1970-1979Formula 1On this day

Vittoria all’ultima curva per Jochen Rindt al GP di Monaco 1970

Il 10 maggio 1970, si corse la XVIII edizione del Gran Premio di Monaco di Formula 1, terza gara della stagione di Formula 1.

Dopo la vittoria della March di Jackie Stewart, al GP di Spagna, la Lotus, sapeva che a Montecarlo poteva fare la differenza, anche se con una monoposto di concezione più vecchia.
Tra la gara spagnola e l’appuntamento del principato, Chris Amon, regalò alla March il BRDC International Trophy, e così terminarono le qualifiche del sabato: con le due March di Stewart e Amon, a dominare la prima fila, davanti alla McLaren di Denny Hulme e la Brabham di Jack Brabham.
Alle spalle dei due australiani si piazzò l’unica Ferrari iscritta alla gara, ovvero quella di Jacky Ickx, affiancata dalla Matra di Jean-Pierre Beltoise.
Settimo e ottava piazzola per Henri Pescarolo, con la seconda monoposto francese e da Jochen Rindt con la prima delle due Lotus ufficiali. A chiudere la top ten Piers Courage con la De Tomaso e Bruce McLaren.

La domenica della gara, la pista si asciugò totalmente, dopo la pioggia dei giorni precedenti.
Allo spegnimento dei semafori, Stewart rimase il testa, seguito da Amon, mentre Hulme, fu scavalcato da Brabham, Ickx e Jean-Pierre Beltoise. Al secondo passaggio Beltoise superò Ickx, portandosi a ridosso del podio, mentre Stewart iniziò ad accumulare un bel vantaggio sul gruppetto di testa. La posizioni si cristallizzarono fino al dodicesimo giro, quando Ickx, dovette alzare bandiera bianca per la rottura del semiasse. Dieci giri più tardi arrivò anche il ritiro per la Matra di Beltoise, per un problema alla trasmissione. Contemporaneamente Brabham concretizzò il suo sorpasso a discapito di Amon, portandosi in seconda posizione. Stewart, ormai era lanciato verso la seconda vittoria consecutiva, ma ben presto la March dello scozzese iniziò a perdere colpi, lasciando a Brabham il comando della gara, seguito da Amon, Hulme e Rindt, che nel frattempo riuscì a passare Pescarolo.

I guai per i piloti dietro Brabham non erano finiti: Hulme iniziò ad accusare problemi al cambio della sua McLaren, mentre Amon, fu costretto a parcheggiare la propria March, dopo aver rotto la sospensione.

Jochen Rindt gp monaco 1970 arrivo
© Getty Images

Così di fatto, la classifica si rimescolò, a parte Jack Brabham che guidava senza problemi il gruppetto formato da Rindt, in ritardo di 9 secondi, davanti alla Matra di Henri Pescarolo, poi Hulme, Hill e Pedro Rodríguez.

Il pilota austriaco della Lotus, iniziò a forzare la mano, mettendo a segno una serie di giri record e trovandosi, ben presto attaccato agli scarichi del leader della corsa.
Rindt era sempre più ingombrante, negli specchietti dell’inglese, fino a quando Brabham, incredibilmente, sbagliò la traiettoria per poter evitare un doppiato, nei pressi della curva “Gazomètre“, ai tempi era l’ultima curva prima del traguardo, e finendo sulla parte sporca del tracciato, finì contro le balle di fieno, lasciando via libera Rindt, che conquistò così la sua seconda vittoria in carriera.
Sul podio salì comunque Jack Brabham seguito da Henri Pescarolo. A punti andarono Denny Hulme, Graham Hill e Pedro Rodríguez con la BRM-

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 3 Austria Jochen Rindt
United Kingdom Lotus 01:54:37.400 80
8
9
2 5 Australia Jack Brabham
United Kingdom Brabham 01:55:00.500 80
4
6
3 9 France Henri Pescarolo
France Matra 01:55:28.800 80
7
4
4 11 New Zealand Denny Hulme
United Kingdom McLaren 01:56:05.700 80
3
3
5 1 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom Lotus +1 lap 79
16
2
6 17 Mexico Pedro Rodríguez
United Kingdom BRM +2 laps 78
15
1
7 23 Sweden Ronnie Peterson
United Kingdom March +2 laps 78
12
0
8 19 Switzerland Jo Siffert
United Kingdom March Out of Fuel 76
11
0
RIT 28 New Zealand Chris Amon
United Kingdom March Suspension 60
2
0
NC 24 United Kingdom Piers Courage
Italy De Tomaso Not Classified 58
9
0
RIT 21 United Kingdom Jackie Stewart
United Kingdom March Engine 57
1
0
RIT 16 United Kingdom Jackie Oliver
United Kingdom BRM Engine 42
14
0
RIT 8 France Jean-Pierre Beltoise
France Matra Differential 21
6
0
RIT 12 New Zealand Bruce McLaren
United Kingdom McLaren Suspension 19
10
0
RIT 14 United Kingdom John Surtees
United Kingdom McLaren Oil Pressure 14
13
0
RIT 26 Belgium Jacky Ickx
Italy Ferrari Halfshaft 11
5
0
DNQ 10 Italy Andrea de Adamich
United Kingdom McLaren No Time 0

0
DNQ 6 Germany Rolf Stommelen
United Kingdom Brabham No Time 0

0
DNQ 15 Canada George Eaton
United Kingdom BRM No Time 0

0
DNQ 2 United Kingdom John Miles
United Kingdom Lotus No Time 0

0
DNQ 20 France Johnny Servoz-Gavin
United Kingdom March No Time 0

0
gp monaco 1970 podio
© Motorsport Images

Sorgente
Credits FotoCredits Foto
Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close