1950-1959Formula 1On this day

Senza Lancia la spunta Mercedes al GP d’Italia 1954

Il 5 settembre la Formula 1 si spostò sul circuito brianzolo dove andò in scena il penultimo appuntamento della stagione 1954. Juan Manuel Fangio ormai già Campione del Mondo non si fece scappare l’occasione di aggiudicarsi il suo undicesimo trofeo della carriera. In griglia ormai era sparita la Lancia così la corsa si concentrò sulla battaglia tra Mercedes-Benz, Maserati e Ferrari.

Alberto Ascari per l’occasione fu ceduto in prestito alla Ferrari mentre l’amico Gigi Villoresi si accodò sul sedile di una Maserati.

Sesta pole stagionale

Il giorno qualifiche Fangio mise a segno la sua tredicesima pole position della carriera con un secco 1:59, mentre il prima fila si affiancarono Ascari secondo e Stirling Moss con la sua Maserati 250F privata. In seconda fila Karl Kling su Mercedes seguiti da José Froilán González con la Ferrari e Villoresi. Completarono la top ten Mike Hawthorn (Ferrari), Hans Herrmann (Mercedes) e le altre due monoposto del team Officine Alfieri Maserati di Sergio Mantovani e Roberto Mieres.

La gara

Al via Kling riuscì a sorpassare tutti e si mise alla testa della gara davanti a Fangio, Ascari e Gonzalez. Purtroppo la leadership del pilota tedesco terminò al quarto giro, quando per un errore finì per scivolare al quinto posto. La lotta per il primo posto si spostò sul duello fra Ascari e Fangio; con il pilota milanese che alla fine riuscì ad avere la meglio sull’argentino. Moss nel frattempo agguantò il terzo posto dopo uno scambio di posizioni con Gonzalez che finì per abbandonare la gara alla 16° tornata con il cambio rotto. Grazie al regolamento di quei tempi Gonzalez tornò in pista prendendo la vettura del proprio compagno di squadra Umberto Maglioli.

Villoresi, nel frattempo iniziò la sua cavalcata alla ricerca della terza posizione, momentaneamente occupata da Moss. Davanti si riaccese la sfida tra Fangio e Ascari finché la frizione della Mercedes non iniziò ad avere problemi. Al 45° giro Moss passò in testa grazie al ritiro di Ascari con il motore in fumo. Purtroppo la gara dell’inglese terminò al 71° passaggio per un problema all’impianto dell’olio mentre Fangio riprese la sua corsa conquistando nuovamente la testa della corsa. Con il ritiro di Moss sul podio salirono anche le due Ferrari di  Hawthorn e Gonzalez 

L’ordine di arrivo del GP d’Italia 1954

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 16 Argentina Juan Manuel Fangio
Germany Mercedes 02:47:47.900 80
1
8
2 40 United Kingdom Mike Hawthorn
Italy Ferrari +1 lap 79
7
6
3 38 Italy Umberto Maglioli
Argentina José Froilán González
Italy Ferrari +-76 laps 78
78
13
13
2
3
4 12 Germany Hans Herrmann
Germany Mercedes +3 laps 77
8
3
5 30 France Maurice Trintignant
Italy Ferrari +5 laps 75
11
2
6 42 United States Fred Wacker
France Gordini +5 laps 75
18
0
7 10 United Kingdom Peter Collins
United Kingdom Vanwall +5 laps 75
16
0
8 26 France Louis Rosier
Italy Maserati +6 laps 74
20
0
9 18 Italy Sergio Mantovani
Italy Maserati +6 laps 74
9
0
10 28 United Kingdom Stirling Moss
Italy Maserati +9 laps 71
3
0
11 8 Argentina Jorge Daponte
Italy Maserati +10 laps 70
19
0
RIT 34 Italy Alberto Ascari
Italy Ferrari Engine 48
2
0
RIT 22 Italy Luigi Villoresi
Italy Maserati Clutch 42
6
0
RIT 14 Germany Karl Kling
Germany Mercedes Accident 36
4
0
RIT 24 Argentina Roberto Mieres
Italy Maserati Suspension 34
10
0
RIT 20 Italy Luigi Musso
Italy Maserati Transmission 32
14
0
RIT 32 Argentina José Froilán González
Italy Ferrari Gearbox 16
5
0
RIT 6 France Robert Manzon
Italy Ferrari Engine 16
15
0
RIT 46 Argentina Clemar Bucci
France Gordini Transmission 13
17
0
RIT 44 France Jean Behra
France Gordini Engine 2
12
0
DNQ 20 Italy Giovanni de Riu
Italy Maserati Did Not Qualify 0
21
0

Silvano Lonardo

Founder di F1world e appassionato di Formula 1, ciclismo, Lego e vinili. Mi occupo di Digital Strategist. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button