Spa incorona la Ferrari di Schumacher per la seconda volta di fila


Gp Belgio 1997 Michael Schumacher

Dodicesimo round del Campionato di Formula Uno 1997. GP del Belgio, pista di Spa-Francorchamps: la preferita di Michael Schumacher, dove esordì nel 1991 al volante della Jordan 191 e dove l’anno successivo centrò la sua prima vittoria iridata con la Benetton B192.

Stavolta, però, il tedesco della Ferrari è in difficoltà e in qualifica non va oltre la terza posizione, con oltre otto decimi di ritardo sul poleman Jacques Villeneuve che, al suo fianco, avrà in griglia il francese Jean Alesi.

Sul circuito immerso nella foresta delle Ardenne, però, la vera sorpresa arrivò a soli 20 minuti prima dello spegnimento dei semafori rossi. Un violento acquazzone allagò l’asfalto belga e costrinse la direzione gara a far partire le monoposto dietro alla safety car, dopo che Ralf Schumacher andò in testacoda con la sua Jordan e i meccanici della Prost si dimenticarono di chiudere il cofano motore della JS45 di Jarno Trulli.

La macchina di servizio rimase in pista per tre giri per poi dare il via alle danze… e all’impeto di Schumi, che su gomme intermedie riuscì a sopravanzare prima Alesi a La Source e poi (nello stesso giro) Villeneuve al tornantino Rivage. La sua è una cavalcata trionfale, durante la quale passò alle gomme d’asciutto durante il 14esimo passaggio mantenendo agevolmente il comando della corsa.

Alle sue spalle Villeneuve andò presto in crisi: effettuò un primo pit-stop per passare sulle intermedie dalle full wet e, dopo un paio di giri, un secondo per montare quelle d’asciutto, ritornando in pista in 16esima posizione. Il canadese non si perse d’animo e recuperò fino alla sesta piazza, sopravanzato da Johnny Herbert, dal compagno di squadra Heinz-Harald Frentzen e da Mika Hakkinen, che non riuscì a contenere un Giancarlo Fisichella davvero a suo agio con la sua Jordan motorizzata Peugeot.

Gp Belgio 1997 Schumacher duello Alesi

Il pilota romano lottò con i migliori della classe fin dall’inizio grazie alla scelta di utilizzare le intermedie al posto delle full wet, transitando al secondo posto sotto la bandiera a scacchi dietro alla Ferrari di Michael Schumacher, primo al traguardo con oltre 26 secondi di ritardo. Dopo la gara, invece, la sfortuna colpì Mika Hakkinen, che perse la terza piazza e venne squalificato per l’utilizzo di benzina irregolare sulla sua McLaren-Mercedes.

Con la sua 26esima vittoria in carriera (la 7° con la Ferrari), Schumacher incrementò il suo vantaggio in classifica a 66 punti, undici in più rispetto al rivale Jacques Villeneuve che, con la squalifica di Hakkinen, risalì fino alla quinta posizione. La Scuderia del Cavallino Rampante, di conseguenza, frenò le ambizioni della Williams, tenendola a bada con i suoi 84 punti a fronte dei 78 accumulati dal team di Sir Frank.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 5 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari 01:33:46.717 44
3
10
2 12 Italy Giancarlo Fisichella
Ireland Jordan 01:34:13.470 44
4
6
3 4 Germany Heinz-Harald Frentzen
United Kingdom Williams 01:34:18.864 44
7
4
4 16 United Kingdom Johnny Herbert
Switzerland Sauber 01:34:25.742 44
11
3
5 3 Canada Jacques Villeneuve
United Kingdom Williams 01:34:28.820 44
1
2
6 8 Austria Gerhard Berger
Italy Benetton 01:34:50.458 44
15
1
7 2 Brazil Pedro Paulo Diniz
United Kingdom Arrows 01:35:12.648 44
8
0
8 7 France Jean Alesi
Italy Benetton 01:35:28.725 44
2
0
9 17 Italy Gianni Morbidelli
Switzerland Sauber 01:35:29.299 44
13
0
10 6 United Kingdom Eddie Irvine
Italy Ferrari +1 lap 43
17
0
11 19 Finland Mika Salo
United Kingdom Tyrrell +1 lap 43
19
0
12 23 Denmark Jan Magnussen
United Kingdom Stewart +1 lap 43
18
0
13 1 United Kingdom Damon Hill
United Kingdom Arrows +2 laps 42
9
0
14 20 Japan Ukyo Katayama
Italy Minardi +2 laps 42
20
0
15 14 Italy Jarno Trulli
France Prost +2 laps 42
14
0
DSQ 9 Finland Mika Häkkinen
United Kingdom McLaren Disqualified 44
5
0
RIT 18 Netherlands Jos Verstappen
United Kingdom Tyrrell Spun off 25
21
0
RIT 11 Germany Ralf Schumacher
Ireland Jordan Spun off 21
6
0
RIT 10 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren Spun off 19
10
0
RIT 21 Brazil Tarso Marques
Italy Minardi Spun off 18
22
0
RIT 22 Brazil Rubens Barrichello
United Kingdom Stewart Steering 8
12
0
RIT 15 Japan Shinji Nakano
France Prost Electrical 5
16
0

Se ti è piaciuto condividilo sui social. Ti sarò eternamente grato.

Nessun commento

Lasciami un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.