1990-1999On this day

Vittoria con squalifica per Michael Schumacher nel Gran Premio del Brasile

Tutto pronto per la stagione di Formula 1 1995: un Campionato che riprese da dove era finito il 1994, cioè dalla sfida all’ultima staccata tra la Benetton di Michael Schumacher, passata dai motori Ford ai più potenti Renault e la Williams di Damon Hill.

gp brasile 1995 piloti

Il 26 marzo 1995, il circuito di Interlagos, in Brasile, vide accendersi subito la sfida al vertice tra Michael Schumacher e Damon Hill. Il britannico della Williams, però, non portò a termine la gara paulista per presunti problemi alla frizione e al cambio che poi, in realtà, si tramutarono in noie a una sospensione. In questo modo Schumi ebbe la strada spianata per la sua prima vittoria di stagione, davanti alla seconda FW17 di David Coulthard e alla Ferrari di Gerhard Berger.

gp brasile 1995 ferrari AlesiFu una lotta senza esclusione di colpi fra l’inglese della Williams e il tedesco della Benetton, che lasciò ben poco spazio a tutti gli altri protagonisti del Circus iridato, tra cui un Mika Hakkinen in crescita, al volante della sua nuova McLaren-Mercedes, assieme alla coppia Alesi – Berger al volante dell’ultimo V12 prodotto a Maranello, la mitica 412T2.

Però, alcune verifiche successive al GP, evidenziarono l’utilizzo di una benzina irregolare da parte di Benetton e Williams, il che in un primo momento portò alla squalifica di Schumacher e Coulthard.
Il successivo ricorso in appello permise di ripristinare il regolare ordine di arrivo, senza che i punti conquistati dai due andassero nelle casseforti delle rispettive squadre nella Classifica Costruttori.

gp brasile 1995 partenza

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 1 Germany Michael Schumacher
Italy Benetton 01:38:34.154 71
2
10
2 6 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom Williams 01:38:45.214 71
3
6
3 28 Austria Gerhard Berger
Italy Ferrari +1 lap 70
5
4
4 8 Finland Mika Häkkinen
United Kingdom McLaren +1 lap 70
7
3
5 27 France Jean Alesi
Italy Ferrari +1 lap 70
6
2
6 7 United Kingdom Mark Blundell
United Kingdom McLaren +1 lap 70
9
1
7 4 Finland Mika Salo
United Kingdom Tyrrell +2 laps 69
12
0
8 25 Japan Aguri Suzuki
France Ligier +2 laps 69
15
0
9 17 Italy Andrea Montermini
United Kingdom Pacific +6 laps 65
22
0
10 21 Brazil Pedro Paulo Diniz
Italy Forti +7 laps 64
25
0
RIT 9 Italy Gianni Morbidelli
United Kingdom Footwork Engine 62
13
0
RIT 10 Japan Taki Inoue
United Kingdom Footwork Engine 48
21
0
RIT 24 Italy Luca Badoer
Italy Minardi Engine 47
18
0
RIT 22 Brazil Roberto Moreno
Italy Forti Spun off 47
23
0
RIT 29 Austria Karl Wendlinger
Switzerland Sauber Electrical 41
19
0
RIT 5 United Kingdom Damon Hill
United Kingdom Williams Gearbox 30
1
0
RIT 2 United Kingdom Johnny Herbert
Italy Benetton Collision 30
4
0
RIT 16 France Bertrand Gachot
United Kingdom Pacific Gearbox 23
20
0
RIT 14 Brazil Rubens Barrichello
Ireland Jordan Gearbox 16
16
0
RIT 12 Netherlands Jos Verstappen
United Kingdom Simtek Gearbox 16
24
0
RIT 3 Japan Ukyo Katayama
United Kingdom Tyrrell Spun off 15
11
0
RIT 15 United Kingdom Eddie Irvine
Ireland Jordan Clutch 15
8
0
RIT 11 Italy Domenico Schiattarella
United Kingdom Simtek Steering 12
26
0
RIT 30 Germany Heinz-Harald Frentzen
Switzerland Sauber Electrical 10
14
0
RIT 26 France Olivier Panis
France Ligier Collision 0
10
0
RIT 23 Italy Pierluigi Martini
Italy Minardi Gearbox 0
17
0

Topics
Pubblicità

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close