0
14 15 Brazil Antônio Pizzonia
United Kingdom Jaguar +2 laps 60
15
0
15 11 Italy Giancarlo Fisichella
Ireland Jordan +5 laps 57
17
0
RIT 14 Australia Mark Webber
United Kingdom Jaguar Driveshaft 54
5
0
RIT 12 Ireland Ralph Firman
Ireland Jordan Oil line 51
19
0
RIT 19 Netherlands Jos Verstappen
Italy Minardi Electrical 38
20
0
RIT 18 United Kingdom Justin Wilson
Italy Minardi Fuel rig 23
18
0
RIT 16 Canada Jacques Villeneuve
United Kingdom BAR Engine 19
7
0

Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close